VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
L’assurda acustica con ponte in gomma di Orangewood
L’assurda acustica con ponte in gomma di Orangewood
di [user #17844] - pubblicato il

La selletta della Juniper lavora come una sordina per trasformare il suono acustico in un carillon che va particolarmente d’accordo con gli effetti a pedale e la sperimentazione pura.
Ricordo una clinic con Paul Reed Smith in quel di Napoli: interrogato sulla scelta dei materiali per le sue elettriche, il liutaio spiegava come ogni componente caratterizzasse fortemente il risultato finale e in particolare ponte e capotasto, i veri punti di contatto tra corde e corpo, fossero cruciali. L’esempio che portò mi restò impresso: “una chitarra con un ponte di gomma non suonerebbe mai in modo decente”. Per questo, quando YouTube mi ha proposto i clip di presentazione della Juniper Rubber Bridge, l’interesse si è subito acceso.

L’assurda acustica con ponte in gomma di Orangewood

Viene fuori che Orangewood, laboratorio californiano che si è già fatto notare per la particolare attenzione al prezzo dei suoi strumenti fino a offrire opzioni tranquillamente catalogabili come entry level, ha lavorato sul concetto di sordina per chitarre acustiche fino a mettere a punto un preciso modello, una chitarra con un ponte in gomma che suona in modo diverso da qualsiasi altra acustica in commercio.

La soluzione si chiama Juniper, prima delle serie Rubber Bridge che, esattamente come il nome suggerisce, trova nel materiale del ponte la sua caratteristica più distintiva.

L’assurda acustica con ponte in gomma di Orangewood

La Orangewood Juniper è una parlor di stampo vintage, con attacco del manico al 12esimo tasto, un binding color crema che corre tutto intorno al top, al manico fin sulla paletta larga e semplice nella forma, che riporta subito alla mente le creazioni del secolo scorso rivolte al sottobosco di cantautori folk e musicisti blues bisognosi di strumenti pratici ed economici con cui portare in strada la propria musica.
A dispetto del prezzo altamente concorrenziale, la Juniper non rinuncia a caratteristiche costruttive di tutto rispetto come l’adozione di una tavola armonica in abete massello, con bracing a X non scalloped, su fasce e fondo in sapele. Il manico in mogano monta una tastiera in palissandro, con la suonabilità classica di un profilo a C e un diapason corto da 24,75 pollici.
A renderla unica è l’hardware, insieme con un’elettronica appositamente assemblata.

Sul piano tecnico, il ponte in gomma è di fatto una sordina. Il materiale assorbe tante vibrazioni, frena le corde e smorza così sia il volume sia una buona dose di frequenze in gioco. Il timbro ne risulta quindi meno brillante, con bassi poco evidenti e una risposta in generale - si perdoni l’ovvietà - gommosa.
Il risultato, per certi versi vicino a quello di una chitarra giocattolo se non addirittura a uno steel pan se si chiudono gli occhi, è di quelli che ampliano la tavolozza sonora di un chitarrista in modi inaspettati.

L’assurda acustica con ponte in gomma di Orangewood

A suggerire l’esperimento è un trend che, nel corso del 2023, ha visto numerosi artisti della scena indie inserire sordine di ogni tipo sotto le corde, trovando proprio nella gomma e materiali simili le soluzioni più stimolanti.
Nell’ottimizzare l’idea, Orangewood ha definito un ponticello dal profilo inclinato per compensare l’intonazione delle corde, che vi affondano contro con la pressione di un tailpiece a trapezio, tipico del mondo archtop e di certe chitarre acustiche di piccole dimensioni prodotte anche in Italia verso la metà del secolo scorso.

L’attrito della gomma cambia completamente gli equilibri dello strumento, e la tenuta d’accordatura è stata una sfida a cui i progettisti hanno fatto fronte con un set di meccaniche Grover dal rapporto 18:1, uniformi e “dense” nella rotazione per assicurare precisione e stabilità.
A completare il tutto - e senza dubbio per ridurre attriti indesiderati - il costruttore suggerisce l’uso di corde lisce, anche per enfatizzare il timbro smussato e caldo del ponte in gomma.

La Juniper viene descritta - e i clip video diffusi dal costruttore sembrano dare ragione - come una chitarra ideale per l’uso amplificato e abbinato a effetti a pedale solitamente associati al mondo delle solid body, fino a trovare applicazioni stimolanti in terreni distorti.

A darle voce, un humbucker magnetico con due lame in stile rail, dall’output generoso, è avvitato sulla tavola armonica tra manico e buca. Un solo controllo di volume è fissato direttamente sul top con manopola in stile cupcake e il jack d’uscita è sulla fascia, poco più in basso.

Il canale YouTube di Orangewood ha confezionato diversi clip in cui ascoltare all’opera la Juniper, offerta in due finiture differenti. Di seguito, protagonista è la Rubber Bridge in colorazione Black.



Nel video che segue, la versione Sunburst sfoggia lo stesso trattamento satinato per un look vintage e una buona scorrevolezza sotto le mani.

chitarre acustiche juniper rubber bridge orangewood ultime dal mercato
Link utili
Juniper Rubber Bridge Black sul sito Orangewood
Juniper Rubber Bridge Sunburst sul sito Orangewood
Mostra commenti     4
Altro da leggere
Finiture vintage, pickup inediti e il ritorno del palissandro con le Fender Player II
DigiTech JamMan diventa HD e multitraccia per ore di loop stereo
SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton
Halo Core: il delay ambientale di Andy Timmons in edizione speciale ridotta all’osso
FS9M e FS9R: ammiraglia Yamaha in forma di Concert
Tono TBX e manico custom: Susan Tedeschi racconta la sua Telecaster signature
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964