HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Migliorare l'accordatura sulla Les Paul
Migliorare l'accordatura sulla Les Paul
di [user #46392] - pubblicato il

Una chitarra che non tiene l'accordatura può essere una vera seccatura, e il sol della Les Paul è famoso per dare problemi se lo strumento non è settato alla perfezione. Ecco cosa puoi fare per garantirti un'accordatura più stabile.
Ho comprato una fantastica Gibson Les Paul Classic due anni fa e da subito, nonostante cambi corde, differenti stili di montaggio e stretching, l’accordatura è sempre stata estremamente ballerina. Così mi sono deciso a dare sfogo all’immaginazione e quindi a customizzare lo strumento per migliorare performance e soprattutto la tenuta delle corde.
Per prima cosa ho installato un bel Bigsby B3, in quanto fanatico del vibrato. Successivamente ho sostituito il pessimo capotasto in Micarta con uno in TUSQ, e non potevo non corredarlo con un ponte ultra risonante e lubrificato con sellette in grafite. Infine, non ottenendo particolari miglioramenti, ho cambiato le Kluson Deluxe montate di serie con delle Gotoh SD90 autobloccanti.
In conclusione, senza contare il vibrato, ho speso oltre 200 euro in modifiche e, a parte il sustain e armonici più corposi, non sono servite a nulla, perché al terzo bending soprattutto il sol cala irrimediabilmente.

Migliorare l'accordatura sulla Les Paul

Risponde Marco Omar Viola di MOV Guitars: Ciao, l’accordatura delle chitarre con diapason corto e paletta inclinata è oramai storia nota. Come dico sempre, il problema è mitigabile, ma non eliminabile.
Sicuramente saprai come installare le corde in maniera corretta su meccaniche autobloccanti, ma preferisco ribadire l’ovvio: tendile bene e chiudi il blocco. Ti consiglio di effettuare lo stretching delle corde in maniera energica e a più riprese, soprattutto ora che lo strumento monta un ponte Bigsby. Ripeti l’operazione finché la corda non rimane realmente stabile e intonata. Senza il Bigsby che hai installato si farebbe prima, ora ti tocca soffrire un po'!
Accertati che le sedi delle sellette e del capotasto siano prive di segni di usura e che non si creino frizioni indesiderate. Fai quindi rettificare o rettifica tu stesso le sellette del Tune-o-matic e lubrifica con della vasellina tecnica. Fai lo stesso con il capotasto: il fatto che sia autolubrificante non significa che non gli possa servire un aiutino in più.
Così facendo reisco solitamente a rendere estremamente più performante uno strumento con le caratteristiche del tuo.
Buon lavoro

Migliorare l'accordatura sulla Les Paul
bigsby chitarre elettriche gibson hardware les paul manutenzione
Link utili
MOV Guitars
Altro da leggere
Pubblicità
Wheely Guitars: alta liuteria in sedia a...
Fender torna agli anni '50 tra P90 e...
PRS dà un Floyd alla Vela per Vernon Reid...
Harley Benton TE-70 Rosewood Deluxe:...
Pubblicità
Commenti
di Merkava [user #12559] - commento del 18/06/2017 ore 11:35:38
ב"ה
Grafite nel solco e lubrificante passato con un cotton fioc nelle sellete del ponte. Aiuta
Rispondi
di lullo [user #9871] - commento del 18/06/2017 ore 12:35:00
Io ho una orville lp custom a cui , con il bigsby, ho aggiunto un roller bridge. La situazione è migliorata insieme al montaggio delle autobloccanti, anche se non si risolve del tutto.
Al,primo bending controllo sempre il sol con l accordatore a paletta fisso.
Poi il,bigsby sarà pure bello , ma ogni volta che cambio corde impazzisco. Tu come ti trovi?
Rispondi
di leopardave [user #24680] - commento del 18/06/2017 ore 13:22:0
boh... io ho una Stratocaster cinese da 300 euro, la puoi strapazzare quanto vuoi ma non ho mai avuto il minimo problema di accordatura.. è veramente strano il mondo
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:32:2
niente di strano my friend: se meccanicamente la tua chitarra e' in ordine e monti le corde come si deve e' tutto normale
Rispondi
di JoeManganese [user #43736] - commento del 18/06/2017 ore 13:24:5
Posso chiedere se questo problema (accordatura a remengo) esiste anche su altre gibson oltre a Les paul? Un amico aveva una Studio perennemente scordata. Sto considerando una 339 o 335 comunque semiacustica ma ho questo dubbio.. inoltre ho visto il sistema tune automatico di serie che mi sembra assurdo.. nel senso se hai una barca con una falla non è che monti di serie delle pompe sempre all'opera .. tappi prima la falla!
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 18/06/2017 ore 14:09:31
Tutte le gibson hanno problemi di accordatura soprattutto sulle corde centrali a causa della paletta. I problemi sono due: la paletta angolata e la corda che si piega sulla paletta per raggiungere la meccanica. Per fare stare "decentemente" accordata una gib c'è bisogno di un capotasto fatto veramente a regola d'arte. Questo, ovviamente, è ben distante da come lo fa la gib. Non mi fraintendere: i capotasti di fabbrica della gib sono decenti. Ma, ovviamente, non basta.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:21:08
tutte le TUE Gibson hanno problemi di accordature e di tenuta della stessa....le mie no e neanche tutte le altre chitarre che ho con caratteristiche simili (scala corta, paletta inclinata, ponte TOM)
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 19/06/2017 ore 19:04:27
No, guarda... proprio le mie no :D
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 21:34:39
Allora chiariamo: le tue Gibson non hanno problemi, le mie neppure, quelle di altri utenti di Accordo che hanno commentato qui sotto neanche...allora perche' affermi che "Tutte le gibson hanno problemi di accordatura", non ti sembra un po' azzardato?
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 22:31:42
Non sto dicendo che Gibson produce chitarre di scarsa fattura, dico solo che a differenza di altri marchi come Fender, dove con €2000 / €2500 acquisti chitarre fatte a mano di ottima qualità , Gibson a pari cifre offre produzioni in serie di qualità media! È un caso che modelli come ES345 o Les Paul Custom passino ampiamente i €3000??? Pertanto la mia Les paul Classic da €1600 non la reputo performante e ben costruita come ci si aspetterebbe con questi prezzi!
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 20/06/2017 ore 08:01:55
Con 2000 euro Fender non ti da' assolutamente una chitarra fatta a mano, per quella devi sborsare almeno 4000 euro, inoltre non si possono assolutamente paragonare i prezzi di Gibson con quelli di Fender per in semplice fatto che hanno tecniche costruttive e rifiniture completamente differenti e che incidono sui costi della manodopera americana in maniera importante....io ho 4 Les Paul di produzioni completamente differenti, ho una 335, ho 3 greco imitazione 335, ho una Takamine ed una Hamer con caratteristiche tipo Les Paul (scala corta, paletta inclinata e ponte TOM) e non ho il benche' minimo problema di accordatura il tutto senza contare tutte le altre chitarre che ho avuto e che ho settato (mie e di amici), altri utenti di accordo stanno smentendo questa teoria delle chitarre ad impostazione Les Paul che si scordano.....ma di cosa stiamo parlando? penso che prima di sparare certe teorie che poi diventano leggende metropolitane e poi diventano luoghi comuni buoni solo per le discussioni da 4 soldi sarebbe importante conoscere bene i propri strumenti ed imparare a settarli come di deve.
Per quello che riguarda la tua Classic non so che dirti se non ce l'ho sul mio tavolo: possono essere svariate le ragioni per il problema che riscontri, una delle mie Les Paul e' una Classic del 2007 ed e' un buon strumento che con un paio di piccoli upgrade e' diventato ottimo....che ti devo dire?
Per la cronaca la Classic ha il capotasto in nylon quindi anche questa cosa del capotasto in micarta che e??? ma li conoscete o no gli strumenti che avete?
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 20/06/2017 ore 06:31:07
Perchè alle mie ho rifatto tutti i capotasti come cristo comanda. Semplice.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 20/06/2017 ore 08:06:22
e magari bastava avere gli slot allargati il giusto per la scalatura di corde utilizzata come si dovrebbe fare con qualsiasi chitarra
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 20/06/2017 ore 08:26:36
Guarda non è per cattiveria ma non mi sembra proprio il caso di discutere di questo topic con uno, che a dirla tutta, sembra un fanatico Gibson. Soprattutto quando ci sono pile e pile di documentazioni sul grande difetto della paletta della Gibson, centinaia di accessori per cercare di alleviare il problema e, in tutta sincerità, qualche annetto di esperienza sulle spalle. Credo di sapere perfettamente come trattare un capotasto, quale capotasto è buono e quale è cattivo e perchè una chitarra perde l'accordatura. Del resto c'è un motivo se prima le palette Gib erano più larghe e poi hanno decisto di ridimensionarle notevolmente. Non è un caso. Abbi pazienza eh... Sempre con tutto il rispetto e sperando che non la prenderai a male. Sono ottimissime chitarre ma anche loro, come tutte, hanno i loro difetti.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 20/06/2017 ore 08:48:57
Sono un appassionato ma non ho le fette di salame sugli occhi e comunque a 54 anni ho anch'io la mia esperienza sulle chitarre elettriche e posso dire la mia, quelle pile e pile di documentazioni di cui parli io non le vedo e magari sono solo post senza ragion veduta come molti altri che leggo, leggo anche molti commenti di gente che come me non ha i problemi che descrivi e non parlo solo di Gibson parlo di TUTTE quelle chitarre che hanno un certo modo di essere fatte vale a dire scala corta, paletta inclinata e ponte tipo TOM....poi se non ti va piu' di parlare con me me ne faro' una ragione ma sappi che ogni volta che sparerai cazzate (a mio avviso) io interverro'....au revoir
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 20/06/2017 ore 09:06:57
Ma questo ci può anche stare. Solo che continui a portare argomentazioni molto discutibili. Poco tempo fa proprio qua su accordo si parlava di un sistemino da applicare alla paletta per risolvere il problema. Non esistono chitarre che hanno la paletta inclinata come quella della Gibson. Le stesse Epiphone ce l'hanno più dritta. Ma questo è un problema irrilevante e facilmente risolvibile con un capotasto fatto in un certo modo. Poi c'è l'angolo di incidenza ORIZZONTALE della corda al capotasto che è un grosso problema al quale difficilmente si riesce a porre rimedio. La stessa Gibson qualche anno fa tentò rovinosamente di metterci una pezza coi capotasti in ottone regolabili col tasto zero così come aveva fatto anni prima stringendo la larghezza della paletta. La tenuta dell'accordatura del RE ma soprattutto del SOL delle Gibson è risaputamente ballerina. Tanto che sia il Bigsby che il Maestro sono sempre stati dei vezzi estetici praticamente mai utilizzati anche per questo motivo. Non si può porre rimedio a meno che non si modifichi di molto la paletta diminuendo gli angoli di incidenza sia orizzontale che verticale della corda al capotasto. Si può limitare, questo si. Ma il problema c'è. Il difetto c'è e c'è sempre stato ed è una cosa risaputa e conclamata. Poi è vero ci sono un sacco di cose che vengono dette a caso tipo il fatto che il TOM ABR1 non avrebbe abbastanza spazio per intonare. Io questo problema, ad esempio, non l'ho mai riscontrato. Anzi... preferisco l'ABR1 perchè riesco ad abbassare completamente il TAILPIECE per avere più vibrazioni sul legno. Ma ci sta poco da fare. La paletta della Gibson è una spina nel fianco per l'accordatura. Si sa e si è sempre saputo. Poi è anche vero che ci sta tanta gente che suona con le chitarre scordate: ma questo è un'altro discorso.
Rispondi
di rockit [user #11557] - commento del 20/06/2017 ore 09:47:47
Sinceramente, io l'incazzatura di gibsonmaniac la capisco.
I problemi di accordatura delle Gibson hanno nel 99% dei casi due cause e solo due, sempre quelle. Corde montate da cani nel 90% dei casi e capotasto inadatto alla scalatura di corde nel restante 4%.
I problemi veri coprono al massimo il restante un percento.

Ora, uno dei problemi è un problema che si risolve a costo zero e che riguarda esclusivamente il chitarrista. L'altro una cosa comunissima che si risolve con poca spesa e che generalmente non si trova se si tiene la scalatura di corde di fabbrica.
Farne un caso come se ci fosse chissà quale errore progettuale è veramente esagerato. Tu stesso dici che basta fare il capotasto come si deve e i problemi spariscono. Sarà mica un intervento difficile...

Verissimo, con un vibrato le corde angolate darebbero problemi, ma le chitarre nascono a ponte fisso e i sistemi di vibrato maestro e bigsby fanno talmente pena nella stabilità che sinceramente, se uno li monta, c'è poco da dare colpe alla paletta inclinata.
In compenso i modelli col floyd rimangono accordati come qualsiasi altra chitarra col floyd.

Per quanto riguarda gli accessori come quelli postati, sinceramente mi mettono tristezza. Non risolvono il problema di un montaggio corde fatto coi piedi e nel caso di problemi al capotasto costano sicuramente quanto un aggiustamento delle sedi fatto come si deve. Il fatto che li vendano non fa onore al chitarrista medio.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 20/06/2017 ore 09:50:34
Argomentazioni molto discutibili? io ho la mia esperienza ventennale sulle chitarre che, se me lo permetti per me ha il suo valore (anche se non me lo permetti), posseggo almeno una dozzina di chitarre con quelle caratteristiche di cui 5 Gibson, non so quante altre ne ho avute cloni compresi, ci sono i commenti della meta' degli utenti che stanno seguendo che smentiscono quanto affermi in base alla loro esperienza e tu mi parli di argomentazioni molto discutibili???....a proposito degli angoli orizzontali che tanto paventi come "un grosso problema" ti faccio presente che le grandi archtop da jazz hanno palette molto piu' larghe di quelle di una Gibson eppure non si riscontrano i problemi dei quali si sta parlando perche', probabilmente, essendo chitarre di fascia molto alta vanno in mano a persone che sono capaci di montare le corde come si deve e sono capaci di settarsele o di farle settare come si deve....il problema principale del SOL e' che questa e' la corda che meno di tutte riesce a fare grip su se stessa e sull'alberino delle chiavetta perche' e' la piu' grossa delle corde nude e quind, quando la si monta ci vuole una particolare cura e tecnica per montarla e necessita di uno stretching un po' piu' accurato.
"La paletta della Gibson è una spina nel fianco per l'accordatura. Si sa e si è sempre saputo."...mi piace che sputi queste sentenze spacciandole per verita' assolute ed inconfutabili....l'avrai sempre saputo tu, le mie Gibson ed altre similari non hanno nessun problema di tenuta dell'accordatura....imparare a montare le corde ed imparare a settarsi lo strumento come si deve, non serve altro.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 20/06/2017 ore 10:51:39
Basta. M so scucciat. Fai e pensa quello che ti pare.
Rispondi
di peppe80 [user #11779] - commento del 22/06/2017 ore 16:36:47
Condivido, ed aggiungo che purtroppo non esiste la chitarra perfetta, ogni modello ha i propri difetti e la Les Paul ha i suoi tra cui l'accordatura delle corde centrali; il Sol e' un problema gia' di per se, e con la paletta tipica delle LP il problema si accentua come noto nella mia Traditional. Personalmente penso che un buon capotasto ed il corretto montaggio delle corde (cosa che non e' scontata, anzi) riducano notevolmente il problema. Io per mia abitudine tengo la terza corda su tutte le mie chitarre leggermente calante e, sara' per il mio modo di suonare, cosi riesco a non litigare con essa e con l'accordatura.
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 22/06/2017 ore 17:40:14
Preparati al linciaggio.
Rispondi
di peppe80 [user #11779] - commento del 23/06/2017 ore 12:24:33
Ahaha! Non temo linciaggi, e non cambio la mia opinione almeno per quanto riguarda i miei strumenti ;)
Rispondi
di SilverStrumentiMusicali [user #36241] - commento del 23/06/2017 ore 12:29:25
Strano però... a te non t'hanno linciato.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 09:45:44
Io ho una 335 ed una LP,e questo problema (intendo in modo così grave come sembra dall'articolo) non ce l'ho assolutamente,se poi monti un Bigsby su qualunque chitarra,sicuramente avrai problemi di tenuta dell'accordatura.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:30:20
Il sistema G force e' stato creato piu' per chi ha l'esigenza suonare con accordature diverse e non vuole cambiare chitarra che per mantenere intonato lo strumento.
Detto questo, come ho gia' detto in precedenza ed in altre occasioni, io queste leggende metropolitane delle Gibson che non stanno accordate (e che dovrebbe riguardare tutte le chitarre a scala corta, ponte TOM e paletta inclinata) le ritengo solo delle leggende appunto....ho diiverse chitarre con quelle caratteristiche, alcune economiche altre costose e sono tsempre tutte affidabilissime nella tenuta dell'accordatura...perche' cio' avvenga e' indispensabile a mio parere:
1) capotasto sempre ben lubrificato e con gli slot tagliati giusti per le corde che si montano
2) meccaniche in ordine e che non si scordano, le autobloccanti NON sono obbligatorie
3) ponte in ordine, ben saldo e con le sellette in ordine e lubrificate....se si monta un Bigsby o altro sistema flottante e' importante avere un ponte con le sellette roller....molto importante
4) il montaggio delle corde deve essere fatto in creanza ricordandosi di stratchare le corde a dovere, riguardare l'accordatura piu' volte compiendo bending estremi su tutte le corde
Rispondi
di fraz666 [user #43257] - commento del 20/06/2017 ore 15:22:22
Io ho una Gibson Flying V del '91 e non ho mai avuto problemi di accordatura. E nel tempo ho usato diverse accordature, soprattutto droppate. Con la Epiphone Les Paul invece non riesco a tenere accordato il sol: dato che le corde sono le stesse così come chi le monta ne deduco che sia la differenza tra le chitarre
Rispondi
di Repsol [user #30201] - commento del 20/06/2017 ore 21:39:07
È un pó quello che succede a me, ho diverse chitarre, uso le stesse corde e le monto in modo accurato. La Les apaul è l'unica che ha il problema al Sol. Niente di drastico, mi cala un pó, ma comunque su 10 chitarre è l'unica che ce l'ha, quindi deduco anche io che sia un pó la caratteristica di questa chitarra. Del resto se esistono forum su forum in tutto il mondo che ne parlano, produttori che mettono sul mercato aggeggi x risolvere la cosa, probabilmente un fondo di verità c'è.
Capisco comunque lo stupore di chi invece usa tranquillamente Les Paul senza avvertire il problema.
Rispondi
di pacovox [user #11938] - commento del 18/06/2017 ore 14:14:25
SG con ponte maestro, ho sempre usato corde Ernie Ball 10 46, e ho sempre avuto lo stesso problema.
Sarà un caso, ma un giorno ho messo le DR e il problema è definitivamente scomparso, la chitarra rimane sempre accordata.
Rispondi
di tres_hombres [user #37968] - commento del 18/06/2017 ore 14:27:36
Ho una Epiphone Les Paul, una Gibson ES335 e una simil Les Paul di liuteria.
La prima soffre un po' sulla tenuta di accordatura, eppure ultimamente mi pare si sia come assestata: quando cambia il tempo si scorda, ma tutte le corde allo stesso modo (chissà, dopo 10 anni di utilizzo ininterrotto si starà stabilizzando). La 335 invece è una roccia: non si scorda facilmente, bisogna davvero maltrattarla per trovare qualche corda scordata alla fine. La Les Paul di liuteria è la migliore da questo punto di vista, credo anche per le ottime meccaniche (delle Schaller, non autobloccanti ma comunque ottime) e per gli angoli diversi alla paletta (l'inclinazione della paletta è sicuramente inferiore allo standard Gibson, e le meccaniche sono disposte a mezzavia tra Gibson e PRS). Però nessuna ha il ponte mobile.
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 18/06/2017 ore 17:16:18
SG Epiphone (paletta più dritta) e con ponte wrap around, problemi zero.
Rispondi
di Claes [user #29011] - commento del 18/06/2017 ore 18:44:40
SG Junior Epi ormai quasi vintage: di continuo maltratta (open tunings strani) con wraparound. No problem.
In ogni caso, la corda del Sol mi è sempre stata problematica se accordata normale - io uso le 009. Ci sono le Skinny Top Heavy Bottom ma non risolve quello che vedo come un problema endemico della corda del Sol su chitarra elettrica moderna. Ho una Deluxe normale e una Standard totalmente massacrata Schaller / DiMarzio. Il capotasto di quella è rimasto lo stesso. Forse un pò meglio in accordatura ma non l'ho notato in maniera particolare.
Rispondi
di phunkabbestia [user #42918] - commento del 18/06/2017 ore 19:32:41
Ho sentito questa storia più volte, ma ho diverse gibson, diversi modelli e nessun problema, non penso sia fortuna e nemmeno sto li ad impazzire per l'assetto o la vasellina al capostasto... le mie chitarre sono tutte appese, nessuna in custodia, tutte accordate 440, se non le suono per lungo tempo le ritrovo "accordate" magari un po' crescenti o calanti ma abbastanza uniformi, quando le suono, a seconda dello stile, più o meno strapazzate, la tenuta è molto gestibile...
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 18/06/2017 ore 21:14:42
Mi associo. Ho una les paul standard da 20 anni, e se non avessi letto della leggenda delle gibson scordate stenterei a crederci. La lascio anche giorni e giorni e la riprendo accordata.
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 09:47:58
Infatti,come ho detto sopra ho due Gib e confermo.
Rispondi
di cester [user #5187] - commento del 19/06/2017 ore 10:10:25
La mia LP standard del secolo scorso come sopra!
PS. monto le 0'10
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 14:11:19
Anch'io 0.10 su entrambe,ma ormai bisogna alimentare il web con robe così,altrimenti è noia ;-)
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:18:38
Finalmente!!!!....credevo di essere il solo a non avere problemi....mi sembrava quasi che dicessi apposta di non avere problemi solo per il gusto di fare il bastian contrario
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 18/06/2017 ore 21:16:09
Di certo il Bigsby va contro una intonazione perfetta e costante. Probabilmente tutti gli altri interventi sono nullificati dal Bigsby, che tra i sistemi di vibrato non è di certo il più preciso.
Rispondi
di Pearly Gates [user #12346] - commento del 18/06/2017 ore 22:19:00
Ma Com'è???
Metto io un post su un accessorio per migliorare l' accordatura sulle Gibson e tutti a dire che non esiste il problema e poi questo articolo.
Cmq questo è il mio post sull' accessorio per migliorare l'accordatura
vai al link
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:16:56
Caro Pearly mi ripeto: ho una dozzina di chitarre con paletta inclinata, scala corta, ponte TOM e non ho un problema che uno.
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 15:13:5
grazie mille!!!
Rispondi
di Guycho [user #2802] - commento del 18/06/2017 ore 22:47:30
Siccome sulle mie varie Gibson l'accordatura ha sempre tenuto benissimo (setup di fabbrica), credo sarebbe il caso di insegnare a montare le corde.
Rispondi
di Aleinaccordo [user #41248] - commento del 18/06/2017 ore 23:51:28
Ma dove hai trovato la specifica sul capotasto in micarta? é noto che di serie le Les Paul montano un capo in TekToid graphite o in Corian. Se però é di 2 anni fa del 2015 dovrebbe montare lo zero nut in ottone.... strano che sulla tua fosse in micarta. Che poi ti ci voglio a riconoscere un capo in micarta da uno in tusq
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 20/06/2017 ore 08:08:08
la Classic ce l'ha in nylon
Rispondi
di Baconevio [user #41610] - commento del 19/06/2017 ore 07:02:24
la mia traditional raramente si scorda.
a meno che per "scordata" non si definisca qualche centesimo....ho cambiato solo il ponte di serie, mettendoci un bel kluson roller, e stop. e so mettere le corde.
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720] - commento del 19/06/2017 ore 07:26:04
11-48 e il suono è pure più bello.
Rispondi
di tylerdurden385 [user #30720] - commento del 19/06/2017 ore 07:26:06
11-48 e il suono è pure più bello.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:15:07
11- 52 per me e' il massimo
Rispondi
di Sykk [user #21196] - commento del 19/06/2017 ore 07:39:22
comunque quando avevo la gibson prima ho provato con la grafite ma sporca troppo, meglio il burro di cacao (si, quello per le labbra), pulendo bene quello in eccesso dopo aver sistemato la corda
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 08:45:07
Ragazzi, suono la chitarra da 25 anni e ne ho anche assemblate diverse, unendo performance da corsa di un manico ultrapiatto, corpi in frassino vintage e pickup Lollar, Fralin...............
devo dire che le chitarra prodotte in serie (anche roba da € 2.500) soprattutto Gibson sono davvero scarse, non risuonano, si scordano..... Allora mi chiedo se ha davvero senso spendere cifre cosi alte per avere la scritta sulla paletta e il prestigio di un oggetto che alla fine di prestigioso non ha nulla se non il prezzo!!!!
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 08:51:38
qualche settimana fa, mi trovavo nel mio negozio di fiducia, e con la scusa dell'acquisto di un pedale, mi hanno messo tra le mani un Les Paul Custom Shop da € 6.000,00 e
devo dire che questa suonava e come!!!! per curiosità, facendo piccole prove da un minuto, sono andato a ritroso fino ad arrivare ad una Epiphone da € 300,00 e devo dire che solamente strumenti (parlando di Gibson) dai € 4.000,00 in su erano degni della Decal sulla Paletta, il resto, per essere onesti, potevano prezzarlo come una Strato Mexico!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 09:52:26
E vai con le minchiate....:-)
Rispondi
di RedRaven [user #20706] - commento del 19/06/2017 ore 09:57:19
manca solo "sveglia!!1!!"
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 14:09:51
Non è nemmeno capace di rispondere ad un intervento sul suo post,infatti ne ha creato un altro sotto per la risposta,stendiamo un velo pietoso.
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 10:54:39
ognuno la pensa a modo suo! tra le mie bimbe ho anche una strato custom shop 57" time machine, bellissima con il suo corpo seafoam green e manico in acero color ambra, tutta reliccata ad arte, ma per i canoni moderni è una chitarra durissima e insuonabile, però la qualità c'è e si sente! se la paragano alla mia ES 335 di pari prezzo, come qualità e criteri costruttivi non c'è gara, perchè anche quest'ultima, come la les Paul, è una chitarra imprecisa e pertanto per renderla performante va modificata! allora dico: Perchè devo spendere € 2.500 in una chitarra che devo comunque modificare per utilizzarla come si deve?????
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 14:08:24
C'è un link che si chiama "rispondi" e serve appunto per rispondere a chi partecipa al tuo intervento,già da queste "difficoltà" si possono tirare alcune conclusioni,per quanto riguarda il resto,hai aggiunto altre minchiate nuove alle precedenti.
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 15:15:48
Quando hai le tue cose, saremmo tutti più contenti se andassi ha spargere la tua frustrazione in altri Forum, che ne so "centrini al punto croce" o robe simili.
infine visto che probabilmente non sai neppure cos'è un bending di un tono e mezzo e il giro di DO accompagna i tuoi pomeriggi, evita di interpretare la parte dell'endorser navigato!
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 19/06/2017 ore 19:22:0
"se andassi ha spargere" nememno la grammatica da 5° elementare :-) ahahah
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 20:34:41
anziché comprare delle chitarre, che non sei capace, ripassati il vocabolario e torna sulla pianta! ;-)
Rispondi
di Pietro [user #44778] - commento del 20/06/2017 ore 02:11:00
Anzichè scrivere minchiate,vai a farti vedere dal pediatra ;-)
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 19/06/2017 ore 11:12:57
Mah....io ho almeno una dozzina di chitarre a scala corta, paletta inclinata e ponte tipo TOM e non ne ho una, dico UNA che mi da problemi del genere....
Con il Bigsby sarebbe raccomandabile un ponte con le sellette roller....se non d'obbligo
Rispondi
di Oliver [user #910] - commento del 23/06/2017 ore 00:40:2
Salute, vecchio cammello!
E' da un po' che non bazzico da queste parti, stasera ho aperto una pagina e sono capitato qui. Càspita come sono cambiati i tempi... allora sono davvero vecchio ;)
Adesso vado a tirare fuori le mie Gibson, che non sapevo si scordassero più delle mie Fender. Chissà se mi daranno ancora le stesse soddisfazioni, ora che lo so. Non sarà mai più come prima?
Non avrei dovuto aprire questa pagina.

(... e pensa che stavo anche iniziando a rispondere a qualche commento! Brrrrr...)
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 23/06/2017 ore 01:57:25
lassa perde....dammi retta.
Rispondi
di telecrok [user #37231] - commento del 19/06/2017 ore 11:49:14
Il capotasto Les Paul và cambiato, l'originale, quello di serie (come anche quelli di ricambio) sagomato con il dente e l'arco posteriore è errato, il vero capotasto Les Paul non è fatto così.
Personalmente lo realizzo in osso vecchio, solo di stinco, con porosità altissima e trama invisibile, osso che quando si lucida diventa trasparente e sembra alabastro, la bollitura del materiale grezzo è basilare, va fatta in una certa maniera ed in un certo tempo così come il raffreddamento.
La forma di partenza è il trapezio con tutte le facce diseguali, il punto critico è l'angolatura che si dà alla faccia superiore ove scorrono le corde, è li che succede tutto, occorre cura estrema nel realizzarla e c'è solo un modo giusto, non ci sono vie di mezzo, infine i canali, l'angolatura delle sedi, il clou di tutta la faccenda.
Un capotasto fatto a regola già sistema molte magagne della L.P., infine le corde, la qualità è necessaria, occorre acciaio di primissima qualità e con le caratteristiche giuste, ovviamente non basta pertanto Sol, Si e Micant le stresso con il calore, durante la prima accordatura scaldo con il Fon tendendo e raffreddando con il ghiaccio più volte, l'acciaio bisogna portarlo a stufarsi di muoversi.
Se uno vuole può prepararle prima e sarebbe meglio, attaccando un piombo ad un lato mentre sono appesa e ovviamente scaldare e raffreddare, le corde così si stabilizzano o almeno dovrebbero se l'operazione è fatta correttamente, occorrono almeno 3 giorni.
Le meccaniche Kluson sono belle ma non vanno bene, se si vuole rimanere nella tradizione e non mettere le autobloccanti allora le Grover Fagiolo o Tulip in acciaio sono sufficienti se originali, anche le Gotoh sono OK, fatte nella stessa maniera, quelle con con alberino grande in acciaio brunito, si riconoscono subito, funzionano bene almeno per me.
Infine, montare correttamente le corde sulla meccanica, sembra una stupidaggine ma spesso il problema è proprio lì, i fori originali andrebbero lavorati un pochino ma qui andiamo nella perfezione maniacale.
Non sono il più furbo di tutti e c'ho passato del tempo ma posso dire che i risultati li ho visti, ci vuole pazienza e conoscere qualche trucchetto.
Date una guardata anche alle sedi nel ponte, che siano pulite.
Provate, vi divertirete almeno, sperimentare non costa nulla.
Come corde ho scelto Elixir.
Rispondi
di TB [user #1658] - commento del 21/06/2017 ore 12:37:1
Dì la verità, a te ti paga la Fender, vero? ;-D
Rispondi
di alcor72 [user #16133] - commento del 19/06/2017 ore 14:02:3
Ho avuto un LP studio per 3-4 anni
Il problema c'era...non una cosa "indecente" ma comunque fastidiosa.
Mi sono capitate per le mani due Traditional...stesso problema.

Ho due PRS da quasi 10 anni....nessun problema...del resto una delle modifiche apportate da Paul Smith è proprio la simmetria diversa della paletta (le 2 meccaniche più lontane sono più vicine al centro manico), capotasto in grafite, meccaniche autobloccanti.
Rispondi
di my_prince [user #16856] - commento del 19/06/2017 ore 14:32:14
La PRS ha una paletta che non è solo bella, ma è molto funzionale... se ci fai caso le corde non curvano come succede su una paletta Gibson! se non verso la tastiera... questo aumenta le armoniche che vengono trasmesse al manico senza l'attrito laterale soprattutto del SOL e del RE.
Rispondi
di my_prince [user #16856] - commento del 19/06/2017 ore 14:30:0
Il mio liutaio (per 20 sacchi) mi ha montato una cosa simile a questa:

vai al link

mi sembra della ernie ball, ma se vuoi mi informo... in pratica cerca di ridurre l'attrito trasversale sul ponte dovuto alla forma della paletta che porta le corde centrali a curvare di molto; teoricamente viene venduto anche con un capotasto in metallo, ma io ho montato solo la cover del truss
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 19/06/2017 ore 15:15:12
grazie! ci do un'occhiata
Rispondi
di yasodanandana [user #699] - commento del 19/06/2017 ore 17:36:35
tremendo il mio vecchio les paul custom.. sol sempre traballante..
direi a posto il mio, sempre vecchio, les paul special DC ..
in ogni caso.. ho già dato, basta Les Paul .. :-)
Rispondi
di aghiasophia [user #35493] - commento del 19/06/2017 ore 18:44:18
Vi dirò: ho posseduto in totale quattro Gibson, suonate e provate un'altra quindicina o poco più. Al di là del consueto problemino sul Sol non ho mai riscontrato questa questione di scordatura. Preciso però che ho un tocco piuttosto leggero e uso plettri sullo 0,88 o di dimensioni di poco superiori.
Rispondi
di ENZ0 [user #37364] - commento del 19/06/2017 ore 23:18:3
Mah... nemmeno la mia sg ha problemi di accordatura e nemmeno la washburn HB35 (simil 335). Hanno solo bisogno di più attenzione durante l'accordatura ma non lo definirei un difetto, più una peculiaritá!
Rispondi
di diaul [user #33456] - commento del 20/06/2017 ore 13:29:22
Ho avuto e tuttora ho diverse Gibson di diverse annate (dal 1990 al 2011). Mai riscontrato questi problemi.
L'unico neo, sulla Studio del '94, quando premevo sulla corda del Sol al secondo tasto (La), talvolta la nota diventava crescente. Poi mi son accorto che ero io che premevo troppo; imparato a dosare la forza, risolto il problema.
Detto ciò, stiamo parlando di chitarre che da decenni son utilizzate da centinaia/migliaia di musicisti. Qualcosa vorrà pur dire. Spero.
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 21/06/2017 ore 11:31:58
buongiorno!
per interrompere questa scazzottata alla Bud Spencer tra Gibsoniani convinti e i SOL scordati, vi informo che ho acquistato lo "String Butler", nella speranza che questa agonia dell'accordatura si risolva!
Rispondi
di LandShark [user #44835] - commento del 21/06/2017 ore 22:44:20
PRS ha risolto egregiamente sulla scala corta con la disposizione delle meccaniche sulla sua paletta. E' un fatto che la maggior parte delle LP Epiphone che hanno una paletta meno inclinata, soffrono meno di problemi di intonazione.
Rispondi
di NICKY [user #46392] - commento del 22/06/2017 ore 08:57:33
La scala corta centra poco! ho assemblato un paio di chitarre (telecaster & jazzmaster P90) utilizzando manici con scala 24,75" e il risultato è eccellente, corde morbide come una Les Paul, cattiveria fender e soprattutto non si scordano! a mio parere il problema gibson risiede nella paletta inclinata e nell'eccessiva distanza tra le meccaniche del RE e del SOL!
Rispondi
di pickuppato [user #44299] - commento del 22/06/2017 ore 09:55:28
Il Bigsby va con tune-o-matic sellette roller... passano un sacco di paure ;)
Rispondi
di Sergio-Gullotti [user #46976] - commento del 24/06/2017 ore 01:47:49
Mi è capitato proprio pochi giorni fa, di risolvere dei gravi problemi di accordatura su una simil Les Paul equipaggiata con un Bigsby B7.
Dopo aver dato una bella pulita e cambiato le corde, ho lubrificato tutti i punti che vengono a contatto con la corda con del Big Bends Nut Sauce, un lubrificante indicato per questi tipi di lavori. Il risultato è stato palese: anche con un uso estremo della leva (proprio a voler scordare la chitarra) la situazione è migliorata di netto. ahimè, ho riscontrato non pochi problemi, durante il cambio corde...consiglio l'uso di un capotasto in modo evitare che i "pallini" escano dalle guide
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Elvis: un grandissimo chitarrista che non sapeva suonare
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Dentro l’OUT Side Studio: pedali e pedaliere
Wheely Guitars: alta liuteria in sedia a rotelle
MXR festeggia Hendrix con effetti e accessori Summer Edition
I più commentati
Elvis: un grandissimo chitarrista che non sapeva suonare
A&R e case discografiche: il complesso lavoro dell'Artist & Repertoire
Fender torna agli anni '50 tra P90 e hardware dorato
Dentro l’OUT Side Studio: pedali e pedaliere
Wheely Guitars: alta liuteria in sedia a rotelle
I vostri articoli
Se tutti suonassero l'ukulele...
Amplifcatori: più potenza non serve quanto credi
Harley Benton TE-70 Rosewood Deluxe: Telecaster a portata di tutti
La breve storia di Valco: 1942 - 1968
Thinline di recupero homemade al 100%
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964