CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
Boss OD1X
Boss OD1X
di [user #17844] - pubblicato il

Trasparente, organico, pensato per aggiungere grinta a un buon valvolare senza stravolgerlo, l'OD-1X sembra la classica versione aggiornata e ampliata dello storico OD1, ma sotto il cofano c'è una sorpresa.
Trasparente, organico, pensato per aggiungere grinta a un buon valvolare senza stravolgerlo, l'OD-1X sembra la classica versione aggiornata e ampliata dello storico OD1, ma sotto il cofano c'è una sorpresa.

Quando nel 1977 Boss presentò il suo OD1, il suono della chitarra elettrica si preparava a entrare in una nuova dimensione. I musicisti erano abituati ai fuzz e alle distorsioni più sgraziate e ronzanti, mentre il nuovo stompbox rappresentava di fatto uno dei primi esempi di overdrive di stampo moderno. Rispettoso del suono dry e della dinamica impartita da strumento e musicista, l'OD1 si basava su un innovativo progetto di clipping asimmetrico appositamente ideato da Boss per una distorsione aggressiva, più spigolosa dell'ormai noto concorrente verde che sarebbe nato di lì a poco.
Il pedale contava solo su un controllo per il gain e uno per il volume. Oggi l'OD1 è un pezzo ricercato dagli appassionati, un riferimento raggiunto, interpretato e forse anche superato da molti concorrenti, alimentato con opzioni certamente più versatili di quelle offerte dai due potenziometri originali. Anche la stessa Boss ha deciso di offrire un tributo al pedale, ma anziché rispolverare il progetto originale ha deciso di prendere la strada più difficile.

Boss OD1X

L'OD-1X si rifà alle sonorità del vecchio OD1, ma con un circuito profondamente diverso. Il chip RC3403 è sparito dalla lista della spesa e due manopole si sono aggiunte al Level e al Drive per regolare High e Low, rispettivamente alti e bassi per una funzionale equalizzazione a due bande.
A parte il pannello argentato a specchio, che tradisce la natura "speciale" del pedale, tutto fa pensare a uno dei più classici overdrive Boss.

Quando si intende saggiare la trasparenza di un overdrive, la prima cosa che si fa è cercare il punto esatto in cui la curva d'equalizzazione e il gain arrivano a un punto di flat, unitario. Per alcuni pedali è necessario aprire i toni, per altri chiuderli, per altri ancora serve trovare un equilibrio preciso tra gain e volume. Per l'OD1-X, ci è bastato tenere volume, alti e bassi esattamente a metà e gain al minimo per ottenere l'effetto desiderato. Aguzzando le orecchie, forse viene trasmesso un vago sentore di bassi più gonfi, ma la sensazione generale è quella di un overdrive lineare, immediato, che almeno in flat non colora né mangia segnale.

Se sulle prime i bassi danno l'idea di aumentare un pizzico, al crescere del gain sembra corrisponderne un leggero assottigliamento. L'effetto è decisamente apprezzabile per evitare distorsioni troppo ingombranti e per metterle maggiormente a fuoco. Qualora si preferisse un sound più boomy, in ogni caso basta dare un po' di gas sui bassi e il gioco è fatto. In realtà, a nostro avviso la riserva di bassi è anche troppa e, con le condizioni del test, la corsa del potenziometro Low sarebbe stata sufficiente anche fino al 70% del valore massimo.
La chitarra usata è una Fender Stratocaster del Custom Shop, dotata di buoni bassi ma piuttosto secchi come si addice al modello. Su una chitarra più scura, Les Paul in cima alla lista, i bassi potrebbero dover essere tenuti ulteriormente al guinzaglio.
La presenza di due controlli separati per l'equalizzazione fa sì che si possa ottenere tutto il corpo necessario a un buon riffing e al solismo blues, che sfocia tranquillamente nel rock e hard rock quando il gain aumenta.

Boss OD1X

Svuotando un po' i bassi in favore degli alti, la Fender di Ciro arriva a fare il verso a una Telecaster un po' hot rodded, dove le frequenze acute cominciano a comprimersi senza apparire vetrose.
Al contrario, sebbene la chitarra usata per il test non sia avara di frequenze acute, anche solo chiuderne un po' dal pedale dà l'impressione che il suono si smussi eccessivamente, quindi l'istinto è di tenerle sempre piuttosto aperte, a meno che non si cerchi un tono spiccatamente cremoso o si voglia usare l'equalizzazione del pedale in maniera sottrattiva per far emergere i medi. L'aspetto interessante di buona parte degli overdrive con controlli separati per alti e bassi, infatti, è la possibilità di ottenere una spinta sui medi più o meno evidente semplicemente abbattendo le frequenze gravi e acute e compensando la perdita di spinta con il potenziometro del Level.
Il volume non manca all'OD-1X, e poco più di metà corsa è sufficiente ad avere un buon boost per un assolo anche quando Low e High sono a zero. Con questa impostazione, la Stratocaster si gonfia ma non suona intubata, sembra piuttosto avvicinarsi alla timbrica di un humbucker dall'output moderato.

Rispetto al progetto originale, l'aggiunta di un'equalizzazione del genere offre senz'altro dei risvolti interessanti, ma dopo un po' di sperimentazione è più facile che si preferisca cercare un'unica impostazione che meglio si possa adattare alla chitarra in uso, limitandosi ad ammorbidire overdrive troppo presenti o a piallare a dovere bassi preponderanti.
Strano a dirsi, il maggior divertimento arriva nella scoperta del potenziometro del gain. Questo ha una corsa più o meno lineare per la maggior parte dell'escursione, ma offre una spinta importante nell'ultimo quarto, dove il sustain cresce sensibilmente e i palm mute acquisiscono quell'attacco "trascinato" che fa tanto bene a un riff distorto. Grazie al suono per nulla zanzaroso e alla possibilità di pulire il tutto senza difficoltà, la sensazione si discosta poco da quella di un amplificatore ben pompato, e la compressione che entra in gioco si fa utile per sostenere il fraseggio anche senza esagerare con la saturazione.


Rispettoso del sound originale, silenzioso e reattivo al tocco, l'OD-1X non fatica a giustificare il prezzo di mercato, che si aggira intorno ai 150 euro. L'intento dell'edizione speciale è chiaramente quella di posizionarsi in una fascia più professionale rispetto ai buoni vecchi stompbox Boss che ormai si possono acquistare ovunque con una carta da 50 euro. Del tutto diversa è anche la natura stessa del pedale: l'OD-1X, difficile a credersi, è in effetti un pedale overdrive completamente digitale, basato su un DSP proprietario e disegnato con la tecnologia Roland Multi Dimensional Processing (MDP), che viene indicata come la responsabile dell'apprezzabile definizione delle note singole anche durante l'esecuzione di accordi.

Se tra i prossimi acquisti in programma c'è anche un overdrive che non abbia un carattere preciso né colori evidenti in favore di un timbro organico e intellegibile in ogni condizione, un giro sotto le dita è caldamente consigliato, a patto di sentirsi pronti per il salto nel mondo degli 0 e degli 1.

Per il test è stato utilizzato un DV Mark Multiamp con simulazione Fender. L'amplificatore ci ha colpito per la qualità dell'audio e la risposta dinamica, e abbiamo scelto di adottarlo come banco di prova per le future recensioni insieme a Ciro Manna. Ciò garantirà una maggiore uniformità tra i test e permetterà agli Accordiani di confrontare strumenti diversi su un suono di base simile, eliminando le variabili introdotte dall'utilizzo di amplificatori, casse o microfoni differenti.
Clicca qui per la recensione del Multiamp.


Boss OD1X
boss effetti e processori od1x
ABBIAMO BISOGNO DI TE!

Dal 1997 ACCORDO mette gratuitamente a disposizione di chi fa musica contenuti di qualità altissima. Competenze e lavoro per produrli comportano costi che la pubblicità fatica a coprire, soprattutto in questo periodo difficile. Per questo ti chiediamo una donazione, anche piccola, per aiutarci a mantenere la qualità che i musicisti italiani si aspettano da ACCORDO.

DONA ADESSO!
In vendita su Shop
 
Samson BL3VP - SET 3 ASTE + 3 CAVI PER MICROFONO - ASTE GIRAFFA
di Dream Music Studio
 € 95,00 
 
Vox VSBA-A2S-MBMB Starstream Active Bass 2S Artist Metallic Black Con Gig Bag
di Banana Music Store
 € 1.431,00 
 
Faxx FTRPT-7E
di Banana Music Store
 € 63,50 
 
DE HASKE LOOK, LISTEN & LEARN 1 METHOD FOR HORN LIBRO IN INGLESE PER CORNO VOLUME 1 CON CD AUTORE PETRA BOTMA JAAP KASTELEIN EDITED BY PHILIP SPARKE
di Borsari Strumenti Musicali
 € 20,00 
 
RIGHTON STRAPS BRIAN BROWN Tracolla per chitarra e basso
di Centro della Musica
 € 39,00 
 
Ponte tremolo a rulli 6v black
di Chitarre e componenti
 € 27,00 
 
Apogee Hype Mic
di Banana Music Store
 € 349,00 
 
ELECTRO HARMONIX BASS SOUL FOOD
di Voodoo Factory
 € 98,00 
Nascondi commenti     59
Loggati per commentare

Mi dispiace ma non ci ...
di giambu [user #4070]
commento del 21/08/2014 ore 11:45:0
Mi dispiace ma non ci piace. L'overdrive è digitale e si sente, anche se ci sarà sicuramente chi è pronto a giurare il contrario. Ma le mie orecchie ci sentono ancora bene...
Io resto con il mio SD-1.
:-D
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di OneForTheRoad [user #21582]
commento del 21/08/2014 ore 14:56:32
lasciando perdere il discorso delle orecchie magiche che percepiscono la differenza tra digitale e analogico...

la vedo una cosa molto improbabile che un pedalino boss, che sta in una fascia di prezzo medio-bassa, incorpori un intero sistema digitale (per quanto piccolo) per generare distorsione, cosa che sarebbe ben più dispendiosa da progettare e realizzare, rispetto ad un comunissimo e già molto più rodato ed ottimizzato circuito analogico basato su amplificatori operazionali.

E... no, gli operazionali NON sono chip digitali, anche se tanti la pensano così..

poi sono pronto ad essere smentito, circuito alla mano..
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di giambu [user #4070]
commento del 21/08/2014 ore 15:06:39
...se le orecchie non le hai è un tuo problema, non il mio.
Ne ho sentite abbastanza di battutine da parte di chi non sente verso chi sente, in diverse occasioni e non solo nei miei confronti, per cui mi auguro che questi commenti terminino qui. Almeno per me finisce qui. Io non faccio commenti su nessuno ma non tollero che si discuta su quello che io sento o meno. Scrivo su Accordo da 10 anni ma ultimamente sembra proprio uno sport consolidato il contestare quello che altri dicono di percepire...
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di OneForTheRoad [user #21582]
commento del 21/08/2014 ore 16:59:04
[ EDIT: ]
alla luce delle foto del circuito, e di una lettura più approfondita dell'articolo (stupido me che non l'ho fatto prima) devo rimangiarmi gran parte di quanto scritto qui sotto, evidentemente E' digitale.. dopodichè per quanto mi riguarda rimangono valide le poche nozioni scientifiche e psico-acustico-percettive che ho accumulato in anni di studio, e nessuno mi convincerà mai di essere in grado di "sentire" il digitale, a meno che quest'affermazione non sia supportata dai chiari risultati di un test double-blind! [/]

chiudo anch'io con l'ultimo commento perchè non mi pare che il tono della tua risposta dia spazio ad un possibile confronto..

detto ciò mi pare che sia oltremodo bizzarro sostenere fino all'assurdo di sentire la differenza tra il digitale e l'analogico, quando è palese in questo caso che il tuo orecchio ha fallito, visto che hai dichiarato di percepire come digitale un circuito che NEI FATTI digitale non è.

E magari avrai anche ragione, e mi piacerebbe vedere come reagisci in un test "double-blind", ma visto che non ce n'è la possibilità mi baserò su quello che tu hai affermanto in QUESTO caso. Ed in questo caso la tua affermazione non è sostenibile.

Negare l'evidenza fino all'estremo non equivale ad avere ragione, ma solo a fare magre figure.

Ripeto, sono sicuro al 99,9% che il circuito in questone sia analogico, e non perchè "lo sento", ma perchè so che è la prassi costruttiva di certi effetti e perchè la versione precedente di questo overdrive è analogica ( vai al link )

dopodichè sarei contento di essere smentito se così non fosse.

Inoltre, per quanto mi riguarda, sei libero di affermare quel che vuoi, anche di aver sentito la voce degli angeli che prevedono la fine del mondo.. e chiunque è libero di crederti o meno.
Ma l'audio non è una magia, né una religione, dunque io personalmente non "credo", ma verifico in base alle mie conoscenze, e se qualcosa che mi viene detto è contraddittorio mi sento autorizzato a farlo notare.

Tante care cose a te e alle tue orecchie!


Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 21/08/2014 ore 17:37:25
In realtà dentro c'è il processore digitale di segnale Roland ESC2:

vai al link
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di OneForTheRoad [user #21582]
commento del 21/08/2014 ore 19:05:09
Spotted!

Felice di essere stato smentito!

"As a side note":
A questo punto googlando un po' mi vien da pensare che tutti i nuovi pedali boss siano digitali.
Infatti da quanto ho capito Roland ha investito pesantemente sul chip ESC2 per basarsi essenzialmente solo su quello per ogni tipo di applicazione (dalle loop station alle pedaliere digitali, fino, appunto, ai semplici stompbox).

E, sempre da quanto ho intuito, tale chip sembra essere un vero e proprio sistema DSP stand-alone con cui è possibile fare quasi tutto in ambito di sintesi e trattamento audio.. interessante!
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di vilorenz [user #2546]
commento del 21/08/2014 ore 21:39:15
Io più che altro non capisco il "non CI piace"...
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di giambu [user #4070]
commento del 22/08/2014 ore 15:30:14
È un "plurale maiestatis". Vedi su wikipedia...
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di coldshot [user #15902]
commento del 21/08/2014 ore 15:19:16
a me non piace ma non credo sia digitale

correzione, invece è proprio digitale, continua a non piacermi.............
Rispondi
Re: Mi dispiace ma non ci ...
di LuckyPierluigi [user #40183]
commento del 22/08/2014 ore 12:05:33
Tra l'altro nell'articolo che avete commentato è scritto chiaramente e in grassetto che è digitale!

--- Del tutto diversa è anche la natura stessa del pedale: l'OD-1X, difficile a credersi, è in effetti un pedale overdrive completamente digitale, basato su un DSP proprietario e disegnato con la tecnologia Roland Multi Dimensional Processing (MDP), che viene indicata come la responsabile dell'apprezzabile definizione delle note singole anche durante l'esecuzione di accordi. ---
Rispondi
rimango fedele
di ivaneffect [user #12070]
commento del 21/08/2014 ore 12:01:48
continuo a preferire l'os2
Rispondi
Zanzare, zanzare everywhere! Sto ascoltando ...
di LuckyPierluigi [user #40183]
commento del 21/08/2014 ore 12:11:33
Zanzare, zanzare everywhere! Sto ascoltando da un buon impianto e non mi convince, per me un buon overdrive deve avere dei medi ben presenti, questo pedale è molto scooped e acido per i miei gusti...

Rispondi
mi piace regolato leggero .. ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 21/08/2014 ore 12:32:0
mi piace regolato leggero ..
Rispondi
Re: mi piace regolato leggero .. ...
di yasodanandana [user #699]
commento del 22/08/2014 ore 09:02:25
ma se costa quella cifra non mi piace più
Rispondi
A me piace.
di claude77 [user #35724]
commento del 21/08/2014 ore 16:02:16
A me sembra suoni bene devo ammettere che non mi dispiace..
Spassionatamente non mi sembra digitale, potrei sbagliare. Ad ogni modo il suono è caldo e aggiunge un leggero sprint alla chitarra, bello bluesy.
E poi chi sta suonando sa cosa fare sulla chitarra che rimane sempre la cosa più importante.
Rispondi
assolutamente non mi piace! acido, ...
di dantrooper [user #24557]
commento del 21/08/2014 ore 16:20:19
assolutamente non mi piace! acido, pochi medi, freddo ... sinceramente lo salva la mano del mio maestro, grande Ciro! :D
Rispondi
ma daiii.....
di McPex [user #26692]
commento del 21/08/2014 ore 17:37:21
Sù dai, non scherziamo, questo pedale è totalmente una ciofeca. Con tutti gli ottimi overdrive che ci sono in giro, francamente di una boiata del genere da....150 euri (!!!) francamente non ce n'è bisogno. Dai sù, comratevi uno Xotic un Costalab, qualsiasi altra cosa........
Rispondi
Re: ma daiii.....
di Dinamite bla [user #35249]
commento del 21/08/2014 ore 18:30:12
in effetti....
su questa fascia di prezzo (praticamente alle porte del botique) non mi sembra proprio il caso di acquistare sto giocattolo, con tutto il ben di Dio che c'è in giro, specie tra i marchi italiani...
Rispondi
A me piace eccome se ...
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 21/08/2014 ore 18:18:16
A me piace eccome se mi piace. La mano del maestro aiuta ma il timbro cavolo c' è tutto. Degustibus
I soliti puristi...se non c' era scritto che era digitale...i commenti sarebbero stati altri, garantito.
Per il resto si, il prezzo è troppo alto.
Rispondi
Re: A me piace eccome se ...
di Capra_Poliuretanica utente non più registrato
commento del 21/08/2014 ore 23:27:13
Effettivamente mi sarebbe piaciuto leggere i commenti se non ci fosse stata quella frase. :-)
Rispondi
Re: A me piace eccome se ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 22/08/2014 ore 09:27:50
Un pedale distorsore è anche un pezzo di arte elettronica... Se investi in un pedale analogico, tra trent'anni avrai anche un pezzo pregiato di storia... Se il suono deve essere frutto di un algoritmo allora preferisco che me lo produca una pedaliera digitale o un PC... Perchè in queso caso stiamo acquistando un contenitore che nei prossimi anni potrebbe non avere neanche un mercato decente... Rivendibilità pari a zero... Invece un tonebender degli anni '60 ancora ha il suo mercato ed il suo valore storico e musicale...
Rispondi
dal video, devo dire che ...
di giuseppe40 [user #18743]
commento del 21/08/2014 ore 22:01:3
dal video, devo dire che il suono mi piace molto. non rinuncerei al mio sd1 ma se mai riprendessi in mano l'elettrica, un pensiero lo farei. vorrei provarlo boostato e come booster però. spesso i limiti di digitali vengo fuori in questo modo. E comunque il prezzo mi sembra davvero eccessivo.
Rispondi
Un dc drive della Carl ...
di angusnoodles [user #13408]
commento del 21/08/2014 ore 22:29:09
Un dc drive della Carl Martin costa 120 euro e siamo su un altro pianeta... Boost incluso... Scusatemi, ma se scelgo un pedale singolo per una distorsione, esigo che sia analogico... Altrimenti mi prendo una pedaliera digitale e ci faccio tutto... Questo pedale lo boccio...
Rispondi
Re: Un dc drive della Carl ...
di McPex [user #26692]
commento del 22/08/2014 ore 07:43:52
SACROSANTO
Rispondi
Preferisco quelli vecchi analogici! ...
di SteveZappa93 [user #38837]
commento del 22/08/2014 ore 06:36:22
Preferisco quelli vecchi analogici!
Rispondi
Re: Preferisco quelli vecchi analogici! ...
di sfleznaa [user #19125]
commento del 22/08/2014 ore 08:54:07
Preferisco la gnocca.
Rispondi
Re: Preferisco quelli vecchi analogici! ...
di SteveZappa93 [user #38837]
commento del 22/08/2014 ore 10:54:55
In questo Contesto non c'entra molto!
Rispondi
Re: Preferisco quelli vecchi analogici! ...
di team72filo [user #20000]
commento del 22/08/2014 ore 13:15:28
Però non guasta mai...
Rispondi
Re: Preferisco quelli vecchi analogici! ...
di McPex [user #26692]
commento del 22/08/2014 ore 13:53:31
SACROSANTO
Rispondi
Interessanti l'assenza di rumore, la ...
di sfleznaa [user #19125]
commento del 22/08/2014 ore 08:53:25
Interessanti l'assenza di rumore, la definizione delle note singole anche durante l'esecuzione di accordi ed il fatto che il suono dia la sensazione di un ampli ben pompato,senza essere mai troppo zanzaroso. Da provare con il proprio ampli e con la propria chitarra.
Rispondi
Re: Interessanti l'assenza di rumore, la ...
di claude77 [user #35724]
commento del 22/08/2014 ore 09:10:39
Mi sembra giusto quello che dici.
Rispondi
A me dell'overdrive non me ...
di rickyfigoli [user #36535]
commento del 22/08/2014 ore 09:32:09
A me dell'overdrive non me ne frega una mazza, ma come suona Ciro Manna????
Rispondi
150 cucuzze sono troppe... Il ...
di Farloppo [user #27319]
commento del 22/08/2014 ore 10:22:57
150 cucuzze sono troppe... Il pedale in sé non suona male ma manca di personalità e timbro. Avrebbe avuto più senso se fosse costato la metà ma così non capisco proprio la mossa...
Comunque come controprova del fatto che sia digitale: ha un assorbimento di 45 mA: cifra notevole per un pedale analogico, enorme per un overdrive (il micro synthesizer ehx ne ciuccia una quarantina a 24V, un overdrive standard ne beve tra i 3 e i 5 o qualcosina in più).
Rispondi
l'unico commento sensato...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 22/08/2014 ore 12:21:56
...che ho letto è quello di kiodath. francamente non ho mai capito l'assurdità di certe persone che mettono limiti al digitale e osannano l'analogico, tra l'altro arricchendo i loro post e presunte conoscenze con termini inglesi che, scusate, ma mi stanno proprio sulle sfere perchè qui siamo in ITALIA e le parole da usare, possibilmente, devono essere italiane!!!!! è assurdo leggere commenti del tipo "il digitale è limitato, è freddo..., l'analogico è più caldo e dinamico..." e cavolate varie. chi se lo può permettere a livello di conoscenze tecniche, che vada a leggere i rudimenti del digitale prima di parlare. inoltre, la categoria dei "chitarristi", ma io spesso la definisco più realisticamente di STRIMPELLATORI, sono attaccati a false idee, mode, pretese che spesso non hanno fondamenti reali e validi ma che rispondono soltanto alla ricerca di un qualcosa che debba suonare al posto loro, cioè che compensi le carenze tecniche! in realtà uno strumentista è fatto di passione, inventiva, costanza nello studio della tecnica che gli serve per mettere in pratica la sua fantasia...quando ci sono talento e studio anche una chitarra di plastica mezza storta parla e racconta chi è il musicista! le aziende che producono effetti lo sanno che c'è un esercito di strimpellatori che cerca chissà cosa, che mette dei veti alla realtà oggettiva dei fatti per inseguire presunte differenze tra questo e quell'altro effetto o amplificatore...a questo punto non gli rimane altro che ricercare altre "soluzioni" che li soddisfino ma questo comporta inevitabilmente circuiti nuovi o comunque modificati, più complessi, tanto che se li dovessero fare analogici ci vorrebbe un armadio per un singolo effetto. il digitale, tra i vari vantaggi, ha anche quello di poter rimpicciolire le cose! al di là di tutto, però, resta una cosa essenziale: è questione di gusti ma non si cerchi di dire "questo è digitale e me ne sono accorto ascoltandolo" oppure il contrario. cerchiamo di suonare sganciati da questi pregiudizi e finte conoscenze e ci gusteremo meglio ciò che faremo.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di McPex [user #26692]
commento del 22/08/2014 ore 13:59:49
Ok, dopo la tua SOLONATA, ho riascoltato il filmatino promozionale ed ho immaginato che il suono fosse migliore rispetto a quello desunto dal tubo. Rimane una ciofeca di pedale, che suona algido e zanzaroso. Sul digitale / analogico, constato che tutti i distorsori di maggiore qualitá sono analogici a livello di pedali e pedalieri da quattro soldi. Se invece parliamo di kemper o fractal o dvmark preamp il discorso puô cambiare. Questo pedale della boss dovrebbe costare 60 euro ed essere indirizzato ai principianti con poca disponibilitá di denaro.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 22/08/2014 ore 20:21:14
sul prezzo troppo alto manco a dirlo, siamo d'accordo. riguardo al resto, il tuo discorso lo trovo SCORDATO e bisognoso di una messa a punto. riguardo ai gusti personali hai tutto il mio rispetto perchè sono questioni molto soggettive, ciao.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di keydro [user #12646]
commento del 22/08/2014 ore 14:35:05
ciao, condivido molto di quanto hai detto, ma per le orecchie mie e anche di molti l'analogico suona meglio, soprattutto se hai chitarre e ampli con carattere particolare.
e fondamentale avere pedali che non smontino e rimontino il suono, ma lo processino in parallelo come fanno molti effetti analogici. a conferma della bontà c'è un mercato che lo dimostra altrimenti nessun produttore si metterebbe a fare pedali da 300 euro se con 50 euro in più hai un multieffetto digitale di pari livello. è evidente e legittimo che i multi fx digitali hanno praticità e modernità innegabili, nonchè una marea di settaggi possibili e personalizzazioni, ma se nel 2014buona parte della produzione discografica viene ancora realizzata con preamp a valvole (o comunque analogici), mastering analogico (spesso da nastro), effetti su outboard prima dei plug-ins...beh un motivo ci sarà (e non è il pregiudizio).
questa era la mia modesta opinione, resta il massimo rispetto per tutte le forme di espressione, non esiste giusto e sbagliato, solo "mi piace" e "non mi piace".
buona musica. :)
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di Capra_Poliuretanica utente non più registrato
commento del 22/08/2014 ore 14:49:40
Da quando in qua un overdrive processa il suono in parallelo?
Se parliamo di effetti d'ambiente ok, ma in un overdrive il suono entra, viene modificato dal circuito ed esce.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di Matteo Barducci [user #29]
commento del 22/08/2014 ore 17:52:13
Quando il pedale processa in parallelo diverse fasce di frequenza applicando differenti gradi di saturazione ad esse.

È il concetto sviluppato(in analogico...) tanti anni fa da Craig Anderton con il suo Polyfuzz.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di Capra_Poliuretanica utente non più registrato
commento del 22/08/2014 ore 21:07:33
Non lo sapevo, ma credo che non sia un procedimento così comune.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 22/08/2014 ore 20:17:16
allora?
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 22/08/2014 ore 20:29:28
c'è molta componente placebo in tutto questo, che lo si creda o meno! inoltre non è proprio vero che buona parte delle produzioni sono con aggeggi analogici, anzi! il digitale è ovunque e poi, cosa che non si pensa praticamente mai, nella stragrande maggioranza degli studi di registrazione i mixer sono digitali, per cui mi si dica a che cavolo serve avere catene di effetti e ampli a valvole o a transistor e/o operazionali quando poi il suono che ne uscirà sarà comunque "smontato e rimontato" dal mixer finale???? una cosa giusta, però, l'hai detta: esiste il "mi piace e non mi piace" e il segreto delle cose è tutto lì, senza scomodare il digitale e l'analogico!
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di keydro [user #12646]
commento del 22/08/2014 ore 22:01:02
Per quanto mi riguarda nessun placebo, dopo 15 anni di produzione e live, personalmente potessi permettermelo farei anche a meno del computer. Ma é vero, sono punti di vista.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 23/08/2014 ore 09:14:40
forse se avessi fatto 15 anni e un giorno di produzione e live avresti potuto pensarla diversamente ma i gusti son gusti così come le convinzioni son convinzioni. ciao.
Rispondi
Re: l'unico commento sensato...
di CCDK49 [user #41591]
commento del 23/08/2014 ore 13:44:2
Hai centrato: dippiù,si dovrebbe notare che cose ascoltate in rete sono di bassissima qualità sonora. Il futuro è irrimediabillmente digitale. Non ci si scappa. Questo include pure ampli a valvole.

Quello che mi stupisce è il prezzo di vendita!!! Un digitale dovrebbe a norma di logica dovrebbe essere meno costoso da produrre che un analogico di qualsiasi genere... Quello che avete di anologico è da parcheggiare - i vostri eredi possono contare su un "fattore da LP '57". Tra parentesi, chi l'ha detto che una '57 sia migliore di una odierna?
Rispondi
Apparte il piace\non piace digitale ...
di Plettratore_Mannaro [user #16218]
commento del 22/08/2014 ore 14:27:08
Apparte il piace\non piace digitale non digitale, io personalmente non farei le prove dei pedalini con il multiamp perchè, secondo la mia esperienza personale, reagisce in maniera piuttosto diversa ai pedali rispetto ad un amplificatore reale, che tra l'altro rappresenta ancora la piattaforma più utilizzata dalla maggior parte dei chitarristi.
Se sentite altre demo online del pedale, quelle fatte bene come questa ovviamente, sentirete suoni molti diversi da questo, non necessariamente migliori, ma diversi ed a mio giudizio alcuni davvero riusciti, sopratutto per quanto riguarda la definizione delle note.
Il prezzo rimane troppo alto anche secondo me, ma consideriamo che sia questo che il ds-1x sono tra i primi esempi di pedali simili, quasi dei prototipi se vogliamo c'era da aspettarselo.
La cosa che mi piace di questi pedali è che finalmente si inizia a muovere qualcosa nel mondo stagnante ed uniformato della distorsione, ad 80 euro andrebbero anche bene.
Rispondi
ho provato personalmente i nuovi ...
di luis68 [user #35769]
commento del 22/08/2014 ore 15:40:34
ho provato personalmente i nuovi pedali della boss e devo dire che non suonano malaccio,rispetto ai vecchi od boss hanno piu' dinamica e impastano di meno ma,come qualcuno ha gia' detto sopra,e' il rapporto qualita' prezzo che non c'e' a quelle cifre compro un OCD o un PLEXIDRIVE usati,tanto per dirne due
Rispondi
Domanda
di Samuele Marostegan [user #34908]
commento del 23/08/2014 ore 00:02:37
Neanche a me piace sinceramente... ma noi tendiamo ad avere dei nostri canoni per definire quelloche può essere bello, brutto, buono ecc... persino per gli effetti diciamo che è bello se appunto rispecchia questi canoni...
E se casa Boss avesse voluto creare proprio quel suono? Chi ha detto che una distorsione zanzarosa è brutta (a me non piace ripeto)... senza medie? Grandi personaggi del metal hanno costruito il loro suono senza medie...
Bisognerebbe capire a cosa puntava Boss...
Rispondi
Re: Domanda
di adsl36 utente non più registrato
commento del 23/08/2014 ore 09:08:35
il tuo è il secondo commento sensato, il resto dei discorsi che hanno fatto lo trovo molto discutibile
Rispondi
Caro SuperAdrian76...Ciofega galattica, suona da ...
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 24/08/2014 ore 13:18:27
Caro SuperAdrian76...Ciofega galattica, suona da fare schifo, questa schifezza qua, passa dal gommista a sgonfiare l' ego etc. etc. sono i giudizi critici sopraffini di questo saputello che si crede di stare al bar dell' osteria senza il minimo rispetto se non altro per chi ha recensito con passione e anche in termini lusinghieri il pedale in questione.
Non ti piace? Dillo in modo civile senza incazzarti in quel modo, tutto qui. Punto. Ecchecavolo!
Rispondi
Ho eliminato tutti i miei ...
di SuperAdrian76 utente non più registrato
commento del 24/08/2014 ore 14:24:59
Ho eliminato tutti i miei commenti in questa discussione perché purtroppo non sono riuscito a tenere un tono di conversazione civile e di questo mi scuso con la comunità e con la redazione.
Buona domenica!
Rispondi
Re: Ho eliminato tutti i miei ...
di giambu [user #4070]
commento del 24/08/2014 ore 15:46:5
Complimenti ai provocatori professionisti che sono riusciti a far chiudere in questo modo un dibattito.

Voglio solo ricordare che una cosa è dire che un pedale è una schifezza e un altra è scrivere "I soliti puristi...se non c' era scritto che era digitale...i commenti sarebbero stati altri, garantito."

Il primo è un commento ad un apparecchio, il secondo è una critica alle persone che hanno espresso la loro diversa opinione, trattandole con sufficenza.

Purtroppo non mi aspetto niente di meglio in un futuro, visto il livello a cui siamo arrivati.
Rispondi
Re: Ho eliminato tutti i miei ...
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 24/08/2014 ore 17:56:45
Il primo era un commento..acci che bel commento! Il secondo commento era ironico e mi sembrava ovvio! Se non hai capito l' ironia non ci posso fare niente, sono solo problemi tuoi.
Riguardo al fatto che per questo tu mi consideri un provocatore professionista rispecchia il basso livello in cui tu sei. Veramente patetico.







Rispondi
Re: Ho eliminato tutti i miei ...
di giambu [user #4070]
commento del 24/08/2014 ore 18:23:49
Usare l'arma dell'ironia per deridere l'avversario e render le sue argomentazioni senza valore non mi sembra un comportamento corretto.
Poi mi sembra di aver usato il plurale riferendomi ad una serie di commenti di vari personaggi (che ora sono spariti insieme ai commenti che ha cancellato SuperAdrian76). Evidentemente ti attribuisci troppi meriti e seguiti negli insulti. Ne ho contati diversi in poco più di 3 righe.

Evidentemente sei ancora troppo giovane su Accordo, vedo che hai scritto per la prima volta l'11 giugno scorso, a differenza mia che scrivo da più di 10 anni e senza mai incontrarmi in discussioni come queste...
Spero veramente di non incontrarti più su queste pagine e stai sicuro che mi guarderò bene in futuro dal commentare qualsiasi tua affermazione.
Rispondi
Re: Ho eliminato tutti i miei ...
di guitarrrr utente non più registrato
commento del 24/08/2014 ore 18:51:15
Forse sei troppo vecchio tu qui su accordo se arrivi a conclusioni simili...ripeto, veramente patetico. E qui chiudo.
Rispondi
Mi mancava questo insulto finale... ...
di giambu [user #4070]
commento del 24/08/2014 ore 19:03:18
Mi mancava questo insulto finale...
:-D
Rispondi
Ironia orecchie e cancellazioni
di alberto biraghi [user #3]
commento del 25/08/2014 ore 09:11:23
Questi thread sono sempre interessanti. Lo sarebbero anche di più se tutti facessero uno sforzo per mantenere i propri interventi entro i limiti di buon senso e buona educazione. Si può criticare iun pensiero altrui, se non lo si condivide, mantenendo il rispetto per chi l'ha postato.
Aggiungo che è meglio perdere qualche secondo per rileggersi e tagliare qualche eccesso scritto d'impulso che cancellare commenti dopo, perché qualunque commento è un pensiero e quando lo si cancella si toglie qualcosa a tutti.
Dai, Accordo è la comunità più bella della Rete italiana perché è fatta da appassionati veri. Uno sforzo piccolo di ognuno porta sempre un risultato grande, a vantaggio di tutti. Questa vostra qualità è la forza di Accordo, da quando molti di voi non sapevano non dico suonare, ma neanche camminare :-)
Rispondi
Mai...
di sibor [user #11654]
commento del 25/08/2014 ore 10:34:23
150 euro per questo pedale non li spenderei mai.... suono davvero discutibile x le mie orecchie... visto che e' digitale tanto vale prendersi una zoom G3 dove x lo stesso prezzo hai una marea di roba e le simulazioni sono davvero buone...
Rispondi
finalmente...
di adsl36 utente non più registrato
commento del 26/08/2014 ore 12:21:12
...ho avuto modo di provarlo! ieri pomeriggio ha riaperto dopo le ferie il mio negoziante di "fiducia" il quale anche se è un mezzo squalo, comunque rimane ben fornito nella mia città e provincia. dovevo comprare un pedalino e una muta di corde per mio nipote e quando ho visto il boss od1x non mi son lasciato sfuggire l'occasione. con la scusa di comprarlo l'ho provato con una ibanez s420 collegata a un fender super champ x2 da 15w valvolare. lasciando da parte le diatribe sul digitale e analogico, devo dire che il pedale non è male e comunque suona bene, l'ho trovato morbido e aggressivo a seconda di come lo si regola. a chi dice che è zanzaroso gli dico di spruzzare un po' di insetticida perchè sono fesserie di chi ha pregiudizi. il difetto? semplice, il prezzo! il negoziante lo vende a 145 euro ma scontato, ultimo prezzo, ha proposto 137, sicuramente TROPPI! per questo "suona male", perchè un prezzo così alto per un distorsore tutto sommato nella norma, fa abbassare il rapporto qualità/prezzo. quei 137 euro li spenderei soltanto se avesse il controllo remoto col midi e preset memorizzabili. alla fine ho speso la stratosferica cifra di 21 euro e a mio nipote gli ho regalato un behringer um300 ultrametal. mi credete se vi dico che l'ho trovato migliore del boss? no? allora provatelo mettendo da parte i pregiudizi (per chi ce li ha, ovviamente) e poi tirate le somme.
Rispondi
Altro da leggere
Scaricare brani da YouTube con BOSS Pocket GT
No: questo non è lo schema del chip Covid-19
BOSS Pocket GT: piccolo multieffetto didattico
Il Tone Bender diventa Boss Waza Craft
Nextone Special: Tube Logic a un nuovo livello da Boss
​Z Drive 5532 l’overdrive one knob
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
EPIPHON LES PAUL CUSTOM NERA
Visualizza l'annuncio
Amplificatore Fender Super Reverb primi anni 60
Visualizza l'annuncio
Ovation Custom Legend 1719 30CM Commemorative - 2004
Seguici anche su:
Altro da leggere
A Sanremo ha vinto il rock: e giù tutti a indignarsi
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Steve Vai infortunato per “un accordo bizzarro"
Shure stravince al Music & Sound
La collezione di Tommy Emmanuel in vendita per beneficenza
Spotify: il brevetto “ascolta” il tuo stato d'animo
Bruce Springsteen: Jeep ritira lo spot pubblicitario dopo la notizia d...
Chick Corea è morto
USA: fermate chitarre false per quasi 160mila dollari
Gli sviluppi delle accuse di molestie sessuali a Marilyn Manson
Dodi Battaglia: dal 12 febbraio il nuovo singolo "Il coraggio di vince...
Foo Fighters: il nuovo album "Medicine At Midnight"
Claudio Baglioni: stasera ospite d'eccezione a Stories Live
Morto Phil Spector, inventore del Wall Of Sound
JHS vende il primo Centaur mai prodotto




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964