HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Migliora i tuoi accompagnamenti: Everybody Wants To Rule The World
Migliora i tuoi accompagnamenti: Everybody Wants To Rule The World
di [user #116] - pubblicato il

Ritmica vivace e accenni all'arrangiamento originale rendono "Everybody Wants To Rule The World" dei Tears For Fear un evergreen divertente da suonare.
I Tears For Fear sono la quintessenza del pop anni '80, ma la loro impronta new wave ha riservato alla formazione britannica un posto nel cuore di tutti i nostalgici dell'epoca. Insieme alla hit internazionale "Shout", "Everybody Wants To Rule The World" è senza dubbio il brano che meglio connota la band e resta oggi nei ricordi di chi ha vissuto quegli anni.

Singolo estratto dall'album Songs From The Big Chair, è salito in vetta alle classifiche statunitensi nel giugno 1985, per dominarle nel corso di due settimane piene. Si stima che, da allora, il brano abbia superato i due milioni di passaggi in radio.

Paolo Pilo ne propone una versione acustica in cui, senza interrompere mai la pulsazione ritmica, si riesce a inserire tutti gli elementi distintivi dell'arrangiamento originale. Un movimento di accordi non troppo elaborato ma divertente per le mani e l'orecchio segue il canto e si arricchisce di dettagli melodici per richiamare l'intro e le fioriture presenti sul disco. Dopo lo special è il momento di una breve parte solista che Paolo esegue come un semplice chord melody di sicuro effetto.
Il risultato appare accurato nel sound e variegato a sufficienza da tenere l'attenzione del pubblico sempre alta, anche in una situazione chitarra-e-voce in cui la prima sfida è proprio costruire un set abbastanza vivace da attirare le simpatie del pubblico per tutta la durata del concerto.

chitarre acustiche lezioni migliora i tuoi accompagnamenti paolo pilo tears for fear
Altro da leggere
Pubblicità
Acero figurato e burst per l’acustica...
Concerto e Concertina per la fascia media...
Korg aggiorna l’accordatore da buca...
George Gruhn svela i 5 ingredienti per una...
Pubblicità
Commenti
di pastrana [user #34418] - commento del 08/04/2018 ore 09:39:47
D'accordo, tutto molto interessante ma... Far From Over? ;-)
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902] - commento del 08/04/2018 ore 10:55:49
Che pezzi ragazzi (Ex...ragazzi). Tra l'altro ci sono dei bei chitarroni elettrici sotto che se posti in evidenza per benino ne fanno un rocckaccio come si deve.
Ma sta musica dov'è finita? Non sento cose del genere da 15/20 anni. Se vai nelle nicchie trovi anche qualche cosa di buono ma questi pezzi degli anni 90 li sentivi alla radio tutto il giorno.
Se trovo la base la coverizzo.
Grazie dell'idea, tra l'altro l'hai fatta benissimo. Bravo!!!
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 08/04/2018 ore 15:57:36
Guarda, ieri se ne parlava in un post con l'accordiano Chickensteven che commentava il fatto , oggettivo, di Youtube dove molti giovanissimi/e chitarristi postano pezzi da loro riarrangiati ma che risalgono agli anni 80, se non 70 ! E' proprio così, a certi livelli, e nell'immaginario di chi su vuole cimentare su brani di spessore universale, bisogna andare indietro nel tempo . Per me, che appartengo a quella generazione, è un attributo di stima . Però, per altri versi, mi impressiona pensare che stentano ad emergere nuovi classici, il tasso di capolavori da tramandare ai posteri si riduce, su questo bisogna riflettere .
Ciao
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902] - commento del 08/04/2018 ore 18:45:59
IL problema è che si lascia meno spazio alla spontaneità. E' tutto incanalato nelle maglie del marketing che si preoccupa solo di fare soldi. I manager ci vogliono ma l'arte deve essere in mano agli artisti altrimenti muore.
Comunque non mi faccio problemi e suono i pezzi dei miei anni che mi divertono tanto tanto.
Rispondi
di Tubes [user #15838] - commento del 08/04/2018 ore 15:47:28
Paolo Pilo, ovvero la mano destra de Dios !
Rispondi
di MM [user #34535] - commento del 08/04/2018 ore 20:06:48
Una delle più belle canzoni Pop mai scritte.
Grazie!
Rispondi
di olegario_santana [user #20033] - commento del 08/04/2018 ore 20:39:1
Eh già!
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Una stratoide di nome Silver Sky
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Supro disegna un ampli mangia-pedali con Keeley
La Firebird di Slash diventa Epiphone
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
I più commentati
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Una stratoide di nome Silver Sky
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
La Firebird di Slash diventa Epiphone
Trasforma la chitarra in un synth 8 bit con un kit fai-da-te
I vostri articoli
Una stratoide di nome Silver Sky
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964