CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS STORE
Usato? Siete fuori di testa!
Usato? Siete fuori di testa!
di [user #46937] - pubblicato il

La riflessione amara di un nostro lettore solleva alcune questioni circa il concetto che alcuni musicisti hanno di "mercato dell'usato". Racconta la tua esperienza!
Siete fuori di testa, o siete fuori dalla realtà.
Ho comprato un Earthquaker Dispatch Master. L'ho preso nuovo a 220€. Volevo prenderlo usato online: l'offerta migliore che ho trovato era 190€+spese spedizione, si arriva a 200. Ovviamente mi devo assumere tutti i rischi d'impresa: garanzia scaduta, che sia una truffa, che sia danneggiato, che sia stato riparato, che sia stato conservato in maniera criminale, che la spedizione si perda per strada...
Io non capisco, ed è una tara mia probabilmente: ma come si fa, mi chiedo, a pensare di mettere sul mercato dell'usato qualcosa che non è soggetto d'inflazione, a quel prezzo? Capisco l'hype per un Klon, una Strat del '62, l'ultimo pedale di moda introvabile sul mercato... A casa ho un bel po' di pedali, tutti molto buoni, il giorno in cui vorrò darli via li venderò e li metterò in vendita anche lì su quel "mercatino" che ormai mi sembra più una via di Caracas, ma mai mi sognerei di mettere sul mercato un pedale usato praticamente al suo valore sul nuovo.



Speravo fosse un caso isolato, invece andandomene in giro, navigando, ne ho visti a iosa di prezzi pazzoidi. E allora me ne sono andato su Reverb, dove ho da poco preso a un prezzo bomba una Romeo LA che è il mio ultimo gioiello (a proposito, grazie Pelgas per avermi messo la pulce nell'orecchio della Heritage, non ci arrivavo coi soldi ma con la Eastman è stato amore a prima vista e non l'avrei notata se non fossi andato a sbirciare tra le hollow). Su Reverb i prezzi sono decisamente più umani. Magari tasse di import e spedizione li penalizzano, ma quando è possibile tenerle basse l'affare è assolutamente alla portata, come detto.
Allora è vero, ho pensato, come qualcuno su queste pagine aveva già sollevato, che il nostro mercatino storico è malato di hype. È stato preso d'assalto da qualche sorta di hacker, di pizzicagnoli della sei-corde che scombinano tutto e provocano un effetto uguale e contrario: un anno fa misi un'acustica Cort top di gamma, manutenuta annualmente dal mio liutaio di fiducia, in vendita al suo prezzo medio sull'usato, mi arriva la proposta arrogante di un sedicente "liutaio per hobby" che me ne dice peste e corna e mi offre 150€ compresa spedizione. Si è beccato un vaffa come si deve e l'ho bannato per sempre e senza possibilità di redenzione da ogni contatto, perché io sono così, la disonestà intellettuale è l'unica cosa che proprio non ammetto.
A tutti questi tizi, parvenue da mercatino delle pulci direi: «Ma, figlio mio, ragiona... se tu fossi un'impresa, un commerciante, un professionista, un artigiano, chiuderesti il giorno dopo. Non puoi pensare al massimo profitto senza renderti conto che si è in due a fare l'affare. L'altro, a meno che non sia in pericolo di vita, non è obbligato al tuo mercato nero. O forse te ne stai lì come una tarantola ad aspettare che passi il povero sventurato di turno? Il solo pensiero che sia questo provoca in me il massimo disgusto e più sincero disprezzo. Ai miei occhi non saresti lontano dai mercanti di esseri umani. La sproporzione sta solo nell'effetto, il meccanismo è lo stesso, l'altro è solo una cosa, "un mondo che non mi riguarda", perché quelli come te rispondono sempre con la solita risposta autoassolutoria: "io c'ho già i miei problemi..." anche io, rispondo, ma non per questo passo al lato oscuro della forza».

Usato? Siete fuori di testa!

Sono una persona corretta, mi illudo di esserlo, almeno ci provo, nella vita sono un libero professionista, l'accountability è alla base del mio lavoro, in un certo senso l'onestà è anche frutto di un'educazione che ho ricevuto, come anche credere nell'etica del lavoro. Vivere del mio lavoro, nel mio lavoro, significa stare in un contesto civile dove non solo si è tenuti alla correttezza, ma in un certo senso si è anche "costretti" alla correttezza se mi passate la forzatura. Non c'è posto per uno stupido predatore: o solo uno stupido, o solo un predatore.

Ma siccome ho voglia di dare fiducia al genere umano, voglio sperare che per questi "casi umani" si tratti solo di quell'ingenuità che fa pensare a un bambino - al quale dovrebbe in qualche modo attingere l'animo di un musicista -, di poter rubare la marmellata dalla credenza della nonna senza essere scoperto. Certo, comunque anche messa così, mi sembra che ci sia qualcosa che non torna. Sarà che il covid ci ha allontanato un po' gli uni dagli altri, sarà che ci nutriamo vieppiù di un vivere virtuale che fa pensare agli altri come avatar di un videogioco.

Usato? Siete fuori di testa!

Ecco, al netto di sociologia, psicologia, filosofia e antropologia da barsport, mi sembra che si sia perso un certo contatto con la verità delle cose. La mia natura s'interroga, forse sto semplicemente invecchiando, ma al dunque, volendo tener fuori gli aspetti più deteriori della natura umana, più per buon auspicio che per buonismo, penso che voi, che ve ne state lì col vostro Big Muff tra le mani, in trepida attesa che qualcuno bussi alla vostra porta carico di euro o bitcoin, dovreste sinceramente riconsiderare le vostre priorità ché altrimenti o siete fuori di testa o siete fuori dalla realtà.
curiosità
Nascondi commenti     62
Loggati per commentare

di GigioBigio [user #60117]
commento del 09/10/2022 ore 11:06:27
Faccio solo un esempio. L'anno scorso cercavo un Ac10c1 per riuscire a suonare in casa e avere un ampli con cui non aver problemi nel suonare con un batterista. Decine di ampli da 400+. Prezzo nuovo -550. Chi me lo fa fare di comprarlo a quel prezzo? In compenso ho trovato un Ac15 a 300 euro in ottime condizioni da qualcuno che capisce la logica del mercato dell'usato. Recentemente cercavo un Rat 2, pedale che non credo usato possa costare più di 55 euro. Quello dovrebbe essere il suo prezzo. Invece non c'era verso di trovarne uno a un prezzo inferiore, spedizioni incluse, di ciò che mi costerebbe nuovo su Th.
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 10/10/2022 ore 12:17:35
Concordo,
che poi oggi con il digitale, tutti questi pedali a ste cifre mi domando chi riesce a venderli...
Puoi comparti una helix o una fm9 ed hai dentro 1000 pedali incredibili, perchè spendere l 10 % per un solo pedale?
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 09/10/2022 ore 11:37:47
Ciao Ernesto, hai perfettamente ragione, se n'è gia parlato tante volte degli annunci su mercatino. Come si è detto in passato, Mercatino dovrebbe almeno cassare gli annunci scorretti, per es quelli a 1 € o quelli in cui si dice di chiamare per il prezzo, poi togliere gli annunci dopo un mese, così chi mette in vetrina la merce in attesa di polli ... e non vende, è costretto a rifare tutto da capo, tutti i mesi, invece il 70% degli annunci sono pastura e così per trovare un affare (gli affari si fanno in due, nel commercio e nel sesso), occorre scorrere centinaia di annunci. Poi è vero che mettere un annuncio ad un prezzo elevato in sè non è scorretto, è eticamente scorretto e comunque è vero che "domandare è lecito, rispondere è cortesia", ma chi gestisce Mercatino dovrebbe rendere difficile la vita a chi "intasa" e rende faticosa se non sgradevole la vita di chi si affaccia per l'acquisto. Ultima ma non ultima, varie volte, rispondendo ad un annuncio non ho ottenuto risposta, anche sollecitando, è la cosa più fastidiosa e mi chiedo:"perchè chi gestisce Mercatino, AUTOMATICAMENTE, non cassi tutti gli annunci alle cui richieste non è stata data risposta, espositore compreso, da Mercatino stesso? Ciao, Paul.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 17:45:51
Hai assolutamente ragione!
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 09/10/2022 ore 11:38:20
Come darti torto Ernestor.
In tutto questo, c'è un risvolto positivo: basta mettere un annuncio a un prezzo, onesto, ragionevole, che in poco tempo si vende.
Rispondi
di superloco [user #24204]
commento del 28/10/2022 ore 10:28:45
Si vende se il prodotto interessa,
Ad esempio io vendo una chitarra acustica "nuova" ancora cartellini e veramente mai usata a 250 euro e costa in negozio Thomann 400 euro.... nessuno mi ha chiamato ahahhahaha
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 28/10/2022 ore 10:31:41
Beh ma questo è imprescindibile, se il prodotto è poco interessante non lo vendi nemmeno se lo metti a 10 euro.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 09/10/2022 ore 14:55:41
Se cercate proprio adesso su Mercatino Musicale un T-Rex creamer (pedale riverbero) lo trovate nuovo a € 89 su un noto sito italiano. E poi c'è lui, l'uomo più furbo del mondo, che lo vende usato a € 100 e qggiunge "più spedizione, no perditempo". Quasi quasi gli scrivo, giusto per fargli perdere un po' di tempo...😁
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 09/10/2022 ore 15:07:25
Reverb ?? Reverb tutela chi compra, non chi vende, le truffe sono all'ordine del giorno leggendo i forum americani. Su reverb troviamo qualche negozio italiano che cerca di vendere all'estero. Dispatch master ce ne sono pochi usati in tutto il mondo, l'idea di prendere qualcosa dagli Stati Uniti è delirante. Evidente che non sai cosa succede quando ti arriva. Tasse anche sulla spedizione intendo il costo della spedizione viene anche lui tassato. Garanzia, vuoi rimandare indietro, ti hanno fregato? Sei in Europa e l'altro è in America , good luck.
Mercatino non ha colpa se qualcuno pensa di speculare sulla vendita di strumenti che hanno forte richiesta. È la legge del mercato. Non sei obbligato. Puoi aspettare. Settimana scorsa ho acquistato a 380 euro non dirò cosa, ma era in vendita a 480 da un altro. Nuovo 630. Oppure prova a cercare hardwire rv7 il riverbero lexicon della digitech. L'avevo preso a 100 euro usato adesso non si trova a meno di 220 usato.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 17:36:3
Qualche tempo fa, circa mercatino, commentavo in modo simile al tuo, ma qualche tempo fa era prima del lockdown e la sensazione è che dopo, la cosa dell’hype si sia accentuata e ultimamente la trovo più fastidiosa del solito. In effetti dicevo anche cose, come legge della domanda e offerta, ché c’è sempre lo squaletto di turno, ecc. Anche l’attenzione ai rischi delle piattaforme, e anche se posso confermare di aver fatto un ottimo affare su Reverb è importante non essere avventati; paypal aiuta, assieme a un po’ di prudente approfondimento prima dell’acquisto. Sono anni che utilizzo piattaforme come queste; però il messaggio che volevo lanciare è un altro.
Prima un paio di considerazioni, per chiarire un po’ il contesto: frequento mercatino da 20 anni, ho acquistato e venduto decine di strumenti e accessori e ne ho viste di ogni; posso dire di aver fatto sufficiente esperienza per non guardare con occhi troppo ingenui o inesperti, mercato e contesto sociale, peraltro fuori dalla musica per lavoro studio mercato, istituzioni e imprenditori, tendo a notare certi indicatori. Il senso che volevo dare alle parole è che il fenomeno è cresciuto.
Siamo ormai in un contesto dove l’acquisto online è professionalizzato, piattaforme come Amazon dettano standard nuovi, e mercatino, che raccoglie pubblicità e non è una succursale della Caritas, è stato acquistato dal noto strumentimusicali.net, dunque non viaggia più nel sottobosco degli annunci di quartiere, credo che ormai gli utenti meritino una maggior qualità dal servizio. Credo che nel 2022 certi comportamenti speculativi dovrebbero essere maggiormente stigmatizzati da noi tutti, e le piattaforme, che guadagnano con quello che noi facciamo lì sopra, hanno il dovere di essere più attente alle indicazioni dei fruitori. Da utente penso che sia doveroso chiedere di ambire ad un servizio migliore per tutti i luoghi frequentati dalla collettività, che minimizzi le tentazioni da legge della giungla.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 09/10/2022 ore 17:46:35
Ah si, confermo quello che dici: il fenomeno nell'ultimo periodo è sensibilmente, macroscopicamente cresciuto. Complice forse anche la scarsa disponibilità di pezzi nuovi, di componentistica per costruirli e anche per ripararli. Ma ernesto, non solo sull'usato! Anche sul nuovo in modo eclatante.
Prendi le fender, o prendiamo anzi la Yamaha SA2200 che volevo acquistare .. nuova in negozio era 1800 e rotti euro fino a poco tempo fa. Adesso quasi 2200. E' un enorme aumento! E non si tratta di elettronica in questo caso. Se aumenta il nuovo, può aumentare anche l'usato? E' corretto farlo?

Io però al contrario di te non so nulla sul mercato dell'usato americano. Non so cosa stia succedendo li. Se hai qualcosa da raccontare ben venga.

Nel merito di strumentimusicali.net, hanno anche aperto negozi!! PlayMusic store è fantastico! Ho acquistato pochi giorni fa in negozio da loro a Milano, hanno tanta bella roba! Ben venga chi investe sul mercato musicale, ce ne fossero tanti altri.. magari anche nel campo degli spettacoli... tutto fa brodo.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 18:12:13
Sì, ci sta che se aumenta il nuovo, l’usato si adegui, non è strano. C’è un po’ di speculazione nel caso dei pezzi di magazzino venduti al costo degli arrivi nuovi, questi ultimi tengono conto degli aumenti di energia e filiera, e della penuria di pezzi; ma che ci vadano a finire in mezzo i pezzi in stock ci può stare, tutto questo è fisiologico. Nell’esempio che ho voluto sottolineare io era che siamo proprio fuori dal contesto fisiologico, facendo mente locale, che senso ha vendere un pedale usato a 200€ se posso ordinarlo nuovo su amazon a 220? Per 20€ non mi assumo il rischio; e se non mi piace lo mando indietro entri 15 giorni. Manca di logica commerciale. Per questo sottolineavo che questo fenomeno non sembra semplice speculazione ma una specie di perdita di visione del reale.
Negli Usa mi risulta che i prezzi siano decisamente migliori che da noi perché l’economia ha ricominciato a tirare già da un po’.
PS. Sono un tifoso di sm.net, quando posso lo preferisco al tedescone, ho preso diverse cosine da loro. Spero di vedere qualche negozio anche qui da noi a Perugia.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 10/10/2022 ore 04:54:35
Ciao Ernestor, Io negli USA ci vivo e a dire la verità trovo che da qualche anno (anche da prima anche della pandemia) i prezzi dell'usato sono pure qui sono fuori controllo. Innanzi tutto devi considerare che su i prezzi che vedi le cose vendute su Reverb (o anche eBay) devi sommare l'8%-9% di tasse nella maggior parete degli stati americani. Infatti legalmente Reverb e eBay sono diventati circa nel 2019 legalmente "marketplace facilitators". Per questo motivo, chi compra negli USA su Reverb o eBay, si vede poi sul carrello, all'atto di pagare, l'imposizione delle tasse dello stato di residenza, anche sui prodotti usati. Questo uccide ormai molta della convenienza di comprare su queste piattaforme. Un'altra grande distorsione è quella dei prezzi dei negozi online. Quelli che si vedono sono spesso i prezzi "consigliati" al pubblico, non i prezzi eventualmente scontati. Per fare un esempio a caso, la Strato Custom Shop che vedi sul noto sito Sweetwater a $ 4200, la puoi prendere tranquillamente con un 20%-30% di sconto da un dealer indipendente. Questo ovviamente crea grosse distorsioni sul mercato dell'usato, perché c’è chi paga il prezzo pieno e chi si informa e prende strumenti nuovi con lo sconto. Sull'usato poi ovviamente ti ritrovi anche qui il paradosso di avere strumenti usati che costano tanto (o quasi) quelli nuovi scontati.

Riguardo Reverb, secondo me è in parte responsabile negli USA della lievitazione fuori controllo dei prezzi dell'usato. Applicano tutta una serie di trucchetti, ad esempio, nella visualizzazione dei sold listings: 1) non ti fanno visualizzare il prezzo reale di vendita 2) non ti fanno sapere se uno strumento è stato effettivamente venduto o semplicemente ritirato dalla vendita 3) non ti dicono nemmeno le date esatte di vendita. Loro prendono una percentuale sulla vendita, per cui hanno tutto l'interesse a tenere il valore delle compravendite alto.

Quando ero in Italia Mercatino io l'ho utilizzato spesso. Capisco la frustrazione, so bene che è pieno di furbetti e perditempo. Rimane comunque una risorsa molto utile e a costo zero visto che non chiedono commissioni, utile a mettere in collegamento venditori e acquirenti in una piattaforma dedicata. Tutto sommato per la realtà italiana offre un servizio imprescindibile. Mi auguro francamente che Reverb non prenda troppo piede in Italia, perché per come ho visto che funziona qui, porta ad ulteriori lievitazioni dei prezzi. Poi ovviamente può rimanere nel contesto italiano uno strumento utile per acquistare qualcosa di particolare da altri paesi europei, ma per me la convenienza si ferma lì.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 10/10/2022 ore 07:00:26
Ciao Zabu, sì lo so ti ho letto spesso qui. Ho anche avuto qualche esperienza di acquisto negli usa dall’italia, riguardo proprio la heritage citata, ho provato in tutti i modi a prenderne una, ma alla fine dei conti tra spedizione e tasse di importazione, una usata veniva quanto una nuova, col rischio della spedizione. Ho rinunciato in favore della eastman presa su reverb nuova, prezzo medio 1800 e rotti, l’ho trovata a 1380 spedizione gratuita dal belgio. Non posso dire di aver fatto un cattivo affare e comunque non cerco mai fuori dal mercato europeo, non guardo neanche in uk per gli stessi motivi di import-export; ishibashi ha lo stesso problema. Tuttavia il mio commento non era per per sponsorizzare reverb, semmai mi è servito per fare un confronto, che in un luogo più monitorato mettiamoci pure con l’effetto al rialzo che hai descritto, non mi sembra di aver notato un comportamento folle dei venditori che è la cosa che mi ha infastidito su mercatino. Non volevo neanche farne una questione di mercato inflazionato, e di prezzi da speculazione. Forse sarebbe più da guardarla come fenomeno di costume; il fatto è che a me sembra che ora come ora su mercatino ci siano molte più persone rispetto a prima che hanno perso il riferimento con la realtà e sparano prezzi senza criterio. Che mercatino sia uno strumento prezioso non ci piove tant’è che da anni lo uso, ma, appunto, per anni non ho mai avuto la spinta a scrivere sui tanti furbetti che ci sono sempre stati e di cui non mi scandalizzo, e sì che due o tre fregature le ho prese anch’io negli anni. Ma, mettiamola così, uscendo dal recinto dell’economia di mercato, ultimamente mi sembra ci sia qualcosa di patologico in certe inserzioni.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 10/10/2022 ore 17:56:02
Sono d'accordo con la tua riflessione e credo anch'io -come dimostra il tuo caso- che Reverb possa essere utile dall'Italia per acquisti all'interno dell'Europa. Riguardo Mercatino, io ricordo un po' da sempre gli annunci folli, forse la pandemia ha fatto distorcere ancora un po' di più le cose. Ma tanto alla fine la roba che ha prezzi fuori mercato non vende. Comunque complimenti per la tua Eastman -è un marchio che apprezzo moltissimo-, deve essere veramente una bellezza.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 10/10/2022 ore 18:23:36
Sì per fortuna non vendono, ma inquinano un po’ i pozzi, e comunque, si faceva per chiacchierare, qualcuno più giù l’ha presa un po’ più sul serio di come volevo metterla io ma ci sta 😄. Riguardo la Eastman devo dire che ne sono davvero felice, era tanto che volevo fare una hollow con i p90 ma per gibson e heritage non ce la facevo, un po’ per costi, un po’ perché non se ne trovano neanche sull’usato, era per quello che mi stavo avventurando su rev, per fortuna ho dato via una bellissima ibanez e aggiungendo un po’ ci si arriva. La cosa bella che ha questa Eastman è che suona molto stratocaster, non avrebbe niente della strat, ma ci fai due note ed esce quel mondo lì, che è poi il mondo che piace a me. Se ti capita facci un giro. Ciao ✋
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 10/10/2022 ore 22:43:35
Ma si assolutamente, scriviamo qui su Accordo tanto per fare due chiacchiere a distanza, mai prendere troppo sul serio queste discussioni. Spero mi capiti di provare prima o poi il modello della Eastman che hai preso, ha per altro una bella estetica e da come la descrivi sembra pure molto interessante come suoni.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 09/10/2022 ore 19:43:00
Chiedi se aumenta il nuovo è giusto che aumenti anche il prezzo dell'usato? Ritengo di sì, altrimenti una Stratocaster del '65 dovrebbe costare...diciamo circa 30 euro?
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 09/10/2022 ore 20:11:50
Se pensi come scrivi, auguri.
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 10/10/2022 ore 11:06:48
Ecco qui uno che invece di dire quello che pensa, si erge sopra tutti e dice "siete dei poveretti e che ve lo dico a fare" .
Io penso come scrivo e non ho bisogno dei tuoi auguri o della tua commiserazione. Tu piuttosto evita i commenti di quel genere e se devi scrivere prova a scrivere qualcosa che non siano offese personali. È chiaro. Gigi Cabasisi?
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 10/10/2022 ore 18:38:25
Stai sereno, non ho detto che sei un poveretto, e non mi interessa offenderti. Dico solo che quando scrivi si capisce poco. Poi ho anche pensato che l'italiano magari non fosse la tua lingua madre, cosa che mi sarebbe dispiaciuta perché allora sì - involontariamente - il mio commento poteva suonare offensivo. Dai dai, che nella vita c'è di peggio.
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 10/10/2022 ore 05:07:36
Su Reverb anch'io ho molte perplessità, come ho scritto in un altro commento.
Rispondi
di Rothko61 [user #32606]
commento del 09/10/2022 ore 17:54:36
Però non tenete conto che l'usato che si trova è stato tenuto "maniacalmente", e che non ha "niente a che veder con la qualità di quello prodotto adesso". Ahahahah
P.S.: non vi stanno sul casimiro anche quelli che mettono "prezzo su richiesta"?
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 18:19:20
Ahah: produzione cinese del primo semestre 2015, altro che quelle che fanno adesso!
Prezzo su richiesta? In oltre 20 anni di mercatino mai chiamati. Mi sembrano le offerte di materassi in TV; “chiamaci e verrà a casa un nostro consulente” che ti convincerà che il prodotto in tv a 299€ è una ciofeca e quello adatto a te ne costa 2000!
Rispondi
di JoeManganese [user #43736]
commento del 09/10/2022 ore 19:35:51
Il top del kitch sono quelli della COLLEZIONE PRIVATA. vendesi telecaster modello manciuria della mia collezione privata. Pezzo unico, cosa ve lo dico a fare. CHI LA CONOSCE SA DI COSA PARLO. legni e lavorazione fatti come si deve NIENTE A CHE VEDERE CON I MODELLI SUCCESSIVI.


Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 19:47:37
Azz! La mitica tele manciuria è introvabile!
Rispondi
di Ros_Cjarnia [user #30246]
commento del 09/10/2022 ore 22:29:5
In vendita ci sono queste chitarre.....tutte così uniche, speciali, magnifiche, superiori alla media,con un suono così magnifico e costruite cosi bene che i proprietari......non vedono l'ora di venderle. Ovviamente visto che ci stanno facendo un grosso favore a fornirci uno strumento così unico e speciale, questo giustifica il prezzo alto.. ovviamente siccome non sono degno di strumenti così nobili mica li posso suonare,non merito di comprarli e quindi li lascio a chi ne capisce qualcosa. Non fa una piega no? un esempio?Tempo qualche mese e tutte le Fender AVRI in giro saranno delle Fullerton, ovviamente dai 10000 euro in su 😂
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 09/10/2022 ore 18:53:24
"Niente è più necessario del superfluo diceva" O. Wilde. Finché chi acquista articoli per un'attività ricreativa, come per la stragrande maggioranza dei musicisti, è disponibile ad acquistare a prezzi maggiorati di una volta e mezza quelli che si trovavano solo tre o quattro anni fa senza farsi domande, allora possiamo disquisire quanto vogliamo, ma il mercato andrà in quella direzione. Del resto questo discorso, fuori da questo contesto, lo possiamo fare in moltissimi altri settori merceologici in cui la gente, anno dopo anno, si è convinta (o è stata convinta) ad acquistare a prezzi totalmente slegati dalla realtà, caricandosi di costi che la schiacciano a pagare per una vita per un bene che dopo qualche anno vale una frazione del prezzo pagato (chi ha parlato, ad es., del mercato immobiliare?)
Rispondi
di Ros_Cjarnia [user #30246]
commento del 09/10/2022 ore 19:30:2
Ultimamente gli annunci su Mercatino rasentano spesso il ridicolo. Sia come prezzi assurdi, sia come tentativi di truffa, sia come sovraffollamento di magnifiche chitarre leggere&risonanti™ scelte in negozio fra altre quaranta™ a prezzi superiori al nuovo....con il rischio che qualche sprovveduto si faccia fregare. Ovviamente questa bolla,come tutte le bolle speculative in qualsiasi altro settore, è destinata a scoppiare,i prezzi crolleranno e questi furbacchioni affaristi la smetteranno di sparare s*******e nei loro annunci.
Almeno,lo spero.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 19:47:57
Amen!🙏🏻
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 09/10/2022 ore 21:47:23
ciao grazie per la citazione
cmq sì il mercato dell'usato (di qualsiasi genere, mica solo musicale!) è impazzito.
perché? per l'aumento dell'inflazione; per l'aumento dei prezzi dei cataloghi del nuovo; per la scarsità delle merci; per la strana tendenza a improvvisi impennate di dazi/chiusure/cartelli che da un momento all'altro stanno cambiando le regole in gioco. in pratica stiamo guastando trenta anni di pace e prosperità per colpa di qualche idiota.
i prezzi rispetto a due o tre anni fa saliranno fino al 50% in più (vedi le fender o le gibson)
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 09/10/2022 ore 22:55:37
😉👍
Rispondi
di fraz666 [user #43257]
commento del 10/10/2022 ore 10:13:30
Reverb tutta la vita. Su Mercatino ho sempre comprato bene ma la vendita è un'odissea anche per pochi spicci.
Rispondi
di Salamandrei [user #53648]
commento del 10/10/2022 ore 10:47:22
Accidenti... dar voce così platealmente alla frustrazione è sempre molto triste.

Dato che però la tua frustrazione non è quella di un rider Glovo, o di un uomo su un gommone, (visto che tiri fuori argomenti moooooolto delicati, mentre questo è un sito "passatempo" per giocolieri) permettimi di essere un po' ficcante.

"Mi devo assumere tutti i rischi d'impresa".
Quale impresa? Hai un negozio?
I rischi sono i medesimi che ti assumi nel portare la tua auto dal meccanico, il tuo copridivano in lavanderia, o i tuoi soldi in banca. Quelli cioè, di chi dà fiducia a soggetti terzi in cambio di un servizio o un lavoro.
E non mi dire che se il tuo copridivano finlandese viene rovinato, la lavanderia te lo ripaga.
Non esiste.

Reverb....
Reverb è la causa per la quale tu oggi vai piangendo dopo aver navigato su mercatino in cerca del tuo ultimo desiderio chitarristico, e che ti ha spinto a mettere nero su bianco il tuo disagio economico.
Si intuisce senza essere un antropologo, visto che tiri fuori l'antropologia, che Reverb ti piace perché è spacciato come il riferimento attuale.
Ma su Reverb di affari non ce n'è uno nemmeno a navigare 10h filate.
Ho salvato, per studiare il mercato, 45 gibson r9, circa 8 mesi fa: sai quante ce ne sono ora tra i miei preferiti? 44. Sai quante hanno cambiato prezzo in 8 mesi? Nemmeno una.

Faccio un esempio parlando alla tua pancia, così lo capsici:
Premetto: dollaro-euro sono sostanzialmente pari.
Il tuo pedale (non di nicchia, di più) su reverb è proposto usato a 171.39 € + 33.05 € di spedizione + (te lo hanno spiegato anche altri) dazi doganali su entrambi i costi.
II produttore lo vende a 199 dollari nuovo.
L'americano che lo vende usato a 171,39 € ha tolto 27,61 € euro dal prezzo del nuovo.

Ah, il tuo pedale in Europa costa 250 sul sito dei proprietari di mercatino musicale (strumentimusicali.net) e 265 su muziker.

Davvero chi lo vende a 190 è un delinquente, trafficante di essere umani?
Lui ha tolto 60 euro dal prezzo del nuovo.

VIVA REVERB QUINDI !!
Con un approccio giusto l'utente di mercatino che lo propone a 190 te l'avrebbe spedito e se lo lasciavi a salare 10 giorni, avrebbe accettato anche 180 .
SE AVESSE AVUTO BISOGNO DI VENDERE DAVVERO.
Questa è una condizione che tu nel tuo post non tratti, ma è condizione necessaria per vedere prezzi più bassi del normale.
Peccato che chi compra quel tipo di pedalini, proprio alla canna del gas non sia...

Oppure hai messo in luce tutto il tuo disagio, perché volevi pagarlo 180?
10 euro, giusto? Due birre al venerdì in ballotta con gli amici.
Due birre che comprate al supermercato costano 3 euro.




Perché su Mercatino ormai TUTTI mettiamo prezzi maggiorati (chi più e chi meno, questo è ovvio)?
Perché molti hanno il brutto vizio italiano di chiedere lo sconto IN TUTTI I CASI.

La parola NON TRATTABILE non piace, la vedono/vedete come una mancanza di empatia nei confronti del venditore.
E invece tante volte è sinonimo di serietà: io vendo a chiunque si presenti, a questa cifra che ho pubblicato, se no mi tengo il mio oggetto e non morirò di fame per questo.

Io ormai compro solo da questi, se posso permettermi il mio ultimo giochino.
Se no, aspetto di avere i soldi, se ritengo di averne un bisogno da piangere.


Io le insoddisfazioni le ho avute da chi svendeva (perché c'è sempre una ragione) o da chi trattava molto: "l'ho messa fuori a 1700, ma a 1400 la vendo se bonifichi entro sera".

Perchè 99 volte/100 chi non tratta sa cosa vende, sa come vendere, come rapportarsi, e dimostra la medesima serietà di un buon negozio gestito da gente esperta.
Negozi i quali, se ci hai fatto caso, non vendono al 60% un usato, ma all'80-85% del prezzo del nuovo.


Quanti ce ne sono di questi utenti con un approccio serio da negozio? su mercatino, il 5% degli utenti.

"se tu fossi un'impresa, un commerciante, un professionista, un artigiano, chiuderesti il giorno dopo".
Ma infatti su mercatino i commercianti, gli artigiani e le imprese in generale sono ben IDENTIFICATE.

Gli altri sono utenti privati che non vendono per mangiare, a differenza di un'impresa.
Far loro una colpa perché non si naviga nell'oro e non ci si può permettere di scozzare soldi, vivendo piccole frustrazioni quotidiane, non è intellettualmente onesto.
E' un brutto indizio di disagio sociale.

Mercatino è pieno di gente che vuole salassare il prossimo? Può darsi.
Passa oltre.
Marketplace di facebook, subito, fatti una vpn e compra dai siti europei che non puoi vedere con una connessione normale.

Nessun utente di mercatinomusicale ha mai contattato per vendermi qualcosa, dicendo che avevano mia moglie e mia figlia legate ad una sedia in vecchio magazzino abbandonato di Anzola Emilia.

Se ho i soldi compro, se no sto fermo.
Se posso comprarmi un secret-1 bene, se no mi prendo il modern fusion dell'ibanez serie sound tank.
(Cobain ha fatto dischi con suoni inimitabili con della roba di merda.
Frusciante adesso ha una pedaliera molto semplice)
E non me la faccio con chi vende un secret-1 a 450 euro, dato che è SUO ed ha ancora il DIRITTO di venderlo al caXXO che gli pare.

"O forse te ne stai lì come una tarantola ad aspettare che passi il povero sventurato di turno? Il solo pensiero che sia questo provoca in me il massimo disgusto e più sincero disprezzo"

E' il disprezzo che provate per la gente che sta meglio di voi, ma tu, come tutti noi hobbisti che stiamo qui a cazzeggiare, occupi il posto che meriti.

"Sarà che il covid ci ha allontanato un po' gli uni dagli altri, sarà che ci nutriamo vieppiù di un vivere virtuale che fa pensare agli altri come avatar di un videogioco."

Sarà frustrazione di non poter fare affari, chiedendo sconti di 10 euro o spedizioni comprese?

"penso che voi, che ve ne state lì col vostro Big Muff tra le mani, in trepida attesa che qualcuno bussi alla vostra porta carico di euro o bitcoin, dovreste sinceramente riconsiderare le vostre priorità ".

La trepida attesa è la tua di poter prendere qualcosa al prezzo che hai nella testa, e le priorità da riconsiderare sono le tue.

Dai che è arrivato Ottobre e dopo la bolletta della luce che è aumentata del 59%, qualcosa proverai a venderlo anche tu, magari la tua ROMEO LA, usando come riferimento un sito americano, pur avendo il culo sullo stivale.

POV, niente di personale.
Buoni acquisti.



Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 10/10/2022 ore 11:05:55
Eh però che post… Ciao, ti assicuro che sono uno di quelli che non sta a fare questioni di vita o di morte sul prezzo, e non mi prendo neanche troppo sul serio anche se accompagno un post/articolo con qualche venatura di colore; solo per dire che, non è la frustrazione a guidare le mie considerazioni, ho chiarito su questo rispondendo a zabu e giomanganese più su, se hai voglia di dargli uno sguardo.
Un abbraccio.
Rispondi
di Pi_Crunch [user #15682]
commento del 10/10/2022 ore 12:02:13
c'è anche il lato opposto della faccenda: quando vendi qualcosa a un prezzo equo (minimo togli l'importo dell'Iva poi il prezzo finale può dipendere dalle condizioni, l'età, la reperibilità, la richiesta...) e ti chiedono sconti assurdi.
Mi è capitato di mettere in vendita strumenti al 50% del valore del nuovo e di ricevere richieste di dimezzare il prezzo da me proposto (a volte con il pretesto "vengo da lontano"...e magari fare gli offesi se gli si risponde adeguatamente)
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 10/10/2022 ore 12:07:57
È vero, mi è capitata la stessa cosa.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 10/10/2022 ore 12:10:55
Ragazzi, ma questa è l'italia, questo è l'italiano medio (maleducato). Non mi stupisco più, la maleducazione dilaga, lo si vede in un sacco di campi.
Bisogna ignorarli, dagli l'esempio di come si sta al mondo, e fare del proprio meglio per invertire la tendenza.
Io ho da poco fatto una vendita, poi anche un acquisto, su mercatino, sarò fortunato ma ho trovato interlocutori in entrambe le transazioni, correttissimi.
Io do ragione anche a Salamandrei qui sopra, chi vende a prezzi assurdi, va lasciato "marcire" nella sua pozza di fango.
Io metto sempre "prezzo non trattabile", per me il prezzo è quello, per chiunque, se non ti va bene me lo tengo; mi sembra più onesto
Mi dà molto più fastidio quando chiedi informazioni e spariscono, si fanno di nebbia. Oppure quando gli dici: ok il prezzo che chiedi mi va bene, e questi (dopo due giorni che hanno messo l'annuncio) ti rispondono: non sono più sicuro di volerlo vendere, ti faccio sapere. Qui siamo da psicologo.
Rispondi
di Simo6891 [user #61984]
commento del 10/10/2022 ore 15:08:24
Non so se a te è mai capitato, tempo fa avevo messo in vendita una chitarra prezzo non trattabile scritto a caratteri cubitali. C'era gente che, nemmeno ciao o buongiorno/buonasera, mi scriveva su Mercatino un prezzo oscillante tra il 30 e il 40% in meno. Cioè nemmeno la creanza di argomentare un minimo o chiedere il motivo del prezzo non trattabile (chitarra praticamente nuova con custodia originale e accessori inclusi).
Offro sempre la massima serietà, non spedisco mai perché voglio che chi compra da me lo faccia con convinzione avendo a disposizione tutto il tempo necessario per verificare se ciò che vendo è di suo gusto e devo interagire con persone che non hanno la minima cognizione di cosa sia l'educazione e il rispetto del prossimo. Detto questo poi chi è realmente interessato si è sempre dimostrato corretto e rispettoso, ma quanto fango devi spalare (per non dire altro) per trovarne...
Rispondi
di endyamon [user #35616]
commento del 10/10/2022 ore 12:18:37
E' una sacrosanta verità: il mercato dell'usato è diventato pieno di speculatori. Ma non solo in ambito musicale, provate a guardare i prezzi delle auto usate.
Ho visto effetti e chitarre comprate nuove uno o due anni fa e rimesse in vendita ad un prezzo identico, se non superiore al nuovo.
Chitarre fuori produzione o con 10 o 20 anni di vita (tenute bene, per carità, ma comunque con segni normali di usura e parecchi anni sulle spalle) vendute, nel migliore dei casi, ad un prezzo che si avvicina molto (troppo) al prezzo del nuovo.
Se si fa notare al venditore che il prezzo non è consono e si fa un'offerta SENSATA, solitamente la risposta è piccata e non c'è verso di fare una trattativa seria (e vieni tacciato come "perditempo").
Tuttavia, con questo mercato dell'usato, ci sono alcuni vantaggi:
1) Se tu, privato, vendi qualcosa ad un prezzo "giusto", finisci con il venderlo in fretta
2) Alcuni negozi hanno iniziato a ritirare l'usato senza pagartelo una miseria (se poi compri il nuovo) e si possono trovare delle buone occasioni presso negozi che tengono l'usato (con più garanzie rispetto al privato).
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 10/10/2022 ore 12:22:00
Certamente!
Inoltre, altro vantaggio, ci sono negozi (su mercatino) che ti offrono senza alcun problema il diritto di recesso. La provi e se non ti piace ti rendono i soldi.
Rispondi
di Mybloody [user #34722]
commento del 10/10/2022 ore 12:32:54
Io invece ho riscontrato che il grosso del problema arriva proprio dalle valutazioni folli fatte su reverb per il mercato americano. Il prezzo dettato dalla legge della domanda/offerta non può essere uguale in due mercati differenti. Agganciare le valutazioni del nostro mercatino a quelle di reverb come fanno molti "venditori" (leggi speculatori) non ha senso.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 10/10/2022 ore 13:42:08
Scusate, ma devo proprio scriverlo. Qui ognuno avrà la sua prospettiva nella faccenda, qualcuno si esprimerà in maniera più o meno colorita, potrà fornire opinabili punti di vista. Ma dare del frustrato e del pezzente al prossimo, accusarlo di disagio sociale, o tirare in ballo questioni antropologiche, temo che travalichi seriamente i limiti della decenza, oltre che del regolamento del sito che tutti abbiamo accettato.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 10/10/2022 ore 13:57:22
È giusto che tu lo ricordi, anche perché non è necessario trascendere per esprimere un pensiero. In fondo qui ci si viene per stare un po’ tra amici.
Rispondi
di Salamandrei [user #53648]
commento del 10/10/2022 ore 15:23:18
Non ho offeso nessuno ed auspico che tu in fondo ne sia consapevole.

La frustrazione è un sentimento, uno stato d'animo, non è un modo di essere e per il quale essere deriso.
Il post di Ernestor trasuda frustrazione da ogni riga, sebbene lui non voglia ammetterlo è evidente.
E' uno sfogo il suo, legittimo ma che non condivido per nulla, e uno sfogo ce l'hai quando sei frustrato per qualcosa.

La stessa frustrazione che provo io nel vedere le R9 di 12 anni fa, a 5000 €, solo che io non scrivo su internet che i proprietari che non me la cedono a 3500€ sono paragonabili dei trafficanti di uomini.

Ha dato dei "casi umani" a quelli che vendono a cifre per lui non corrette, o non raggiungibili (per etica, per matematica, per economia famigliare, vattelpesca per cosa).

Sottolinea la sua onestà, quasi lasciando velato l'intento comunicativo: non sono come quei disonesti.

Disonesto non è chi ti vende una cosa che un altro ti può vendere a meno.

Disonesto è colui che dice di venderti un oggetto, e poi scopri che questo non corrisponde alla descrizione dell'annuncio, o è rotto, o non ti spedisce nulla.

Tu Maurizio, stai solo facendo il tifo per qualcuno perché hai scelto di stare dalla sua parte, senza fare nessuna lettura critica di quello che ha scritto. Hai letto criticamente la mia risposta, e ci sta, ma acriticaemnte il post di Ernestor.

Ho dimostrato coi numeri che il venditore Reverb del suo pedalino dispatch master, ha tolto molto meno denaro in rapporto a quanto lo ha pagato nuovo, rispetto al venditore padovano che lo ha preso in Italia o in Germania. E nessuno ha obiettato. Perché sono numeri.
Quando al gente spara numeri e dice che 2+2 fa 5, io me ne ho a male.
Ti do una notizia: Tremonti non c'è più.

Quando accusi il mucchio di essere disonesto e trafficante di uomini, ti prendi quello che viene.
Però si è preso delle critiche, certamente forti, non delle offese.

Se è qui a lamentarsi che i nostri giochini costano troppo anche da usati è perché può permettersi di pensare ai giochini, quindi so benissimo che non sto parlando con pezzenti intesi come persone impossibilitate a comprare pantaloni nuovi.

Se ti sono inviso, anche se scrivo una volta ogni 2 anni, segnalami.

Non ho mai scritto di essere contento nel vedere sul sito cifre di difficile sopportabilità, quando un tempo con 140 euro si comprava un CE1, con 200 euro un Klon, con 300 € una Cort all solid, e le LP 2002-2005 costavano 1400 euro.

Ma nel 2002 una LP 1959 original costava 50k €, oggi ne costa 500k.

Vogliamo adattarci e accettare che anche un ts9 costa 100 € usato, se nuovo è a 150?
Chi ci obbliga a comprare?

O facciamo i disadattati? Già perché se uno non si adatta, è un disadattato.
é logica, non è offesa.
Rispondi
di MAURIZIO [user #49375]
commento del 10/10/2022 ore 15:55:20
Per correttezza non avevo citato alcun nome, ma poiché mi rispondi ad personam faccio lo stesso. Non prendo simpatie, per me qui siamo tutti amanti della musica, ma non conosco alcuno fra voi de visu. Mi limito a leggere e interpretare, e non ravviso nelle righe dell'articolista quei sentimenti che vedi invece tu e che - mia opinione - forse avresti potuto interpretare diversamente e controbattere meno offensivamente. Ho letto entrambi, e nelle tue righe io leggo espressioni forti (frustrato, disagiato sociale ed economico) che a me non piacerebbe ricevere. Potrai anche avere delle ragioni, ne discutiamo. Però io sono per i toni moderati, e ho l'impressione che siamo andati un pochino oltre. Non vogliamo restare tutti su un sentiero più leggero e cordiale?
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 10/10/2022 ore 16:24:03
Ciao Salamandrei, ritenere di non offendere a prescindere forse non è molto empatico, quantomeno dovresti chiedere al diretto interessato che ti risponderebbe che in effetti sono abituato a un diverso modo di condividere punti di vista diversi, e questo non è propriamente il mio registro usuale, e se posso essere franco, onestamente parlando credo che tu sia andato un po’ sopra le righe e in modo tutto sommato non necessario sul personale mentre si parlava di un tema generale, spero che tu abbia voglia di considerare la mia sensibilità al riguardo; però, sinceramente se pure un po’ mi è dispiaciuto leggerti così ostile, probabilmente dal tuo punto di vista non tanto a me, ma all’immagine che ti ho trasmesso di me, forse, e dico solo fore per un momento hai dimenticato che di quà c’è un altro non tanto diverso da te. Il fatto è che a prescindere da come la pensi tu, non puoi mai sapere come quello che dici rivolgendoti in modo diretto uno sconosciuto possa essere preso dall’altra parte. Ho a che fare con le scuole, non hai idea di quanto le parole in libertà possano far male.
Comunque, detto questo, ho la sensazione di non essermi spiegato, quindi proverò a ricapitolare un momento sperando di non dare l’idea di un pensiero diverso da quello su cui volevo far riflettere, e cioè, che a me sembra che ultimamente le persone siano un po’ scollegate dalla realtà.
Ho sottolineato che non sono un tifoso di reverb, ci ho solo fatto un buon affare, ho detto anche che su mercatino ci vado da anni, ho qualche annetto sulle spalle, e ne ho viste molte, ho fatto buoni affari, e in qualche occasione no senza per questo farne un dramma; ho detto che i furbi sul mercatino li ho sempre incontrati e a volte anche rimessi al loro posto. Ho detto però anche che pensare di vendere un pedale usato a 200 quando posso prenderlo nuovo a 220 non è proprio un esempio di imprenditorialità, ho citato il rischio d’impresa nel senso delle normali considerazioni di convenienza che chiunque fa prima di imbarcarsi in un acquisto. Ho detto che sono pronto a capire quelli che ci provano un po’ come i bambini che rubano la marmellata, posso anche capire quelli che giocano al rialzo con la speculazione, e ho detto che non tollero quelli che lo fanno con un intento predatorio fregandosene degli altri, questo, se mi posso permettere, non lo tollero per principio come non lo tollero in nessun campo della vita. Ma anche questo era solo un esempio, la cosa che volevo sottolineare era che questi fenomeni rispetto agli anni passati si sono accentuati e questo, in un’epoca di piattaforme online dovrebbe far chiedere di alzare l’asticella della qualità dell’offerta. Ho detto tutto questo in maniera, credo, abbastanza educata, non mi sembra di aver rivolto offese a nessuno, la considerazione che mi veniva è che siamo in un’epoca in cui si perde di vista il buon senso, o il senso della realtà e ci si rivolge agli altri quasi come se non fossero persone in carne e ossa, con una vita tutto sommato simile alla nostra, con sentimenti tutto sommato simili ai nostri anche se magari con punti di vista diversi.
Un abbraccio.
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 11/10/2022 ore 15:15:04
"O facciamo i disadattati? Già perché se uno non si adatta, è un disadattato".
Della serie:

vai al link
Rispondi
di Mm [user #61796]
commento del 10/10/2022 ore 23:16:06
Il mercato dell' usato
Affaristi reseller(gli annunci su mercatino si vedono bene,sono sempre i soliti utenti che smerciano strumenti cercando di comprarli a poco e rivenderli a tanto,pratica iniziata dagli esordi del mercatino da alcuni utenti e replicata poi da molti sperando di camparci
I negozi non fanno molto diversamente....
Utenti ex negozianti.....negozianti ex utenti.......per me un covo di pagliacci.
Legge della domanda e dell' offerta dicono.......pagare un fractal 200 euro in meno del nuovo per me da internati....c e poco da fare!!!!
Sono sempre le solite chitarre,i soliti ampli che si vedono girare tra Milano Napoli Modena .....negozi e privati... La stessa chitarra gira 10 volte in un anno.......qui non si tratta di speculazione ma di un fallimento totale di un intera generazione che deve speculare su ogni cosa......bei falliti!!!
Rispondi
di LuciferMorningstar [user #62295]
commento del 11/10/2022 ore 06:21:37
E ad intervalli regolari il solito post sul popolo che vende sul web strumenti musicali ed affini a prezzi considerati proibitivi e non appartenenti alla realtà! Io sarò ottuso mentalmente ma non vedo perchè uno non possa fare quello che vuole con la sua roba... Ci metterà anni per venderla, non la venderà mai ecc ecc ma a voi cosa ve ne importa?!?
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 11/10/2022 ore 18:50:
Ma sì è vero, l’ho detto tante volte anche io, l’ho buttata là per condividere un’esperienza un po’ tragicomica e per fare due chiacchiere qui sopra, però vedo che tutti si fermano al discorso del prezzo sconclusionato, in realtà il fatto che volevo annotare è che il fenomeno è cresciuto parecchio dopo il lockdown.
Rispondi
di Mm [user #61796]
commento del 12/10/2022 ore 08:36:35
Perché molti si sono inventati reseller,invece di migliorarsi come musicisti
Rispondi
di gabbahey [user #23550]
commento del 11/10/2022 ore 09:54:16
Mah. A parte che sono d’accordo con DiPaolo che mercatino dovrebbe cassare chi non risponde alle richieste almeno dopo 2 giorni, tutta questa polemica sui prezzi non vi trova d’accordo. Il “mercato/mercatino” libero è fatto così ognuno mette il prezzo che vuole alto o basso che sia , sta all’acquirente decidere cosa fare non vedo la polemica. Altro discorso è l’aumento dei prezzi, a livello globale, che fa si che una chitarra acquistata nuova un mese fa costi meno di un 20 per cento rispetto ad una odierna, questo si ripercuote anche sull’usato.
Rispondi
di _Spawn_ [user #14552]
commento del 18/10/2022 ore 09:46:12
Il problema, per come la vedo io, è che si innesca una spirale che porta a gonfiare i prezzi di tutti coloro che vendono lo stesso articolo su mercatino. Prima di mettere in vendita qualcosa è naturale vedere a quanto lo mettono gli altri e usarlo come riferimento, se tutti iniziano a gonfiare si entra in un giro senza fine che fa si che alla fine non ci guadagna nessuno, quello che vorrebbe vendere perchè non vende e quello che vorrebbe comprare perchè a certi prezzi è inutile "rischiarsi" l'usato.
Rispondi
di gabbahey [user #23550]
commento del 18/10/2022 ore 13:30:17
Mi dispiace ma (da venditore di altro) non sono proprio d’accordo. Il mercato è fatto da tanti fattori non per ultimo quello della domanda/richiesta. Possiamo gonfiare fin che vogliamo i prezzi di una Epiphone ma se nessuno la vuole , o resta invenduta o il venditore abbasserà il prezzo per venderla. Diverso se vendi una Gibson, al momento si trovano poco e la richiesta è in aumento. Poi ripeto ognuno fa quello che vuole, c’è poco da gonfiare a volte , a meno che uno non voglia tenersi per se il proprio oggetto e non venderlo più…
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 11/10/2022 ore 17:56:34
Non lo so, ciclicamente compaiono articoli di critica a mercatinomusicale. Personalmente non mi ci sono mai trovato male; penso che il discrimine sia cosa e come si compra: anch'io mi sono imbattutto in annunci assurdi di venditori che pretendono prezzi pari o superiori al nuovo, ma basta lasciarli là. Per il resto quando trovo quel che cerco lo compro, se no aspetto.
Ciao
Rispondi
di Gigibagigi [user #49591]
commento del 12/10/2022 ore 08:43:19
Io ho il problema opposto, guarda un po'.
Indicavo per i miei prodotti un prezzo assolutamente competitivo, precisando che non intendo trattare in nessuna maniera perché non sono in un suq e non mi va di perdere tempo.
Chiaramente, tutti volevano trattare comunque, e venivano accompagnati alla porta.
Quindi, mi sono arreso e ora metto un prezzo del 20% superiore a quello che credo corretto, faccio finta di trattare e alla fine vendo.
Perché c'è un po' di vucumprà in ciascuno di noi.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 12/10/2022 ore 13:48:32
Ciao Gigi, credo che sia un comportamento assolutamente fisiologico in una situazione di compravendita tra privati, magari avercene di più…🙃
Rispondi
di ziobob07 [user #11246]
commento del 17/10/2022 ore 20:40:0
purtroppo come altri settori il mondo degli strumenti musicali ha subito una forte speculazione, ma il fatto più anomalo è che a specularci è spesso un privato che cerca di fare la cresta su prodotti che neanche il rivenditore ufficiale venderebbe a certe cifre. Faccio un esempio, 10 anni fa ho comprato una Gibson ES135 usata del 2001 a 980 euro, oggi su mercatino alcuni la vendono a 2600 euro.. è una bella chitarra ok, ma non vale quella cifra! l'unica soluzione è comprare il più possibile strumentazione nuova o usati di negozi (ce ne sono molti che non sono assolutamente approfittatori) e smetterla di gonfiare i prezzi di certi prodotti, poi oh, ognuno con i suoi soldi a quello che vuole.
Rispondi
di Ernestor [user #46937]
commento del 18/10/2022 ore 01:35:11
Assolutamente d’accordo con te👍
Rispondi
di katana [user #62581]
commento del 21/10/2022 ore 15:24:34
Purtroppo mercatino musicale è così da anni oramai
C'è gente che vende l'usato più del nuovo
Ho visto in questi giorni un annuncio di una gibson standard fine anni 90 ,prezzo 2000 e passa euro giustificate dal fatto che così non le fanno più
Ennesima chitarra destinata a rimanere on line per sempre a meno dell'allocco di turno
Ma è così anche per fender e altri marchi
Rispondi
di davidrf [user #25990]
commento del 10/11/2022 ore 09:58:3
Sono iscritto su Mercatino Musicale da 15 anni e i "fenomeni" che provano a vendere la roba usata al costo del nuovo (o quasi) ci sono sempre stati. Ma mai come in questi ultimi 2 o 3 anni. Il numero di queste persone è spaventosamente aumentato ed è ormai molto facile trovare in vendita roba usata da cui non è stata sottratta nemmeno l'IVA rispetto al prezzo del nuovo. Personalmente mi succede di continuo.
Rispondi
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
GIBSON Les Paul Classic Premium Plus - CherrySunburst TOP AAA
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964