CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Adrien Janiak spiega come scegliere un buon ukulele
Adrien Janiak spiega come scegliere un buon ukulele
di [user #116] - pubblicato il

Il mercato offre ukulele per tutte le tasche, a partire da poche decine di euro, ma esattamente come per una chitarra esiste un confine oltre il quale lo strumento rischia di diventare un giocattolo. Adrien Janiak spiega cosa tenere d'occhio per essere certi di aver acquistato un ukulele di qualità.
Con l'estate che avanza, molti musicisti vanno alla ricerca di uno strumento pratico da trasportare e divertente da suonare anche in viaggio, dove gli spazi sono limitati e portarsi dietro l'ingombro di un basso o una chitarra -peggio ancora se elettrici- sarebbe impensabile. È questo il periodo dell'anno in cui si guarda agli ukulele più di ogni altro cordofono con un occhio diverso e con tanta voglia di imparare un nuovo strumento.
Tutt'altro che una semplice "chitarrina a quattro corde", l'ukulele vanta tecniche e approcci stilistici originali, che ne fanno uno strumento con una propria dignità e meritevole di essere approfondito di per sé. Tuttavia è innegabile che abbia molto in comune con le più diffuse chitarre dal lato costruttivo, e ciò lo rende la prima scelta per il musicista vacanziero.
Muovere i primi passi non è così difficile e si possono avere soddisfazioni anche applicando le basi già studiate su chitarra, tenendo presente la differente accordatura. Essenzialmente si tratta di una trasposizione delle prime quattro corde di un chitarrista, come spiegato in questo articolo, e basta un po' di esercizio mentale per adattare gli accordi che già si conoscono senza aver bisogno di alcuno schema o tablatura, come illustrato in quest'altro articolo.

Adrien Janiak spiega come scegliere un buon ukulele

Un altro motivo per cui ci si avvicina all'ukulele è senz'altro il fattore economico: appesi alle pareti dei negozi se ne possono vedere per qualunque cifra, scendendo fino a poche decine di euro. Come ogni musicista sa, però, c'è un limite oltre il quale diventa difficile parlare di strumento musicale e si finisce per trovarsi tra le mani qualcosa di più simile a un giocattolo.
Adrien Janiak, che alla chitarra ha affiancato proprio l'ukulele facendone nel tempo il suo strumento principale fino a diventare un fenomeno noto a livello internazionale, assicura che un buon quattro-corde non è poi tanto più economico di una buona chitarra.
Il processo costruttivo è simile e anche i legni spesso sono identici, per non parlare dell'hardware e dell'elettrificazione. Il fatto che sia più piccolo di una chitarra acustica non deve trarre in inganno: metà legno non vuol dire metà prezzo.


Al di là del suono, esistono alcuni fattori da tenere in considerazione quando si acquista un ukulele che potrebbero passare inosservati ai meno esperti o essere sottovalutati anche da musicisti più navigati ma abituati ad avere a che fare con altri cordofoni.
Quando ci si avvicina a un nuovo strumento, la ricerca del suono è l'ultimo dei problemi e l'aspetto più importante è assicurarsi un oggetto solido e affidabile, che non complichi il processo di apprendimento con difetti strutturali di sorta e assicuri che, se qualcosa non verrà fuori come vorremmo, la colpa sarà soltanto delle nostre mani.
Per questo motivo è importante avere un occhio di riguardo per il legno, meglio se massello sia per una questione di risonanza sia per la stabilità, ma ancora di più è fondamentale assicurarsi che l'ukulele sia ben intonato di fabbrica.

Adrien Janiak spiega come scegliere un buon ukulele

Il ponte di un ukulele, come quello di una chitarra acustica, raramente ha sellette regolabili a posteriori ed è vitale che a monte abbiano fatto un buon lavoro onde evitare di ritrovarsi con uno strumento magari accordato, ma che suona irrimediabilmente sbagliato man mano che si avanza lungo i tasti.
Ancora meno che nelle chitarre acustiche, ben pochi ukulele economici si preoccupano di avere un ponticello sagomato per accomodare l'intonazione delle singole corde o almeno inclinato da un lato per seguirla verso le prime corde. Sotto il centinaio d'euro sarà più facile incontrare dei ponticelli grezzi, dritti, posizionati alla meno peggio solo per tenere le corde al loro posto. La cifra sul cartellino è allettante e il piccolino potrà ugualmente offrire ore di divertimento, ma se l'intenzione è acquistare qualcosa che resti nel tempo e possa accompagnare i propri miglioramenti sarà bene continuare a guardarsi intorno e prepararsi a sborsare una cifra più consistente.
Adrien illustra il concetto con un esempio pratico.


Altri aspetti a cui badare sono piuttosto intuitivi per chitarristi e bassisti.
Un buon ukulele deve avere delle meccaniche stabili, capaci di tenere l'accordatura senza difficoltà e, preferibilmente, abbastanza rifinite da non danneggiare le corde: le asole in cui vanno ad ancorarsi sono gli unici punti metallici con cui il nylon viene a contatto, e uno spigolo troppo deciso potrebbe comprometterne la durata. Tuttavia, se non si è abituati a strumenti con corde in nylon, non bisogna dimenticare che il materiale si comporta in modo molto diverso rispetto alla corda in metallo: stirarle al montaggio non ha lo stesso effetto, piuttosto potrebbero aver bisogno di alcuni giorni per stabilizzarsi, quindi non si bocci con leggerezza una meccanica apparentemente instabile nella rapida prova in negozio, forse ha solo una muta nuova e mai accordata prima.

Adrien Janiak spiega come scegliere un buon ukulele

La scelta di un modello elettrificato, con piezo e preamplificatore del tutto simili a quelli che si trovano su una chitarra acustica, può essere vincente se si ha intenzione di registrarsi o di salirci su un palco, ma potrebbe essere superflua se lo scopo principale è divertirsi all'aperto e in viaggio. Inutile dire che un pickup fa lievitare il prezzo, e alcuni potrebbero preferire uno strumento non amplificato per essere certi che ogni euro scritto sul cartellino sia speso per una struttura a prova di bagagliaio, scomparto per il bagaglio a mano, falò, orde di amici incuriositi dal nuovo arrivo.
adrien janiak ukulele
Link utili
L'accordatura dell'ukulele
Adattare gli accordi dalla chitarra all'ukulele
Nascondi commenti     0
Loggati per commentare

Al momento non è presente nessun commento
Altro da leggere
Angelo Capozzi: ukulele in tutte le salse
D'Angelico inaugura travel guitar e ukulele
Epiphone presenta "il catalogo più grande degli ultimi anni"
Guida completa all'ukulele
Fender Play: arrivano le lezioni di ukulele
Fender mostra i cinque ukulele California Coast
Seguici anche su:
News
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
Morto Jim Dunlop: fondatore di Dunlop Manufacturing
Ha inizio la settimana del Namm 2019




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964