CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Gibson svela la sua Golden Era per il Namm 2019
Gibson svela la sua Golden Era per il Namm 2019
di [user #116] - pubblicato il

Il anticipato catalogo 2019 dalle specifiche classiche è mostrato in anteprima: la Les Paul Standard arriva in tre versioni, in lista anche una SG Maestro.
La rinascita del marchio Gibson promessa con il nuovo assetto societario dovrebbe concretizzarsi in occasione del Namm 2019. L’azienda parla di un catalogo semplificato e più attento alle richieste dei fan, con un occhio di riguardo per la tradizione. Ora i primi strumenti vengono mostrati al pubblico in attesa di poter essere ammirati più da vicino allo stand di Anaheim.

Così Cesar Gueikian, Chief Merchant Officer per Gibson, commenta le prime immagini che l’azienda lascia trapelare solo pochi giorni prima della fiera californiana: “Stiamo preparando un tributo per l’epoca d’oro di Gibson riscoprendo l’autenticità per i musicisti con la nostra nuova gamma di classici. Fedele al nostro DNA, la nuova Les Paul Standard torna al design classico che l’ha resa famosa, e lo stesso si può dire per gli altri modelli”.

Gibson svela la sua Golden Era per il Namm 2019

Quella mostrata è parte della collezione che Gibson chiama Golden Era. La Les Paul Standard arriva in tre versioni: ‘50s Spec, ‘50s Spec con pickup P90 e ‘60s Spec.
In lista anche Les Paul Special in finitura TV Yellow e Les Paul Junior in Tobacco Burst, oltre una Explorer di stampo decisamente tradizionale.
La SG Standard è in edizione Maestro, sulle specifiche del 1961 con Vibrola sideways.

Gibson svela la sua Golden Era per il Namm 2019

Il catalogo Gibson riserva una certa attenzione anche per il comparto signature, tra le quali sono già state annunciate una ES350T dedicata a Chuck Berry e un tributo a Chris Cornell sotto forma di una ES335 verde militare con Bigsby e due pickup Lollartron.

Gibson svela la sua Golden Era per il Namm 2019
chitarre elettriche gibson namm show 2019
Link utili
Sito Gibson
Nascondi commenti     29
Loggati per commentare

di Dinamite bla [user #35249]
commento del 21/01/2019 ore 10:00:51
La Sg maestro è stupeeeenda. Anche la Cornell in olive green.
Finalmente qualcosa che abbia senso in Gibson.....
Rispondi
di telecrok [user #37231]
commento del 21/01/2019 ore 11:12:10
Tra 20 o 30 anni si parlerà, di questa prima edizione 2019, allo stesso modo delle 59?
60 anni sono passati.
Se hanno lavorato bene e spero di si, auguro sinceramente alla Gibson di ritrovare quel fascino.
Di questa prima edizione 2019 bisognerebbe acquistarne una, ci devo pensare e soprattutto vederne una da vicino e provarla, non me lasceranno di certo smontare per vedere dentro come si sono mossi, spero siano sinceri, ne va del loro futuro, della Les Paul e della Gibson in generale.
Certo che sono belle, ma mi interessano i materiali più che l'estetica fedele.
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 21/01/2019 ore 12:09:33
l'introduzione di questi modelli è innanzitutto una grandissima notizia, finalmente una Standard che tal si può definire, ci sarà poi spazio per le Modern e anche questo è giusto ed auspicabile.
Riguardo al quo quesito dubito che affiancheranno per valenza storica i modelli del triennio Burst, sempre di Standard moderne si parla e dubito che i materiali utilizzati saranno gli stesis della divisione Custom, scommetterei già ad esempio che il body non sarà in pezzo unico.

In ogni caso un cataogo così sarebbe una benedizione, magari eliminano anche le Traditional a questo punto visto che non hanno più modo di esistere.

La Gold con i P90 mi intriga non poco, magari con un bel Bigsby....
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 21/01/2019 ore 11:55:43
Su altri siti vedo che si parla anche di LP e SG "Modern" alleggerite e con figurazione versatile dei pickup, prenderanno il posto delle High Performance?
Intanto ecco un link interessante:
vai al link
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 21/01/2019 ore 12:12:13
Sembra che le linee siano state completamente rivoluzionate così come il sito.
Le LP standard sembrano delle custom shop '59 e '60 (molto belle a mio parere, con cablaggio tradizionale e altri particolari estetici dell'epoca), sono sparite le traditional e le classic. Chi vuole una LP standard con burstbucker pro (e vari controlli push pull) deve prendere una LP modern che è nettamente diversa, sparite le HP (meno male). La pagina del custom shop prorpone solo Gibson... custom, cioé le black beauty per capirci. Sparite tutte le varie tribute ecc ecc ripropongono le special, le junior e le junior DC. Non so se è un sito provvisorio ma sembra un grosso ritorno al passato. A me non dispiace, vedremo i prezzi
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 21/01/2019 ore 19:55:36
Mi correggo, le Tribute le hanno reinserite, stamattina non c'erano. Evidentemente stanno ancora aggiornando il sito
Rispondi
di shaggy [user #6415]
commento del 21/01/2019 ore 12:57:05
Ok, quella SG deve essere mia!
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 21/01/2019 ore 13:27:53
Anche a me non piacevano i cataloghi infiniti pieni di modelli indistinguibili e incomprensibili ma dove sono finite le archtop, la es175, la mitica doppiomanico, e altre mitiche? Custom shop poi ridotto ai minimi termini, veramente minimi.
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 21/01/2019 ore 13:33:26
La Cornell c'era già però.
Rispondi
di warburg [user #43590]
commento del 21/01/2019 ore 16:23:37
Sembrano stupende...
Naturalmente, spero che Gibson prima o poi produca anche la Les Paul dei prossimi decenni, la SG dei prossimi secoli, e così via, idem per Fender... :)
Rispondi
di dale [user #2255]
commento del 21/01/2019 ore 16:54:13
Sono sempre le più belle ed eleganti.
Wow!!
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 21/01/2019 ore 17:03:37
Molto interessante, onestamente ho sempre avuto poco interesse per le Les Paul e SG non CS, ma queste sono (almeno a vedere foto e specifiche) veramente molto attraenti. La SG con il tremolo maestro mi fa venire subito in mente George Harrison e il video di "Hey Buldog". Non mi dispiacerebbe averla tra le mie chitarre beatlesiane ;)
Rispondi
di ciun [user #15167]
commento del 21/01/2019 ore 19:40:41
La SG Modern Blueberry Fade mi fa emozionare al solo vederla
E non mi fa dormire la notte .....
Speriamo che sia la volta buona per fare tornare Gibson al prestigio di una volta
Rispondi
di esseneto [user #12492]
commento del 22/01/2019 ore 08:24:04
Nel catalogo custom è completamente sparito l'ebano per le tastiere che sono per tutti i modelli in Richlite.....


Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 22/01/2019 ore 12:11:57
Ieri c’era un modello con tastiera in ebano tra l’altro non della serie custom. Mi aveva stupito molto che la procedura di fallimento nulla c’entra con i problemi col cites, difatti oggi non lo trovo più.
Fa strano vedere questo custom shop con solo 5 modelli e nemmeno una variante di colore.
Rispondi
di esseneto [user #12492]
commento del 22/01/2019 ore 15:15:24
Sono passati da un orgia di modelli a 4 /5 contati e tutti con le medesime finiture , dopo avere abituato i clienti per anni a poter scegliere tra miriadi di combinazioni diverse......misteri del marketing....
Rispondi
di enricovai777 [user #3071]
commento del 22/01/2019 ore 08:53:15
se poi se ne escono con prezzi da capogiro lo sforzo secondo me non vale la candela. il problema delle gibson è stato a mio dire il fatto di pretendere tutti quei soldi per delle chitarre di dubbia qualità (produzioni attuali si intenda bene). sono usciti dai negozi manici con torsione, truss rod che non reggono , satinati che sfiorano i 2000 euro ma non ne valgono 1000......occhio gibson......
Rispondi
di euke [user #1325]
commento del 22/01/2019 ore 10:29:40
Intanto il sito Gibson è cambiato di nuovo, sono sparite le spec 50 e anche una stupenda les paul special tribute DC che risultava promettere molto bene...
Rispondi
di Sailand [user #49316]
commento del 22/01/2019 ore 12:01:30
Intanto dal sito sono già scomparse le repliche ‘50, ‘60 ecc e ricomincia la moltiplicazione inutile di modelli. Classic, tradizionale, standard, studio, high performance e varianti delle varianti tribute, alternate finisces, 2019... scomparsa già pure la modern. Insomma il caos di modelli è ricominciato mentre mancano all’ appello ancora varie chitarre mitiche fra cui tutte le archtop.

Da notare sulla Firebirds la scomparsa delle caratteristiche meccaniche sostituite da meccaniche molto più tradizionali.
Rispondi
di The_bombz [user #46183]
commento del 22/01/2019 ore 12:51:31
Speriamo sia un bug di sistema questo continuo aggiornamento del sito... un pensiero serio lo avevo fatto per acquistare un Les Paul Standard Golden era... invece di quelle strane Classic e traditional che potevano essere eliminate. Occhio Gibson...
Rispondi
di Raptor [user #48281]
commento del 22/01/2019 ore 23:05:46
La mia ha la tastiera in ziricote ed intarsi in white pearl autentica... non ne fanno più ?
Ora solo sintetiche ?
Comunque a me sembrano tutte uguali alle precedenti e resto sempre più confuso tra configurazioni di elettronica e pickup, mille ore passate ad ascoltare questo o quel suono con come risultato il sempre classico reset mentale, il suono vintage, quello moderno (???? ), l'effettistica.... e la conseguente solita confusione, il tutto e il nulla.
Comunque auguri ad un gruppo con le spalle grosse e a cui non costa nulla risanare dai debiti una controllata.
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 23/01/2019 ore 11:59:42
Ho dato un'occhiate alle specifiche, la standard 60 è praticamente una Classic 2019

vai al link

La standard 50 una Traditional

vai al link

Le differenza oltre ai pickup Burstbucker 1&2(che mi sembra soluzione già usata sulle Traditional) sarebbe l'assenza di fori di alleggerimento su tutti i modelli(anche questo mi sembra una soluzione già adottata su alcune annate di Traditional);
dopo aver provato e suonato standard pre 2008, traditional e classic di diverse annate, ho i miei dubbi che ciò porti per necessariamente a un miglioramento sensibile su uno strumento costruito con lo stesso livello di materiali e nello stesso modo, vera differenza con il custom shop.
Il cambio di nome e la semplificazione dei modelli mi sembra la novità più rilevante.
Per i prezzi vedremo.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 23/01/2019 ore 14:11:59
=== Le differenza ... sarebbe l'assenza di fori di alleggerimento su tutti i modelli ===
Speriamo di no, i buchi di alleggerimento hanno salvato le spalle di molti di noi e dal punto di vista sonoro sono assolutamente irrilevanti. Vedremo.
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 23/01/2019 ore 15:24:18
Pienamente d'accordo!!
Per quanto mi riguarda il limite peso per una Les Paul si aggira intorno ai 4,5 Kg, di più per motivi puramente fisici diventa difficile;
questo peso l'ho determinato chiaramente con le Les Paul avute, più che con le prove o le suonate occasionali.
La più pesante per me,ma ancora godibile era una Classic 2002 , poco più di 4,5 kg.
Ho scoperto il limite così.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 23/01/2019 ore 15:50:18
Io ho fatto una scelta più radicale: sono passato alla SG ;-)
Però, quella Goldtop con i P90 mi stuzzica parecchio: se non peserà un accidente (e non costerà uno sproposito) mi sa che Mrs. GAS stavolta l'avrà vinta...
Rispondi
di bettow [user #30179]
commento del 23/01/2019 ore 23:58:01
E quali sarebbero le novità? A me sembra che continuino a fare repliche più o meno fedeli di modelli anni '50. Che poi la produzione si sia ridotta è probabilmente legata alla situazione finanziaria; solo qualche mese fa hanno rischiato di non pagare le obbligazioni in scadenza.
Rispondi
di eepp [user #24505]
commento del 25/01/2019 ore 08:13:09
Ma avete notato che il Custom Shop è praticamente sparito.
C’e’ una sola chitarra con il tenone lungo.
Nessuna reissue, collector choice, true historic.
Sembra il catalogo CORT. Senza offesa ....
Rispondi
di marcoguitar [user #15320]
commento del 28/01/2019 ore 02:13:32
Finalmente ci siamo arrivati: le gibson e le martin hanno le tastiere in richlite e le vintage e le sigma hanno il legno vero, sono fatte uguali e costano un quinto. Facciamoci delle domande
Rispondi
di sarcaster82 [user #27905]
commento del 29/01/2019 ore 10:58:41
Alla fine sembra che il catalogo sia rimasto più o meno quello, chiamando, giustamente, Modern le HP e Standard le Traditional, e una linea base che non subirà cambiamenti di anno in anno.
Una delle poche novità di rilievo sulla carta sembra essere il ritorno dell'ebano per le tastiere.
I prezzi dovrebbero aggirarsi vicino a quelli attuali.
Rispondi
Altro da leggere
Torna la rara Supro Tri Tone
Matt Bellamy acquisisce Manson Guitar Works
Da ESP LTD una sgargiante serie 400 per il 2019
Lo Sugar Chakra di Phil Collen ora in vendita
Cool Gear Monday: Snakehead, il primo prototipo Telecaster
Vince Pastano: "il suono è la chiave di tutto"
Seguici anche su:
News
E' morto Andre Matos, storico vocalist degli Angra
Il prototipo Ibanez di Herman Li all’asta per una buona causa
Game Of Thrones suona Fender
George Gruhn sul mercato delle chitarre di oggi e di ieri
Dinah Gretsch festeggia i 40 anni nell'industria musicale
Mick Jagger sarà operato al cuore
Sono italiani gli autori del nuovo videoclip degli Stray Cats
Kleisma: la musica che nasce dal web
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964