CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Un buon motivo per avere tanti pedali (e accenderli tutti)
Un buon motivo per avere tanti pedali (e accenderli tutti)
di [user #17844] - pubblicato il

Lo stacking dei pedali non si limita agli overdrive: sommare più ritardi e modulazioni sulla base di suddivisioni ritmiche crea delle intricate texture, impossibili per una pedalboard tradizionale.
Esistono situazioni in cui una piccola pedaliera, con una catena essenziale fatta da un overdrive, un delay e una modulazione da tirare in ballo qua e là, è tutto quello che serve per portare a casa una serata. Ci sono poi altri contesti in cui avere rig più elaborati è un obbligo dettato dalla necessità di orizzonti espressivi più variegati. C’è infine uno spazio poco definito, quello in cui si muovono quasi tutti i musicisti appassionati di sperimentazione timbrica selvaggia, dove le regole della pedalboard tradizionale decadono e qualsiasi scatoletta è buona da mettere in fila con un’altra.
A volte i risultati lasciano il tempo che trovano, altre volte pagano lo sforzo, contro ogni pronostico. È il caso in cui si decida di mettere a frutto la GAS, prestando l’accumulo compulsivo di stompbox al servizio della ricerca sonora.
Se avete scelto questa via, non occorre che abbiate pedali esoterici o dalle mille manopole. La chiave è nella semplicità “sommata a se stessa”, dando finalmente un senso a quella mania che vi ha portato ad acquistare sempre più delay, ad accatastare modulazioni varie senza disfarvi mai dei “primi amori”.

Un buon motivo per avere tanti pedali (e accenderli tutti)

Quello che vedete nell’immagine in alto è un classico segnale audio. Ha una forma all’apparenza irregolare e complicata da descrivere, che però non è altro che la somma di una serie di banali onde, segnali semplici e ciclici diversi tra loro per ampiezza e frequenza.
Nello schema che segue, il concetto - descritto in matematica dal Teorema di Fourier - può risultare più intuitivo.

Un buon motivo per avere tanti pedali (e accenderli tutti)

La Serie di Fourier non va presa alla lettera nel nostro caso, ma può chiarire le idee sulla logica secondo la quale andremo a far interagire gli effetti tra loro.
Così come delle onde diverse per ampiezza e frequenza danno vita a un segnale frastagliato e apparentemente imprevedibile, allo stesso modo l’LFO di una modulazione per chitarra può intrecciarsi ad altri oscillatori impostati in modo diverso per creare un’onda complessa, del tutto nuova.
La questione prende facilmente forma se si pensa a una serie di tremolo messi in fila, tutti regolati in modo diverso e tutti accesi allo stesso momento.
Sfruttando la suddivisione metronomica come riferimento, sarà possibile impostare ogni effetto su una figura ritmica diversa, scoprendo che l’effetto risultante sarà del tutto paragonabile a quello di un originale step sequencer.

Un buon motivo per avere tanti pedali (e accenderli tutti)

Il ragionamento non si limita alla variazione del volume e può essere applicato a tutti gli effetti basati sul tempo in generale, dai delay alle modulazioni con LFO, cioè quei circuiti che devono il proprio suono a un’onda lenta e ciclica che si applica al segnale diretto dello strumento, come un phaser, un chorus o un flanger.

Come per lo stacking degli overdrive, tutto va pensato in relazione al pedale precedente, sapendo che il successivo applicherà il proprio effetto al segnale che gli si fornirà nell’input, per intero.
Vale a dire che, se posizioniamo una modulazione dopo un delay, l’oscillazione andrà ad applicarsi allo stesso modo a segnale diretto e ripetizioni, dando così un risultato più compatto e regolare. Se la modulazione è invece a monte, prima del delay, il suo effetto sarà probabilmente meno pronunciato, ma acquisirà una texture tanto più profonda quanto è sfasata la sua oscillazione rispetto al tempo del delay. Ciò accade perché forniremo al delay un segnale con un’oscillazione sempre diversa e le ripetizioni, sommandosi in punti diversi dell’oscillazione dell’LFO, si intrecceranno creando degli effetti più complessi.

L’unico limite è davvero la fantasia del musicista… e la sua dotazione di stompbox da mettere in fila ai propri piedi. Per non avere vincoli in questo senso, abbiamo voluto affrontare le basi del curioso modo di disegnare effetti sonori in un ambiente virtuale, sommando modulazioni, tremolo e delay ben oltre il numero verosimile per una pedalboard realistica.

effetti singoli per chitarra il suono
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
Link utili
Lo stacking dei pedali
In vendita su Shop
Visualizza il prodotto
Zomo Cd-mk-1 Silver Cd-mk-1 Silver
di Music Delivery
 € 49,00 
 
Tip vintage per selettore Alpha black
di Chitarre e componenti
 € 0,50 
 
Manopole Stratocaster volume cream
di Chitarre e componenti
 € 1,50 
 
BOSS VE-1 Vocal Echo
di Banana Music Store
 € 149,00 
 
Laney AH40
di Banana Music Store
 € 171,00 
 
KORG - VOLCA FM
di Music Works
 € 144,00 
 
Zoom G1X FOUR w/Expression Pedal Multieffetto
di Music Island
 € 82,00 
 
NUX Drive Core Deluxe
di Banana Music Store
 € 60,90 
Mostra commenti     6
Altro da leggere
Wampler Ratsbane: Rat con qualche asso nella manica
Imparare a "dipingere" il suono con i pedali
Binary Star: delay modulati da Red Witch
In studio con Quaini: overdrive battle
Plexi Breed: il suono di una testata storica a portata di pedale
I Grandi Classici: il Tube Screamer Ibanez TS9
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
EPIPHON LES PAUL CUSTOM NERA
Visualizza l'annuncio
Amplificatore Fender Super Reverb primi anni 60
Visualizza l'annuncio
Ovation Custom Legend 1719 30CM Commemorative - 2004
Seguici anche su:
Altro da leggere
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson
Dodi Battaglia: dal 12 febbraio il nuovo singolo "Il coraggio di vince...
Foo Fighters: il nuovo album "Medicine At Midnight"
Claudio Baglioni: stasera ospite d'eccezione a Stories Live
Morto Phil Spector, inventore del Wall Of Sound
JHS vende il primo Centaur mai prodotto
Il NAMM non si fa, ma i costruttori ci sono tutti
Canzoni sbagliate!
Morto Alexi Laiho: fondatore dei Children of Bodom
Brand da tenere d’occhio nel 2021




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964