VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Tumnus diventa Germanium con una partita di diodi storicamente corretti
Tumnus diventa Germanium con una partita di diodi storicamente corretti
di [user #116] - pubblicato il

Wampler reinterpreta il proprio overdrive in stile Centaur per una replica ancora più fedele del Klon originale, grazie a una serie di diodi al germanio in edizione limitata.
Il Klon Centaur è senza ombra di dubbio uno degli stompbox più ricercati di sempre. Il pedale ha dato il via al concetto di “overdrive trasparente” in un’epoca in cui i distorsori coloravano il suono della chitarra in modo importante, ognuno con una risposta caratteristica ma quasi mai capace di fornire un risultato paragonabile a quello della valvola spinta oltre il proprio limite. L’idea del Centaur era proprio quella di restare fedele al timbro originale dello strumento, con la pasta di un amplificatore spinto sulla soglia di breakup per un overdrive estremamente dinamico e reattivo al tocco, da ripulire con le dita o col potenziometro della chitarra e ideale per spingere suoni già saturi verso il territorio dei lead.
Nel tempo i costruttori di effetti hanno carpito i principali segreti del Klon e oggi non mancano alternative anche molto accessibili e di tutto rispetto. Il casa Wampler, il Tumnus è uno dei tributi più apprezzati al pedale di Bill Finnegan, e riceve ora un’edizione limitata con diodi al germanio per una replica autentica a una frazione dell’ingombro e del prezzo, considerate le quotazioni folli che il Centaur strappa sul mercato dell’usato ormai da collezione.

Nel video ufficiale, Brian Wampler ne racconta la storia e lo fa ascoltare all’opera.



Il primo Tumnus, più che un clone del pedale a cui si ispira, ne voleva essere una reinterpretazione personale di Wampler, con tutte le caratteristiche distintive del Klon ma con sfumature proprie. Su Accordo lo abbiamo testato in questo articolo e lo abbiamo anche ascoltato a confronto con un celebre concorrente in questo articolo.

L’edizione Germanium nasce invece all’idea di regalare al pubblico una versione il più fedele possibile.
Il progetto ruota intorno a una partita di diodi al germanio estremamente simili a quelli originariamente impiegati nel Centaur e oggi fuori produzione, su cui Brian ha messo le mani.
Il risultato è un pedale compatto come il suo predecessore Wampler, ma maggiormente rivolto a restituire la morbidezza e la saturazione leggermente “grattata” tipica del semiconduttore, e che rappresenta uno dei cardini nel progetto del Centaur originale.

Tumnus diventa Germanium con una partita di diodi storicamente corretti

Il pedale, offerto sul sito Wampler per un piccolo sovrapprezzo rispetto alla versione standard, ne replica dimensioni e interfaccia, per una interpretazione 1-a-1 fornita dei classici controlli di Gain, Volume e Treble per confezionare un sound storico in un pacchetto immediato e decisamente accessibile, generando un pedale che resta comunque un pezzo boutique in edizione limitata.
Sul sito, è possibile vederlo a questo link.
effetti singoli per chitarra germanium tumnus ultime dal mercato wampler
Link utili
Wampler Tumnus in prova su Accordo
Tumnus a confronto con EHX Soul Food
Germanium Tumnus sul sito Wampler
Mostra commenti     0
Altro da leggere
Cory Wong in un Pack gratuito per le DAW Apple
Valvenergy: i pedali valvolari Vox crescono per il 2024
Il Power Fuzz Wah di Cliff Burton è tornato
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
Marcus King al calcio d'inizio per i 50 anni di Taylor
La Gretsch Broadkaster di John Gourley in video
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964