CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Harley-Benton e la Filosofia dell’Ipermercato
Harley-Benton e la Filosofia dell’Ipermercato
di [user #50760] - pubblicato il

Non occorre un campione statistico enorme per farsi un’idea. Ma prendiamo come esempio la mia band, composta da cinque elementi: due di noi possiedono una Harley-Benton. Per nessuno di noi è la chitarra principale, sia chiaro, ma la suoniamo in casa e qualche volta in sala prove. Udite udite, con gran soddisfazione.
 

Per chi non lo sapesse, Harley-Benton è il brand di chitarre “nativo” di Thomann, che in una decina di anni (poco di più) è diventato il marchio di chitarre entry level per eccellenza. La gamma è ormai un mare magnum, è divisa per famiglie che diventano sempre di più e sempre più ampie: trovi le ST (tipo Stratocaster), le TE (tipo Telecaster), le Single Cut (tipo Les Paul) e così via. C’è di tutto, in pratica ci sono le repliche della maggior parte dei modelli storici soprattutto Fender e Gibson (è ovvio che non vengano mai citati, ma stiamo parlando di quello), ma anche PRS, Gretsch, Rickenbacker e altri, in colorazioni identiche o estremamente simili a quelle originali. La domanda cresce, l’offerta tiene il passo. E il limite diventa la fantasia: se, per esempio, fai sogni esoterici e desideri una Diavoletto doppio manico per emulare Jimmy Page, beh Harley-Benton ti offre la DC-Custom Cherry 612, che costa precisamente 555 euro, custodia inclusa… uno degli strumenti in assoluto più costosi della gamma H-B. La classica Telecaster 52, che qui si chiama TE-52 Na Vintage Series (tra i prodotti più venduti) costa 159 euro.

Harley-Benton e la Filosofia dell’Ipermercato

Aggiungendone un centinaio ti arriva a casa con custodia morbida, amplificatore digitale Mooer e una caterva di accessori. Per avere un riferimento, una Telecaster Squier Classic Vibe (ne ho una e la amo alla follia) ne costa 395 senza custodia. Fin qui, non racconto nulla di nuovo, visto che la maggior parte di noi accordiani non riesce a prendere sonno serenamente la sera se non ha perlomeno buttato una fugace occhiata al sito di Thomann. Il tema scottante è quello della qualità e qui si apre il dibattito, perché tra i tanti chitarristi che hanno comprato una Harley-Benton ci sono i contenti e gli scontenti, ma ho la netta sensazione che i primi siano sempre di più e i secondi sempre di meno. So di alcune Harley-Benton arrivate con setup cattivi o pessimi, so di tastiere da livellare, ma di situazioni disperate ne ho registrate poche. Forse nessuna. Quello che percepisco io è che, dopo una primissima fase di incredulità mista a scetticismo nei confronti del marchio, ora prevalgano entusiasmo e possibilismo. Del tipo “dài, proviamo, poi se proprio non mi piace la rivendo”. Vibrazioni positive alimentate, credo, più dal passaparola che da grandi strategie di comunicazione (anche se non è raro trovare youtuber e influencer con al collo una H-B e questo fa pensare). Resta, soprattutto per noi brizzolati, quello strano e per certi versi inconfessabile velo di “pudore” che ci suggerisce di noi uscire dal vivo con una chitarra che rechi sulla paletta un marchio economico (come se qualcuno davvero ci “pesasse” per quello), ma appunto la sensazione è che sia un problema di noi adulti e non delle nuove leve. 
E voi che esperienza avete di questo marchio? Belle sorprese, delusioni? Una Harley-Benton può essere un muletto, moddata può essere anche qualcosa in più, oppure vi scandalizza parlarne?

Harley-Benton e la Filosofia dell’Ipermercato
 
harley benton thomann
Nascondi commenti     74
Loggati per commentare

di saverio21 [user #20612]
commento del 11/03/2022 ore 12:32:1
Al momento non ho chitarre o bassi Harley Benton, posseggo qualche loro accessorio e uso le loro corde sugli strumenti che uso di meno (sansa infamia e sansa lode, per quel che costano vanno benissimo da utilizzare su chitarre che si usa poco) ma non mi farei nessun problema ad acquistare una loro chitarra o un loro basso, soprattutto se mi dovesse servire (anche live) per un paio di brani al massimo. Penso, ad esempio, alla sopra citata doppio manico stile Gibson SG: qualora avessi necessità di suonare brani tipo Stairway to Heaven, Hotel California ecc, non vedo perchè (non avendo un portafogli a mantice) dovrei spendere millemila euro per prendere una gibson (o mille euro circa per uan Epiphone) quando con 555 posso avere uno strumento che, recensioni alla mano, risulta essere più che accettabile. Idem, nei progetti in cui suono il basso: se mi servisse giusto per pochi brani un basso 6 corde fretlless, prenderei l'HB ad occhi chiusi. Cosa diversa sarebbe per gli strumenti principali anche se, è da dire, le serie Fusion, Dullahan e Aeolus, un po' più care delle altre serie e con tratti che per alcune cose le distinguono dal resto del panorama chitarristico, da ciò che ho visto e sentito, potrebbero tranquillamente diventare lo strumento principale di chi cerca "quel" suono. Insomma, il mio approccio al brand è fiducioso e senza paraocchi nè in positivo nè in negativo. I numeri sono dalla loro parte, i prezzi sono a prova di concorrenza e le opinioni degli utenti sono, per lo più, più che positive. Coloro di mia conoscenza che le posseggono mi hanno segnalato solo problemi che si possono riscontrare non tanto negli strumenti entry level ma, addirittura, in quelli di fascia media... secondo me i crucchi hanno azzeccato la mossa!
Rispondi
di Oscar [user #48070]
commento del 19/03/2022 ore 10:13:04
Io ,suonando per hobby e non avendo portafogli da petroliere,ho felicemente sposato le HB e mi trovo benissimo. Ed i modelli custom (penso alla Nashville in mio possesso ) valgono il triplo di quel che costano.
Rispondi
di E! [user #6395]
commento del 11/03/2022 ore 14:17:32
Un anno fa ho preso un basso di tipo Precision della Harley Benton. Dopo aver fatto un minimo di setup sono rimasto contentissimo. Ovviamente non è il massimo, né come suono né come suonabilità, ma si fa suonare con molto piacere e devo dire che con grande sorpresa il mio fonico l'ha trovato migliore, in termini di suono, rispetto al Fender del mio bassista. Probabilmente come intonazione è un po' carente rispetto a un basso "serio", ma per meno di cento euro...
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 11/03/2022 ore 14:35:17
Allora.
Harley Benton.
No, perché dal vivo a me personalmente piace la scritta giusta sulla paletta.
A casa invece sì, ci sta, ho suonato una telecaster di questo marchio, ma il setup era costato esattamente quanto lo strumento... 😆
Rispondi
di Arch [user #51394]
commento del 11/03/2022 ore 15:59:19
Io ho avuto una cassa 2x12 della HB. La abbinavo al mio bel Engl Classic50. Devo dire che mi soddisfaceva in pieno. Per 220 euro ho preso una cassa con due coni celestion V30 che a comprarli separatamente costavano 100 euro l'uno.
L'unico "difetto" era che il rivestimento si intaccava facilmente, soprattutto se confrontanto con l'usura della testata. Però per la cifra spesa direi che ci può stare.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 17:07:
Confermo impressioni e... inconvenienti. Per quel prezzo non mi sembra un problema, suona davvero bene e il prezzo è ridicolo. Ho preso anche due 1x12", sempre con il Vintage 30, suonano alla grande e non hanno il problemino del tolex.
Perchè spendere di più? La mia Dragoon 1x12" (stesso cono) non è che suoni meglio, è solo un po' diversa.
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 11/03/2022 ore 16:39:02
A me le HB fanno venire in mente quel dubbio che ci frega sempre...
vai al link
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 17:08:28
Haha! Esatto.
Io il dubbio me lo sono tolto. Un paio di volte, anche.
Rispondi
di teppaz [user #39756]
commento del 11/03/2022 ore 16:45:12
Ho preso un'acustica da 69 Euro ed è più che decente, tranquillamente a livello delle chtarre di "marca" da 2-300 Euro che ho provato.
Poi una LP Junior da 200 Euro con P90 che in realtà mi servirà da "squartare" per giocarci un po'; devo dire che per il prezzo è anche troppo buona, manico e tasti a posto, finitura senza difetti macroscopici, suona anche discreatamente.
I prezzi sono così bassi perchè Thomann compra direttamente dalle fabbriche orientali, e non essendo un produttore ma un commerciante non investe una lira in marketing, pubblicità o endorsment.
Gli basta mettere i prodotti sul suo sito che vedono migliaia di persone ogni giorno per avere una visibilità enorme.
Tutto questo porta a un risparmio per gli acquirenti, tutto qua, si paga il costo di produzione ed un margine evidentemente basso di Thomann.
Rispondi
di Axilot [user #52908]
commento del 11/03/2022 ore 17:27:45
Io stavo facendo un pensierino sulla Sc-550 plus con gli EMG o sulla Sc Custom II FR, ma anche la Victory Plus. Penso che una di queste si aggiungerà alla mia collezione. Per me che suono casa il marchio sulla paletta veramente non conta.
Rispondi
di maccarons [user #20216]
commento del 11/03/2022 ore 17:36:24
vai al link
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 11/03/2022 ore 17:44:47
Io ho un basso, preso usato a 80 euro spedito, e dopo un setup piuttosto radicale, devo dire che sono più che soddisfatto.
Tra l'altro non suona solo bene, ha anche dei bei legni, al tatto non sembra per niente uno strumento così economico.
Rispondi
di elguitarron [user #8109]
commento del 11/03/2022 ore 17:50:34
Io ho una TE-20 costata ben 90€...Le ho cambiato giusto i pickup (dei Tonerider) e i potenziometri, per il resto è tutta originale. Che dire, il manico è ottimo, non ho trovato imperfezioni, l'accordatura la tiene, cosa volere di più da una chitarra a questo prezzo...? E' chiaro che non posso fare paragoni con altre marche, non avendole provate, anche se non penso che sia meglio la mia rispetto a una che costa 5 volte tanto, ma francamente non mi interessa. C'è da dire che sembrano lontani i tempi (anni 90) in cui una chitarra coreana a 400.000 Lire la potevi usare per accendere il fuoco, adesso la qualità entry level si è alzata tantissimo.
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 11/03/2022 ore 20:27:57
Sembrano lontani i tempi delle entry level obbrobriose… e forse lo sono! Sono passati 30 anni :(
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 11/03/2022 ore 19:15:04
Con tutto il rispetto: non so cosa farmene ed il discorso vale per tutti gli strumenti di quella fascia, vedo gente che ne compra una al mese, io preferisco aspettare un anno o magari anche due e comprarmi una chitarra che davvero mi entusiasma spendendo quello che ci devo spendere.
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 13/03/2022 ore 22:25:24
io compro ogni 2 anni una chitarra
ma di tanto in tanto vendo anche
Rispondi
di lucalindemann [user #45901]
commento del 11/03/2022 ore 19:38:12
Suono da 35 anni il basso e compongo/produco musica da anni come polistrumentista. Dopo aver fatto il giro del mondo spendendo badilate di soldi in strumenti "premium", sono giunto alla conclusione che, o ti capita il pezzo che fa davvero la differenza, o riesci comunque tu a fare la differenza anche con uno strumento entry level/medio e qualche modifica mirata. La mia fortuna è che collaboro con un liutaio di grande esperienza e quindi dai miei bassi Squier (JAP e indonesiani) ho tirato fuori dei gioiellini che mi sognavo con bassi molto più costosi. Ammetto che ormai Squier CV sono tutto meno che entry level, anzi, spesso pettinano i Player messicani. Entrando nel topic, l'anno scorso ho preso la strato HB basica, sunburst, per lasciarla nella casa in Sardegna. Chitarra onesta, ma sinceramente con le Squier c'è un abisso. Magari non 200 euro di differenza, ma la HB è sinceramente inferiore. Molto grezza, tastiera con un legno che sembra pasta di 'nduja calabrese... Non è una chitarra che userei regolarmente. Ho un amico chitarrista che mi ha fatto provare la copia della PRS, direi molto bene riuscita. Ha cambiato l'elettronica e i pickup e con una spesa contenuta ha ottenuto un ottimo risultato. Io personalmente non comprerei più un HB. Preferisco di gran lunga il marchio Squier, soprattutto sui bassi, che sono ancora meglio delle chitarre.
Rispondi
di Amaranto utente non più registrato
commento del 11/03/2022 ore 22:04:03
Harley Benton produce copie di varie chitarre famose e da la possibilita' con pochi Euro di poterne provare e venirne in possesso e questa strategia Thomann la sa usare bene bene,. un ottima strategia ad esempio avere per le mani con 200 euro una PRS Body.. attenzione alla regola delle due F perche' parlo solo della Forma e non della Firma per quanto riguarda la firma quello e' un altro discorso. Sono chitarre poco costose inutilmente criticabili dato il prezzo, e chi la compra dovrebbe esserne cosciente invece di lanciare nel poi critiche sui vari social. Io ne ho comperate due e non mi dispiacciono per niente, una ha il ponte floyd rose e ne ho letto la critica forse sotto stupefacenti che il floyd non e' originale ma uno scrauso Floyd Rose Special.. Esticazzi ma costa solo 150 euro che caxxo pretendi ? e poi ancora, il genio e' arrivato alla conclusione che quel ponte fa schifo lamentandosi che dopo aver regolato l'action delle corde, il ponte scatta muovendo la leva.. peccato che scopro per sua ammissione che non aveva allentato le corde durante la regolazione dei due Piloncini o Pivot .. il modo piu' stupido per distruggerlo.. questa dovevo raccontarla a qualcuno, scusate 😜😉
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 11/03/2022 ore 22:19:42
Anni fa ( era il '99) io ed un mio collega di lavoro, allora poco più che ventenni, ci siamo presi la nostra prima "vera" auto...( Non quella passata dai genitori)..
Lui una superaffidabilissima e tedeschissima Golf ultimo modello ( per l' epoca) ed io una più normale Peugeot...
Credo l'abbia cambiata dalla disperazione dopo poco più di 4 anni di stop e richiami vari al concessionario ( con scadenze quasi semestrali) per caxxi vari e variegati,
La mia Peugeot funziona ancora dopo piu di 300.000 km....
Rispondi
di redcapacci [user #33920]
commento del 12/03/2022 ore 01:06:20
Hanno un catalogo per mancini che la gibson si sogna, solo per questo merita tutto il mio infinito rispetto.
Ne ho avute molte, mi hanno dato moltissimo e sono felice che adesso pagando così poco si possa avere così tanto
Rispondi
di zanzacris [user #11650]
commento del 12/03/2022 ore 09:22:42
Esatto... Concordo.
Ho 2 Te90 la thinline e la flt... Fantastiche, suonano bene già da originali e e trambe hanno manici fantastici... W le Harley Benton...
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 12/03/2022 ore 06:50:26
Non ne penso bene da nessun punto di vista, ma essendo un settore basato sull'irrazionale e l'emozionale è inutile mettersi a spiegare e il perché e il per come. Quindi a posto così.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 17:17:50
Ma parli per esperienza diretta o per principio?
Chiedo perchè non mi ritengo proprio un pischello, ho e ho avuto diversi strumenti di pregio ma sono rimasto sinceramente stupito quando li ho imbracciati.
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 15/03/2022 ore 17:28:47
Sono sicuro che... suonino e che valgano un po' più del prezzo pagato. Ma il piacere che trovo io in uno strumento viene tutto da determinate sfumature e accorgimenti che purtroppo uno strumento di quella fascia non può dare. Ergo, non mi interessa comprarle e preferisco risparmiare anche per anni per avere quello che mi soddisfa piuttosto che accontentarmi di qualcosa che non mi dà niente di ciò che cerco. Le chirarre made in china, in genere, sono prodotte in una tale quantità da rendere basso il prezzo ma limitate anche le peculiarità. Oltre al fatto che è troppo frequente il riscontro di difetti che richiedono il reso ecc. con una perdita tempo e altro, e anche questo contribuisce a non farmele apprezzare.
In genere, in un campo dove impiego il massimo della passione, la logica del massimo risparmio non fa per me.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 17:38:3
Ovviamente ognuno si pone i propri parametri, ci mancherebbe.
Non è che volessi convincerti, però un rifiuto senza concedere nemmeno una chance mi sembrava un po' radicale.
Lecitissimo, ma radicale.
Anch'io ho dei parametri precisi in ciò che cerco, e non tutto mi accontenta. Figurati che ho scambiato una Steve Morse II e una Mira (entrambe magnifiche, soprattutto la prima) perchè non mi facevano scattare la "scintilla". Ma ad esempio ho preso per gioco una Harley Benton DC Junior B-Stock (che quindi qualcun altro ha "schifato" e restituito) e l'ho trovata sorprendente, tanto che è rimasta con me, con qualche modifica, assieme alla sorella maggiore Gibson (modificata anche lei, ho dovuto sostituire le meccaniche...)
Rispondi
di NorwegianWood [user #18676]
commento del 12/03/2022 ore 11:00:43
Ho una lunga esperienza con il marchio: La prima volta che acquistai una Harley Benton fu addirittura quasi 5 anni fa (era il 2017).
Ai tempi di Harley Benton nemmeno si parlava.
Avevo da tempo una gran voglia di offset...ma anche di provare i pickup p90 di cui da anni leggevo un gran bene.
Se avessi voluto una copia di una tele o di una strato avrei avuto solo l'imbarazzo della scelta...ma, a quei tempi, di offset economiche non c'era nulla sul mercato. E non parliamo dei pickup: Single o Humbucker. Stop.
Finché un giorno non mi accorsi di lei: una "Jazzmaster" con i pickup p90 e il tune-o-matic. Sunburst, pickguard tartarugato rosso. Bellissima. Prezzo: 129 euro. Strabuzzo gli occhi. Non ci credo.
A quel prezzo il tentativo ci sta. Mi dico: "Se non dovesse piacermi...amen, avrò comunque speso poco".
La compro, dopo qualche giorno arrriva: A parte una impercettibile imperfezione nella verniciatura in un punto...è tutto ok. Rimango sconvolto dai tasti: posati perfettamente. Inoltre arriva già con un ottimo setup di manico ed action.
Ottima risonanza anche da spenta...ma amplificata ho finalmente modo di assaporare il sound dei p90. Ed è subito AMORE.
Ad onor di cronaca: dopo un paio di anni il modello subìsce un restyling e i p90 vengono sostituiti da due pickup di tipo "jazzmaster".
Cambia anche il logo sulla paletta, che diventa quello attuale.

Ebbene, l'anno scorso fatto un paio di upgrade: ho cambiato le meccaniche (con delle autobloccanti Guyker, meno di 20 euro su Aliexpress, ottime) e gli abbassacorde (due Graphtech in tusq-xl, 12 euro) e la chitarra ha spiccato il volo. Non che prima non tenesse l'accordatura, anzi...ma ora non si scorda nemmeno se ci passasse sopra un carro armato.
Ho trovato il mio suono, con i p90 ho trovato la mia "voce".
Da quando è arrivata, nel 2017, è diventata la mia "number one"...e la Fender Stratocaster Made in Usa prende la polvere e non ha più visto un palco da allora.

Nel 2018, ancora in preda all'entusiasmo della prima, acquistai un'altra Harley Benton: una Les Paul Goldtop...ovviamente con i p90. 149 euro.
Qui qualche problemino l'ho riscontrato: un tasto un po' troppo alto...ma non ci è voluto molto per metterlo a posto.
Anche su quest'ultima ho fatto qualche upgrade: un capotasto Graphtech in TusQ e delle autobloccanti Guyker. Ora non si scorda mai. Qualche tempo dopo cambiai anche lo switch dei pickup a tre posizioni...quello originale aveva iniziato a scricchiolare. Sostituito con un solidissimo Goldo costato meno di 10 euro.

Oggi sul mercato trovare chitarre con corpi offset e pickup "diversi" senza svenarsi è più facile.
Dobbiamo riconoscere a Thomann/Harley Benton di aver colmato quel vuoto prima di chiunque altro marchio.

Non grido al miracolo: la differenza nella qualità costruttiva con la Fender Stratocaster Made in Usa c'è...e si tocca con mano.
Però sono felice di aver trovato la mia "voce"...e ritengo che Harley Benton sforni strumenti già affidabili (niente a che vedere con le chitarre entry-level di 20 anni fa) su cui poter fare degli upgrade (più o meno "invasivi") senza troppi patemi.

Ah, dimenticavo: L'anno scorso ho acquistato un cabinet 2x12 verticale con due Celestion Vintage 30 ad un prezzo ridicolo (quello dei due speaker).
Da un anno suono in giro con due chitarre e un cabinet con su scritto "Harley Benton". Il marchio mi interessa poco. Basta che ottengo il suono che dico io.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 12/03/2022 ore 11:46:32
Grazie per avermi fatto venire la voglia di comprare la HB DC Junior FAT.
Un solo P90 un tono e un volume cose puoi volere di più?.
Chitarra senza la quale la mia vita non ha più motivo di esistere, anzi mi chiedo come abbia fatto a vivere una vita così squallida senza averla in rastrelliera?

Però ora ti passo il numero della mia compagna così te la ved con lei.

Ad ogni modo ditemi come si fa a non comprarla vai al link
Rispondi
di Fabio Cormio [user #50760]
commento del 12/03/2022 ore 12:38:51
Veramente ci stai dicendo che finora hai vissuto senza? Come diamine hai potuto?
Rispondi
di guitarspassion [user #59533]
commento del 15/03/2022 ore 22:53:40
Vedi che ci sono diverse versioni. La FAT ha il manico più grosso, l'altra più sottile. ;)
Rispondi
di fla72 [user #29005]
commento del 12/03/2022 ore 16:16:42
Io ne ho prese un paio. Allora... se vogliamo uno strumento da appendere, sono ok; per se vogliamo suonarle ste chitarre con un minimo di scioltezza, bisogna rifare da capo, tasti, chiavi, pickup, pot capotasti, ponti...e non provate a sverniciarle che ho fatto io, troverete dei legni che ancora emettono cacchi per quanto sono freschi! ..insomma..anche no per me! pero' ovviamente è solo un'opinione personale!
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 17:30:39
Hmmm, sì e no.
Concordo con la sostituzione delle meccaniche (ma ho dovuto sostituirle anche su alcune Gibson...), il capotasto come minimo da sistemare e a volte il ponte, ma siamo a livello di interventi che si fanno molto frequentemente su strumenti che costano anche tre o quattro volte tanto.
I pickups Roswell non sono il massimo, ma non li trovo peggiori degli Epiphone montati anche sulle Gibson Inspired. L'elettronica invece non l'ho toccata: bei potenziometroni full-size che funzionano davvero bene. Per quello che ho constatato io la base (non la definisco liuteria, mi sembrerebbe esagerato) è davvero buona e con una spesa aggiuntiva decisamente contenuta (se ci si arrangia da soli) si può avere uno strumento che dà vere soddisfazioni. Ovvio che non si può paragonare a una chitarra/basso che costa oltre 1000€, però si difende davvero bene: la mia LP Junior si offende a morte quando la alterno con la DC Junior e mi ci diverto.
Quanto allo sverniciare una chitarra... PAZZO!!!! :)))
L'ho fatto (Gibson) e ho giurato di non rifarlo mai più, anche se il risultato poi è stato molto buono.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 12/03/2022 ore 18:23:44
Ok quelle da 100 euro ma se non sbaglio hanno anche modelli un po' più costosi.. su quelli qualcuno ha esperienza?
Rispondi
di zanzacris [user #11650]
commento del 14/03/2022 ore 18:18:52
Te90 thinline e te90 flt... La prima sta sui 230 oggi la seconda 199...belle a vedersi e rifinite bene, manici entrambi molto comodi e pickups originali niente male (pacifico che non sono dei seymour Duncan o dimarzio o simili)... Sono anche felice possessore di una fender tele americana e il confronto non è così devastante in favore della fender che rimane cmq superiore ma anche il prezzo è di 5 o 6 volte superiore...diciamo che le Harley benton serie deluxe o vintage (sopra la versione base) sono strumenti che se la giocano con strumenti da 500/600 euro.... Provare, a quei prezzi, non costa nulla😁....
Rispondi
di ramones [user #17469]
commento del 12/03/2022 ore 19:57:56
Hearly Benton!? Mi sono piaciute sin da subito, tanti modelli a prezzi abbordabili, poi né ho prese due, una dreadnought copia della hummingbird di gibson e un basso fretless acustico, e sono rimasto deluso. L'estetica è fantastica, ma solo quella. La qualità è proporzionata al prezzo, ciò che invece non ho riscontrato con un'altro brand economico che mi ha stupito per rapporto qualità prezzo: SX. In questo caso ho preso una Stratocaster, un basso precision e una acustica travel tutti ottimi prodotti e di qualità superiore alle hb.
Rispondi
di ramones [user #17469]
commento del 12/03/2022 ore 19:57:57
Hearly Benton!? Mi sono piaciute sin da subito, tanti modelli a prezzi abbordabili, poi né ho prese due, una dreadnought copia della hummingbird di gibson e un basso fretless acustico, e sono rimasto deluso. L'estetica è fantastica, ma solo quella. La qualità è proporzionata al prezzo, ciò che invece non ho riscontrato con un'altro brand economico che mi ha stupito per rapporto qualità prezzo: SX. In questo caso ho preso una Stratocaster, un basso precision e una acustica travel tutti ottimi prodotti e di qualità superiore alle hb.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 12/03/2022 ore 20:42:58
Nessuno regala niente.
Con le economiche da ragazzini al loro primo strumento ho già dato tanti anni fa, e non le rimpiango.
Non parlo del suono, ma manico rifiniture meccaniche accordatura componentistica fino alle viti che si spannanoa guardare, mi fanno ribrezzo. De gustibus.
Rispondi
di axlrov [user #32222]
commento del 24/03/2022 ore 07:18:0
È ovvio che non hai mai avuto una hb tra le mani, persino quelle sotto i €100 sono fatte benissimo, se vai sulla serie delux sui €150 sono uguale alle fender pochissima differenza, perchè sparli senza nemmeno mai averle toccate, io penso che per poter dare una opinione su queste cose bisogna per forza averle provate, se no come fai a dare un sincero parere? E come se io dicesse che non mi piace la carbonara senza mai averla provata!!
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 24/03/2022 ore 12:22:33
No le HB non le bramo, ho avuto la disgrazia di dover accompagnare il figlio di un amico ad acquistare una squire da 300, bellissima, e insuonabile con le meccaniche di topo Gigio, il manico non rifinito, e anche le viti di stagno credo si spanavano subito.
Eppure in tanti le trovano eccezionali, salvo poi cercare di rivenderle dopo aver speso il doppio in inutili migliorie.
Che le HB siano migliori, lo dici tu.
Se tu avessi una chitarra buona , non perderesti soldi e tempo con le entry level che sono concepite appunto per 1) chi inizia e se continua poi si compra qualcosa di decente. 2) per chi è veramente alla canna del gas , e la sua unica scelta per avere una ed una sola chitarra è una entry level.
Io sto cercando una squier mini Torino red da appendere come arredamento, costa meno di una stampa con una buona cornice.
Rispondi
di axlrov [user #32222]
commento del 01/04/2022 ore 03:28:05
Sono eccellenti e non vado a regalare e buttare soldi per strumenti che non valgono assolutamente quello che costono, ma si guardi tutte le recensioni su you tube, fatte da esperti onesti e oggetivi, tutti dichiarano che le hb sono qualità pazzesca incredibile, voi giudicate solo quelle da 80$ ( che pure quelle sono ottime) guardi quelle da 149 in su, sono incredibile, se la prenda una! Non se be pentirà affatto, non serve spendere di piú per comprare cioffeche costose
Rispondi
di nanniatzeni [user #24809]
commento del 13/03/2022 ore 07:35:41
Io ho preso un basso, stile Precision.
Pagato 89 euro, sono soddisfattissimo.
È bellissimo, suona bene, tiene l'accordatura e non ha ronze nella parte elettrica.
Io sono favorevole alle chitarre economiche, negli anni ne ho avute molte, alcune scarse davvero (eko anni 90 e una sconosciutissima Clement ),alcune ottime per il prezzo pagato(Yamaha e Greg Bennett, 229 euro l'una).
Poi è chiaro, la differenza con una Rg Prestige che ho da 20 anni e da una Kramer che credo ne abbia più di 30 sicuramente c'è.

Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 13/03/2022 ore 10:58:26
Questione divisiva, da sempre.
Se guardo il concetto da un certo punto di vista, vedo certamente un prodotto (ho toccato con mano solo una simil PRS di un ragazzo) che suona, si fa suonare, è gradevole, ed ha un rapporto qualità/prezzo che ai miei tempi di ragazzo era impensabile.
Quindi ha offerto possibilità che prima non esistevano.
Se lo guardo da un altro punto di vista, faccio veramente fatica a comprendere come uno strumento che ha delle sue lavorazioni ben precise, dei materiali, 22 tasti posati, un manico avvitato o incollato, due pick-up e un circuito elettronico, una verniciatura discretamente fatta, un capotasto, un ponte e delle meccaniche…. possa costare dai 100 ai 150 euro.
Francamente non me lo spiego. O meglio, la spiegazione sta in materiali di qualità certamente ridotta all’osso, e in una mano d’opera estremamente sotto pagata.
Io, oggi, una chitarra del genere la comprerei soprattutto per curiosità, oppure se non avessi altre disponibilità economiche.
Certamente, meglio due chitarre di fascia alta, che tante di fascia bassa.
Dimenticavo, una cosa è certa.
Una chitarra da 1500 euro, non è 10 volte superiore ad una di 150.
Men che meno, una chitarra da 15000 euro non è 10 volte superiore ad una da 1500 e 100 volte superiore ad una da 150. Il rapporto non è lineare.
Ho visto persone suonare con strumenti di fascia bassa e avere dei suoni quasi indistinguibili da strumenti di fascia alta. Quel ragazzo che suonava la simil PRS della Harley Benton, non sfigurava affatto in mezzo a noi che avevamo Fender, Gibson, Music Man.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 13/03/2022 ore 12:55:1
Ho una Harley Benton tipo LP giallo lemon drop, e un mio amico ha una Harley Benton tipo PRS con un top favoloso autumn sky.
Come suonano: discretamente; è probabile che la differenza con le originali la sentiamo più noi musicisti che il pubblico.
Io ho una vera PRS C24 USA che ovviamente è di un altro livello. Ma ciò non toglie che per una cifra di 15-20 volte inferiore ben vengano tutte le Harley Benton per chiunque non voglia o possa permettersi certe cifre, o semplicemente per chi voglia togliersi un comprensibile sfizio senza rischiare il default o il matrimonio.
Ho anche provato un basso attivo Harley Benton che il giorno dopo era già sulla via del ritorno per la Germania. Come ho detto, chi si accontenta gode; chi non si accontenta gode il doppio.
Rispondi
di RedRaven [user #20706]
commento del 13/03/2022 ore 15:02:19
Un effetto che a me non piace per nulla di questo tipo di strumenti ultra-economici è che la gente non li prende come unica chitarra per principianti. Magari anche, ma chi è più navigato ne prende due, tre o più in modo bulimico tanto costano poco e così "ho tutto": strato, tele, les paul.. poi si inizia a cambiare parti, si rivendono, esattamente come i kit ancora più economici. Una sotto l'altra, da una parte ci si illude di avere e di aver capito come suona una strato per esempio, dall'altro si continua a girare insoddisfatti verso la prossima economica. Il punto è che è meglio UNA chitarra fatta bene di 4 ( o anche 8) economiche, per suono, espressività, suonabilità. Ma continuando con le Harley Benton non si capirà mai.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 14/03/2022 ore 08:14:45
Sono d'accordo con quello che scrivi. Non ha proprio senso farsi prendere dalla smania di acquisto compulsivo, farsi arrivare qualche legnaccio per poi accorgersi che le meccaniche fanno schifo, il ponte anche, i pickup sono meh, e trovarsi spendere il doppio in "upgrade" vari. Per poi avere comunque un risultato che lascia a desiderare. E trovarsi quindi a svendere il tutto su mercatino, per poi ripartire da zero. Discorso diverso se uno sta iniziando e non vuole spendere molto, ma sono convinto che la maggior parte di Harley Benton vadano a chi sa già suonare e pensa di fare affaroni.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 17:42:07
E cosa mi dici di quelli che hanno le chitarre "buone", ma si divertono anche con le Harley Benton (o simili)? ;)
Rispondi
di Francescod [user #48583]
commento del 15/03/2022 ore 18:25:21
Che secondo me sprecano soldi e risorse, ma ripeto: è un'opinione personale.
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 15/03/2022 ore 18:36:32
Può darsi, a me non è capitato. Mi ci diverto un sacco.
Rispondi
di fraz666 [user #43257]
commento del 17/03/2022 ore 09:15:5
secondo me se uno si diverte a suonare solo chitarre da una certa fascia in su il problema è suo, non di HB. Ho visto più volte nomi "grossi" divertirsi in negozio con chitarre economiche, e ci mancherebbe pure.
Rispondi
di DANIELE61da [user #28553]
commento del 13/03/2022 ore 15:19:23
Amando le chitarre solidbody con one picku ho acquistato due anni fa una HB Sc Junior, clone della Gibson Lp Junior, costruzione indonesiana, stessa fabbrica della Squier Esquire CV 50, presa quest'anno. Fabbrica da cui escono anche le Cort, le Epiphone e Samick ed altri modelli della fascia low price. Harley Benton pagata 199 euro, costruzione impeccabile, corpo in mogano come l originale Gibson, meccaniche Wilkinson. Sotto la fascia di 200 euro Harley Benton offre a chi non si può o vuole svenarsi modelli stile Strato, Tele, Singlecut, Doublecut, Jazz e chi più ne ha più ne metta. Senza dimenticare le sezioni di amplificazione ed effettistica. Le sezioni Facebook e Istagram di HB e il sito di Thomann sono piene di commenti di utenti da ogni parte del mondo, segno che l idea di offrire strumenti a prezzi accessibili e una vasta offerta risulta vincente.
Rispondi
di guitarspassion [user #59533]
commento del 13/03/2022 ore 15:28:10
Ho 28 chitarre di cui 5 Harley Benton. Le 5 HB sono le uniche "economiche". La mia prima strato è stata una Fender USA e ho anche delle vintage reissue, custom shop, una Gibson, PRS, Shecter, Ibanez, Epiphone, ecc... Quindi posso fare dei paragoni direttamente in casa.
Posto che Harley Benton fa anche delle serie da 450€ (la Fusion) che ha tasti in acciaio, Floyd Rose 1000, manico roasted; caratteristiche che nessuno ti da per quel prezzo.
Suona come una custom shop? No! Suona come una americana? No! Ha lo stesso setup? No.
Ma nemmeno la mia Strato messicana (Classic) ha dei pickup che mi entusiasmano ne aveva un setup buono di fabbrica nonostante costava 700€.
Nemmeno la Epiphone Sg Standard aveva un buon setup e dopo poco si è rotto il selettore dei pickup eppure costava 2 volte la corrispondente di Thomann.
In definitiva HB vince a mani basse su tutto quello che c'è in giro di fascia economica e se la gioca col parco messicane di tante blasonate che costano 5 volte tanto.
Poi se voglio la chitarra perfetta compro una custom shop, spendo 15 volte il costo di una HB e non devo fare altro.
Ma se devo comunque rifare setup e cambiare elettronica ad una chitarra da 1000 € tanto vale farlo ad una da 200€.
Tanto in giro mi pagano per come suono e non per il marchio sulla paletta.
Rispondi
di Amaranto utente non più registrato
commento del 13/03/2022 ore 21:31:47
Ben detto poi mi dici dove le tieni tutte e 28, casomai dovessi arrivare al tuo numero😉 ma a riguardo se vogliamo dirla tutta dovrebbero pagarci loro per il manico sulla paletta dato che suonando pubblicamente diamo sfoggio in bella vista a mo' di pubblicita' il loro bel marchio, ...lo so che non sara' mai cosi', ma in pubblicita' di solito funziona n questo modo. o no ? Un Saluto. ;-)
Rispondi
di guitarspassion [user #59533]
commento del 15/03/2022 ore 21:12:59
Magari!!! Mi accontenterei pure di un piccolo sconto per la pubblicità. Un caro saluto!
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 14/03/2022 ore 03:29:45
Per curiosità, chi ti pagherebbe?
Rispondi
di guitarspassion [user #59533]
commento del 15/03/2022 ore 15:08:02
Se la domanda è riferita a me intendevo il pagamento quando fai qualche serata in giro. Se suoni in giro ti pagano per l'intrattenimento e non per la strumentazione che porti in giro. Cosa ho detto di strano?
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 15/03/2022 ore 19:34:48
Quando uno scrive "tanto quando suono in giro mi pagano per.. ecc.", sembra che lo fai di mestiere e dello strumento a te frega poco. Mentre ne hai 28, non sei un professionista, e io personalmente di gente sui palchi con le HB non ne ho mai vista, mentre ho visto purtroppo gente con strumenti male intonati e che non tengono l'accordatura neppure al primo pezzo, ed erano strumenti di prim'ordine, figurati cosa combinavano con una ciofechina da 150 euro.
Rispondi
di guitarspassion [user #59533]
commento del 15/03/2022 ore 21:03:01
Confermi quello che ho detto: se uno non sa riconoscere una pessima intonazione con uno strumento di prim'ordine il problema non è lo strumento ma lui. In mano ad uno così la ciofeca o la custom shop sono la lanterna in mano al cieco.
Ho finito il conservatorio nel 2004, non sono un professionista, faccio un altro lavoro. La chitarra è solo una passione e ogni tanto ci faccio qualche serata per divertirmi.
Mi è capitato di vedere professionisti in live con HB (proprio di recente Sergio Caputo con una TE-80 qualche settimana fa in TV) e amatori far ridere con una Pensa Suhr.
Penso solo che si corra troppo dietro al marchio blasonato sperando di risolvere carenze musicali personali. Pure io mi sono imbattuto in ciofeche di primo prezzo specie 30 anni fa, quando le Squier ti restavano in mano ma le cose cambiano. Ci sono Classic Vibe degne di nota e Fender Player ridicole.
Non tutto quello che costa poco fa cacare e non tutto quello che costa tanto vale.
Un abbraccio Joe.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 15/03/2022 ore 21:09:01
Siamo d'accordo!
Caputo suona con la dusenberg di solito. Ho tutti i suoi dischi compresi gli ultimi, dove lo hai visto??
Rispondi
di guitarspassion [user #59533]
commento del 15/03/2022 ore 21:19:05
Usa anche Epiphone non tanto pro.
Con la HB-80 ha suonato a Rai 2 ad un programma che si chiama La pezza di Lundini il 25 Maggio del 2021. C'è il video su fb e anche su RaiPlay. Non so se posso mettere il link qui per via del regolamento.
Rispondi
di Ampless [user #60399]
commento del 14/03/2022 ore 08:18:32
Io mi sono fermato a leggere qui:
"visto che la maggior parte di noi accordiani non riesce a prendere sonno serenamente la sera se non ha perlomeno buttato una fugace occhiata al sito di Thomann"..
Ma anche no, punto primo non mi sono mai interessati i prodotti HB, per me le HB rimangono solo 2 cose, le matite e la birra, punto secondo, il sito che tu nomini sui prodotti di fascia medio alta che interessavano a me, da quel che ho riscontrato io, hanno sempre avuto prezzi più alti che nei negozi da me visitati delle mie zone.
Mi piacerebbe leggere di nuovo articoli fatti da te come il primo, dove si parlava più di musica e band, non ce l'ho con te, però questi ultimi articoli che divergono sul marketing e commerciale mi sembrano cose trite e ritrite, mi auguro di leggere tuoi articoli che siano di nuovo orientati su temi più veraci come il primo, buona giornata.
Rispondi
di Jumpy [user #1050]
commento del 14/03/2022 ore 11:18:3
Della HB ho una CST-24T (replica PRS) ed un basso fretless, entrambi un prezzo molto conveniente e competitivo però, sinceramente, il giusto, sia basso che chitarra per liuteri generale e manico non sono male... ma per il resto, dopo un primo impatto (anche perchè esteticamente son strumenti belli da vedere) si capisce la filosofia del massimo risparmio.
Per il basso meccaniche "scattose" e ponte che sembra buttato lì, per la chitarra, tastiera davvero comodissima e veloce (si suona per ore senza stancare la mano), ponte così così, elettronica penosa: il volume dopo pochi mesi già sfrigolava come se avesse 20-30 anni di usura (sostituito, era una cinesata da pochi cent), il selettore, idem, dopo qualche mese già perdeva colpi e l'ho sostituito.
Strumenti buoni per suonare a casa, o in qualche live "secondario", ma nulla di chè.
Chi dice che sian strumenti che valgon 2-3 volte più di quel che costano, davvero, non so che manici di scopa sia abituato a suonare: già a confrontare sommariamente la HB con la mia stratocaster Mexico la differenza è abissale (anche a ragione, visto che costa il triplo).
Poi, se uno prende un'HB, e ci cambia il ponte, poi le meccaniche, poi l'elettronica+pickup e fa rifare la tastiera... be' è diventata di fatto un'altra chitarra, il confronto andrebbe fatto sommando il prezzo della chitarra originaria e delle modifiche (ed il risultato farebbe capire che magari era preferibile orientarsi fin dall'inizio su uno strumento di fascia superiore).
Rispondi
di aleck [user #22654]
commento del 14/03/2022 ore 12:43:09
Ne ho avute alcune e provate diverse: alla fine, mi trasmettono sempre sensazioni contrastanti. Se da una parte vantano un incredibile rapporto qualità/prezzo, dall'altra hanno sempre un qualcosa di giocattoloso, di dichiaratamente economico, che si vede e si percepisce chiaramente sotto le dita. Alla fine, mi hanno sempre lasciato generalmente scontento. E non si tratta di essere snob.

Mi è capitato di recente, ad esempio, di imbattermi nel marchio cinese/taiwanese SX che si colloca nella stessa fascia. Nel giro di un anno sono entrati in casa mia un basso elettrico (di mio padre), una chitarra elettrica (mia) e una chitarra acustica (per la mia compagna). Sebbene la Stratocaster mi stia togliendo lo sfizio di modificarla, più per divertimento che altro, non passa giorno che non mi stupisca di questi strumenti: se vogliamo, sono strumenti meno appariscenti delle Harley Benton, strizzano meno l'occhio a strumenti iconici, non osano troppo nell'estetica, ma, dove conta, celano più sostanza e carattere che gran parte degli altri strumenti economici che mi sia capitato di provare.

Alla fine sono stato tentato più volte dall'idea di prendere una nuova Harley Benton, specialmente dalle Les Paul ed SG junior che hanno sfornato negli ultimi anni, ma ho sempre desistito: all'idillio iniziale segue sempre, almeno per me, una fase di amara disillusione che, qualche anno fa, mi aveva spinto a dire "mai più chitarre economiche". La sensazione che mi trasmettono le Harley Benton è la stessa che mi trasmettono gli orologi Invicta Pro Diver. Costano poco e valgono tanto, ma provano troppo a somigliare a un Rolex. Sono dei buoni orologi, vantano movimenti raffinati, nel loro piccolo, e sono belli a vedersi quasi come l'originale, anche ben fatti... Ma alla fine sceglierei ogni giorno il mio modesto e onesto Seiko 5 o un Orient Tri Star.
Rispondi
di Gemgem [user #49546]
commento del 14/03/2022 ore 13:28:21
O un bel Vostok komadirskie automatico russo
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 14/03/2022 ore 15:04:14
Ciao Aleck, quindi DayDate, mi piacciono, così ho solo un Citizen Crystron sub 150 mt. dell' '82 (il mio preferito). Ciao, Paul.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 14/03/2022 ore 16:47:3
L'orologio dei palombari! Bella bestia!!
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 14/03/2022 ore 20:44:00
Ciao Joe, era il piccolo, il 150 mt., me lo regalò mia moglie nell' '82 (allora eravamo fidanzati), c'era anche il 300 ed il 600 mt., quest'ultimo era il vero oggetto del desiderio della gas degli aficionados come me, grande come una sveglia da mettersi al collo, come certi pellerossa nel 1800. Ciao, Paul.
Rispondi
di KingCharles [user #62056]
commento del 16/03/2022 ore 16:28:28
Mah... io sono molto tentato da una HB pur avendo un discreto parco chitarre... Non ho ancora avuto l'oocasione di provarla ma credo che siano buone chitarre per quello che costano. Oramai il livello delle chitarre entry-level si è molto alzato

Quasi quasi per sfiizio prendo la Harley Benton BigTone Trem White per ritmiche alla Malcom Young (il più grande chitarrista ritmico degli ultimi tempi) o quella orange e suono Rock this town col ciuffo a banana :-).

O una Harley Benton CST-24 Paradise Flame a 260€ non ve la prendereste solo per tenerla appesa al muro e guardarvela ogni giorno e sorridere beati? I complementi di arredo di design sono molto più costosi.. :-)))

Ps a quel prezzo ha pure il manico incollato.. vedete voi
Rispondi
di fraz666 [user #43257]
commento del 17/03/2022 ore 09:21:39
fiero possessore di HB fin dal 2015, ne ho cambiate un po' ed ora me ne è rimasta una che uso anche dal vivo più che volentieri. di solito quelle di fascia molto bassa sono al limite del suonabile, ma dai 200€ in su cominciano ad avere personalità. Hanno una scelta di caratteristiche spesso non riscontrabile in marchi più blasonati che gli fa acquistare punti e li ha fatti crescere un bel po'.
Rispondi
di nicolapax [user #27042]
commento del 18/03/2022 ore 00:29:27
Scusate l’auto referenzialità vai al link
Rispondi
di geomiezzi [user #6766]
commento del 18/03/2022 ore 07:14:58
Harley Benton Telecaster Paisley
Rispondi
di geps [user #37612]
commento del 18/03/2022 ore 11:23:34
Ho posseduto un sacco di chitarre entry level, non Harley Benton, ma penso di poter mettere almeno un punto fermo sulla questione, e il punto fermo sono i legni. Premesso che le chitarre vanno provate (e possibilmente settate prima), è matematicamente impossibile avere legni di buona qualità e stagionatura per le cifre che si spendono. Magari per una combinazione fortuita di fattori le chitarre nuove con legni scadenti suonano anche bene, ma probabilmente poche di essere passeranno l'esame del tempo, e tra pochi anni saranno buone per il camino. Il che va benissimo, dopotutto viviamo in un mondo che brucia tutto a velocità altissime, così si può pensare anche chissenefrega, comunque in dieci anni mi compro una HB all'anno allo stesso prezzo di una Gibson, ma penso che la cosa meriti più di una riflessione. Per quello che mi riguarda preferisco legarmi a pochi strumenti da tenere per molto tempo, perché sono dell'idea che strumenti realizzati con buone essenze e rifiniti con cura ripaghino il musicista nel tempo. Poi ognuno avrà la sua opinione in merito, finché ci sarà un mercato dell'usato su cui acquistare chitarre in buono stato io non mi lamento.
Rispondi
di axlrov [user #32222]
commento del 21/03/2022 ore 23:51:32
Le hb, sono fatte da ottimi legni. Li stessi di fender e gibson cioé mogano, acero canadese,frassino, tiglio anche dei nuovi eccelenti, si legga la descrizione di ogni chitarra ci vuole solo buona volontà, solo dopo puo parlare o meglio dire sparlare gratuitamente
Rispondi
di geps [user #37612]
commento del 22/03/2022 ore 05:57:13
Le essenze possono essere anche le stesse, ma la scelta del taglio e la stagionatura per quel prezzo non possono essere uguali.
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 19/03/2022 ore 22:13:12
Comprare chitarre economiche on line se non le si conosce prima può essere una sorpresa...
Ma se uno ha modo di poterne provere in negozio, suona bene ed è pure comoda...che problema c'è se non costa un rene e non ha l'adesivo famoso???
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 24/03/2022 ore 19:25:11
Copio e incollo un annuncio a caso su Mercatino, tipico annuncio di "fine corsa" con Harley Benton. Comprata, faceva schifo, speso tanti soldi e tantissimo tempo per migliorarla, inutilmente, la rivende, per "sfoltire il parco chitarre" (ciofeche). NON SERVONO 20 STRUMENTI GIOCATTOLO, NE BASTA 1 DECENTE.
Della T-52 è rimasta solo "l'anima".

La chitarra ha avuto ore e ore di lavoro con pesanti cambiamenti sia estetici che funzionali - compresa l'elettronica -

- E' stata completamente sverniciata - circa 2 mm di chissà che tipo di vernice!! - fino ad arrivare all'Ontano, infatti le rigature che vedete sono quelle naturali del legno, come anche del manico

- La preparazione al colore è di un fondo acqua NERO con coprente, molto resistente, satinato trasparente sempre ad acqua, quindi tutto naturale, niente chimica.

- La tastiera è stata anch'essa sverniciata, perfettamente liscia e i tasti lucidati a specchio.

VI SEMBRERA' DI TOCCARE IL VELLUTO IN MODO PARTICOLARE IL MANICO E LA PALETTA.

- Il body è stato scavato in modo da creare una cassa armonica e nello stesso tempo alleggerire lo strumento

- Sostituite le meccaniche originali con delle performanti Wilkinson E-Z-LOK -

La parte elettrica:
- Pickup: Seymour Duncan - Hot Tele Set - Ottimi Pickup, abbastanza potenti ma che lasciano perfettamente trasparire il suono tipico Telecaster.

- potenziometro del tono Push/pull per avere la possibilità di settare i pickup tra Serie/parallelo.

- Tutto quanto è stato schermato con fogli di rame adesivo.

Un pò di calcoli:

- Costo dei ricambi (pickup, meccaniche, potenziometri): € 210,00
- Costo dei lavori: Non ve lo dico proprio... tanto!! Ma il mio amico si è dato molto da fare. (in particolare per la sverniciatura e la preparazione)

Questo è tutto... di Harley Benton non è rimasto più nulla, ma il risultato è davvero notevole. Per chi ha possibilità di poterla vedere dal vivo e provarla può constatare la bontà del tutto.

Il prezzo è praticamente regalato considerato il risultato finale.

Ovviamente prediligo la consegna a mano ma posso spedire tranquillamente con corriere.

NON ACCETTO PERMUTE IN QUANTO STO SFOLTENDO IL PARCO CHITARRE - (POTETE VEDERE DAI MIEI ANNUNCI DI VENDITA) -
Rispondi
Altro da leggere
Tendiniti del musicista: come evitarle?
Malmsteen: il mio Marshall ha molestato Tosin Abasi
Suono e stile: questione di plettro
La frustrazione che ci mantiene vivi
L’analfabeta funzionale non molla mai
La GAS e il pensiero magico
Panico: Fender Usa a 300 Euro!
La GAS come l’amore? Una storia semiseria
Steve Vai, la nemesi del chitarrista da cameretta
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
La scena EPICA della BC Rich in Stranger Things 4
Un chitarrista, cinque contraddizioni
Di chitarre buone, pedaliere e dello stare bene
Il nemico in pedaliera
Stratoverse: Fender è nel metaverso
Ecco… Il Guanto: il synth futuristico di Matt Bellamy
Su Radiofreccia uno speciale sui Rolling Stones
Ikea pensa ai musicisti: arriva Obegränsad
Usato: abbiamo perso la ragione?
PRS è al lavoro su una Tele-style con Myles Kennedy?
Bob Taylor si ritira: annunciato il nuovo CEO e Presidente
Nick Drake e gli altri: Guild, icona al collo dei giganti
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964