HOME | CHITARRA | DIDATTICA | ONSTAGE | RECnMIX | RITMI | PEOPLE | NEWS         EVENTI | STORE | ANNUNCI | AGENDA
Boss WL: trasmettitori smart per tutti i gusti
Boss WL: trasmettitori smart per tutti i gusti
di [user #116] - pubblicato il

I sistemi wireless WL racchiudono soluzioni per chitarristi acustici, elettrici e fanatici dell'effettistica che non vogliono rinunciare al calore del cavo.
Boss dedica una serie inedita di sistemi wireless ai chitarristi acustici ed elettrici. La collezione WL racchiude tre modelli con trasmissione di alta qualità e un approccio plug-and-play adatto a chiunque.
I modelli WL-20, WL-20L e WL-50 coniugano trasparenza e praticità grazie a una frequenza di trasmissione a 2,4GHz su 14 canali per venti metri di raggio d'azione e un range dinamico di circa 110dB, tutto in una struttura poco più grande di uno spinotto jack e con batteria al litio integrata.



Il WL-20 è il modello pensato per i chitarristi elettrici che non vogliono rinunciare al caratteristico taglio di frequenze del cavo tradizionale. Un simulazione di cavo interno permette di conservare il proprio sound di sempre senza l'ingombro di una connessione fisica.
Composto da trasmettitore e ricevitore di piccole dimensioni da collegare direttamente alla chitarra e all'amplificatore, il sistema consente di connettere i due dispositivi per fare in modo che comunichino direttamente tra loro, configurandosi all'istante e consentendo la carica mediante un solo cavetto USB.

Il modello WL-20L è la versione progettata per strumenti acustici e per fonti a bassa impedenza. Mette sul piatto le medesime caratteristiche del WL-20 ma elimina la simulazione di cavo per una risposta lineare su tutta la gamma di frequenze.

Il WL-50 trasforma in ricevitore in un vero e proprio dock da inserire in pedaliera per caricare il trasmettitore, con un'uscita per l'amplificatore o il resto dei pedali e un ingresso jack qualora si volesse collegare uno strumento via cavo.
La simulazione di cavo è selezionabile e, sul dorso, è offerta un'uscita da 9 volt per alimentare altri pedali in daisy chain.
Due batterie stilo AA garantiscono un'autonomia di circa 12 ore, rendendo il sistema ideale per i musicisti di strada.

Il secondo video ufficiale proposto da Boss mostra più nel dettaglio le caratteristiche dei singoli modelli.



I sistemi wireless Boss WL sono visibili sul sito ufficiale a questo link e affiancano l'amplificatore Katana Air, il primo combo di casa a offrire la predisposizione di fabbrica per un utilizzo completamente libero da cavi.
accessori boss wl20 wl20l wl50
Link utili
Katana Air su Accordo
La serie Wireless sul sito Boss
Altro da leggere
Pubblicità
All-Brass: patch cable in ottone da Xotic...
VE500: multieffetto Boss per il chitarrista...
JW-02: il trasmettitore Joyo multiplo e...
GT1000: in prova l'ammiraglia Boss del 2018...
Pubblicità
Commenti
di c9 [user #37327] - commento del 15/06/2018 ore 12:53:53
Ma siamo sicuri che il trasmettitore sulla Strato non dia noi ad utilizzare la leva del tremolo in libertà?
Rispondi
di c9 [user #37327] - commento del 15/06/2018 ore 12:54:27
Ops.. intendevo "non dia noie"
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617] - commento del 15/06/2018 ore 22:25:22
in effetti a vedere quanto sporge dal corpo della Strato la domanda e' legittima, se non altro per chi usa la leva piegata....il problema e' comunque ovviabile con una piccola prolunga maschio - femmina che arriva alla tracolla
Rispondi
di fabrimix1 [user #43172] - commento del 16/06/2018 ore 12:57:40
Comunque va bene la simulazione di ampli...va bene la simulazione di pickups...ma la simulazione di cavo mi pare na stronzata gigantesca!!!
Rispondi
di coprofilo [user #593] - commento del 16/06/2018 ore 14:56:38
Ho una roba molto simile sul wireless Line6 G50, di fatto è un leggero taglio sulle acute che simula l'effetto del cavo, ha una sua utilità. Magari non è fondamentale ma non ė una stronzata. Se dopo vai in un fuzz o in un distorsore se non lo usi gli fai arrivare più frequenze acute del solito e il tutto può suonare più acido rispetto al cavo. La cosa buona è che se vuoi non lo usi quindi il problema non si pone.
Rispondi
di Dr.69Tantra [user #5954] - commento del 18/06/2018 ore 10:13:36
sarebbe fighissima una scatoletta tipo pedale in cui da un lato colleghi il cavo chitarra e dall'altro il cavo dell'ampli in uscita dalla pedalboard, 1 trasmettitore dalla chitarra e 1 ricevitore sull'ampli
Rispondi
di Dr.69Tantra [user #5954] - commento del 18/06/2018 ore 10:54:23
non so in quale idioma abbia scritto, ma quello che volevo dire era che sarebbe fantastica una scatoletta tipo pedale che ricevesse wireless il segnale dalla chitarra e lo mandasse tramite cavo al primo pedale della pedalboard e che potesse ricevere il cavo che dalla pedalboard va all'ampli per mandare il segnale wireless all'ampli.
forse così è più comprensibile, ma comincio a pensare di avere seri problemi di linguaggio essendo appena rientrato dalle ferie :(
Rispondi
di coprofilo [user #593] - commento del 18/06/2018 ore 13:12:15
C'è già, si chiama... due sistemi wireless :-)
Rispondi
di adriphoenix [user #11414] - commento del 22/06/2018 ore 13:00:10
Trovo il sistema WL50 perfetto per la pedaliera, molto più adatto del suo diretto concorrente Line6 g10, per il fatto che il Boss viene alimentato da 9v e con normale cavetto per pedali, mentre il Line6 ha quest'idiozia di alimentazione precaria tramite miniUSB che "notoriamente" è a prova di palco...e soprattutto necessita di 5v, scomodissimo alimentarlo....
Il Boss mi sembra bello robusto inoltre e ha le features della simulazione cavo lungo/corto che G10 non ha e come qualcuno sopra ha scritto fa la differenza, eccome!
Rispondi
di TriAxisLover [user #39110] - commento del 25/06/2018 ore 01:21:40
Temo che questa uscita Boss sia inutile...
Forse con il Line6 G30 siamo lì... anzi il Line6 mi sembra ben più versatile, ed il cavo lo fai a pipa, a jack dritto, e della lunghezza che vuoi.
Simulazione roll-off acuti del cavo inseribile se vuoi, con diversi livelli e più canali selezionabili per evitare conflitti con altri dispositivi a 2.4 GHz.
Nota: i 30 metri di copertura sono SOLO teorici, senza ostacoli arrivare a 20 è già un traguardo.
Rispondi
di Metall_krieger [user #24953] - commento del 12/07/2018 ore 02:22:27
Ma che senso ha?
C'è la harley benton che fa un wireless a 80 euro, c'è la x vive che lo mette a poco di più, e tra i 110 è i 150 euro ci sono gli ottimi g10 e g30 della line6.
Questo costa di più e non ha alcun vantaggio, a quanto vedo, anzi, ha il trasmettitore con il jack rigido che per chi suona strumenti con l'attacco sul fianco è una spina nel culo, e lo stesso per chi ha un attacco frontale dritto.
Onestamente, vista la qualità dei prodotti sopra elencati, non vedo proprio perché spendere di più e avere una roba uguale.
Rispondi
di Cure_Eclipse [user #47450] - commento del 17/08/2018 ore 21:11:39
Ciao, visto che hai citato i sistemi wireless harley benton e xvive ti chiedo se ti è capitato di provarli. E' qualche giorno che sto leggendo recensioni su tutti i prodotti del genere (trasmettitore + ricevitore senza base) ma non sono ancora convinto se buttarmi su uno di questi. C'è chi sostiene che fanno interferenza con la wifi e chi, se attaccati ad un ampli hi gain, producono un rumore di fondo piuttosto fastidioso...non vorrei comprarne uno e ritrovarmi con un prodotto quasi inutilizzabile!
Rispondi
di Metall_krieger [user #24953] - commento del 17/08/2018 ore 22:01:26
No, purtroppo adesso ho altre spese, è non posso ancora, ma il signor Thomann per 30 giorni ti accetta il reso, e per i primi 15 non paghi neppure la spedizione indietro, quindi prova.
La storia del WI fi l'ho sentita anche io, ma non so se sia vero, né quanto.
Al limite lo rimandi indietro e prendi un line6, e quelli che io sappia problemi non ne hanno
Rispondi
di Cure_Eclipse [user #47450] - commento del 18/08/2018 ore 11:00:08
Sì l'idea di provare ed eventualmente rendere mi sa che è la via migliore. Grazie per la risposta!
Rispondi
di Metall_krieger [user #24953] - commento del 18/08/2018 ore 11:55:39
Figurati. Anzi, se vai di harley benton poi fai sapere che interessa anche a me XD
Rispondi
di Cure_Eclipse [user #47450] - commento del 04/09/2018 ore 17:57:51
Alla fine ho preso l'xvive (trovato dal mio negozio di fiducia), per ora provato solo a casa e in sala prove: non mi pare abbia problemi con la rete wifi in casa e neanche con amplificatori hi gain. Ma ripeto, ce l'ho da talmente poco che mi riservo il beneficio del dubbio! Per quanto riguarda l'airborne avevo poi chiesto informazioni a un tipo su youtube, a lui non dà quei problemi di cui parlavamo sopra ;)
Rispondi
Commenta
Loggati per commentare





I più letti della settimana
Duncan cattura il PAF in single coil per Billy Gibbons
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Jackson Mick Thomson: Floyd Rose contro corrente
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
La Firebird di Slash diventa Epiphone
I più commentati
Il ponte si inclina se uso il top wrap
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
George Gruhn svela i 5 ingredienti per una buona chitarra
V4: canali valvolari extra a pedale da Victory
Trasforma la chitarra in un synth 8 bit con un kit fai-da-te
I vostri articoli
Seymour Duncan JB/'59: perfetti per rock anche spinto
Fender Modern Player Telecaster Plus
DigiTech Obscura Altered Delay
Sterling St Vincent Signature
DV Mark Micro 50 M: piccola peste
Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964