VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Studiare Jaco Pastorius
Studiare Jaco Pastorius
di [user #116] - pubblicato il

Lo studio minuzioso e approfondito dei grandi musicisti che hanno contribuito a far evolvere il loro strumento è una tappa imprescindibile per chi ambisca a una preparazione strumentale e stilistica solida e consapevole. Per chi suona il basso elettrico, pertanto, sarebbe impensabile non riservare ampio spazio, nel proprio percorso di studi, alla figura di Jaco Pastorius.
"Modern Electric Bass" è ovviamente il miglior testo in circolazione per avvicinarsi e studiare lo stile e la tecnica del più geniale e innovativo bassista di tutti i tempi, Jaco Pastorius.
Ovviamente perchè il testo affida proprio a Pastorius la voce narrante di questo percorso di studio, visto che "Modern Electric Bass" non è altro che la trasposizione in cartaceo di una lunga e mitica intervista, basso alla mano, rilasciata da Pastorius a Jerry Jemmott. 

Il libro, dunque, è una raccolta di studi, esempi e iprovvisazioni che vedono Jaco Pastorius condividere la sua personale visione della musica, dall'accompagnamento all'improvvisazione, muovendosi tra tecnica pura e fraseggio.
Pertanto, la possibilità di mettere le mani al patrimonio musicale di Jaco è diretta, senza filtri. Tant’è che tutto il materiale proposto risulta, fortemente contraddistinto e caratterizzato dalla personalità unica del musicista.
Per tale ragione, soprattutto in una scena e proposta didattica ampissima e ricchissima come quella attuale, questo libro per essere sfruttato al massimo in tutto il suo potenziale non ci sembra vada inteso come un metodo generico per lo studio del basso. Benché, ovviamente i benefici per la tecnica e sensibilità musicale che si possono affinare studiando lo stile di Pastorius sono immensi, ci sentiamo di suggerire questo manuale proprio ai bassisti che decidono di intraprendere uno studio dedicato e un percorso di approfondimento monografico su Pastorius.

Oppure, questo testo può essere un must per chi - consolidata una corretta impostazione di base, una buona tecnica e consapevolezza teorica – decida di iniziare a specializzarsi negli stili Funk e Fusion. In tali ambiti, Jaco Pastorius ha scritto pagine e stilemi di una tale intensità e bellezza artistica da essere ancora oggi il riferimento e lo standard a cui guardare e – soprattutto – da cui partire.
"Modern Electric Bass" di Jaco Pastorius è distribuito nella versione italiana da Volontè&Co e, questo link, potrete leggere una descrizione estesa dei contenuti del libro.

Studiare Jaco Pastorius
 
bassi elettrici bassisti basso jaco pastorius libri metodi recensione
Link utili
Modern Electric Bass sul sito del distributore italiano Volontè&Co
Nascondi commenti     6
Loggati per commentare

di qualunquemente1967 [user #39296]
commento del 27/06/2019 ore 12:17:0
Il più grande bassista elettrico di tutti i tempi ! Ancora oggi un punto di riferimento ! Nel lontano 1982 ho avuto la fortuna di vederlo suonare live a Bologna avevo 15 anni e ricordo ancora quella sera straordinaria ... suonava in trio e alla chitarra un ragazzino straordinario suonava con lui ... era Bireli Lagrene ! Io sono chitarrista e il mio gtande stupore quando ascolto Jaco è il suo modo di accompagnare veramente straordinario ! Consiglio a tutti di ascoltare il live di joni Mitchel light and shadow dove Jaco è gregario ma la sua personalita’ e’ talmente forte che diventa protagonista assoluto ! W Jaco !
Rispondi
di sergej [user #44973]
commento del 27/06/2019 ore 17:11:52
Il primo vinile in assoluto che ho acquistato da adolescente è stato "Night Passage" dei Weather Report - con Jaco in formazione - dopo aver letto una recensione sul mensile "Fare Musica": tutto il gruppo era al top, ma Pastorius aveva un drive impressionante. Saprei cantare le linee di basso nota per nota, per quante volte l'ho ascoltato... e anche io sono un chitarrista (e - incidentalmente - anche io classe '67 ;)
Rispondi
di Milotic [user #49743]
commento del 27/06/2019 ore 19:51:24
Io sono più giovane, ma credo sia un obbligo imprescindibile anche se non fai Funk o Fusion, ma preferisco suonarlo col ray fretless mono H invece del solito J bass
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 27/06/2019 ore 22:24:1
Il Jimi Hendrix del basso
Rispondi
di qualunquemente1967 [user #39296]
commento del 27/06/2019 ore 23:35:08
Assolutamente si !
Rispondi
di Claudio80 [user #27043]
commento del 01/07/2019 ore 10:05:18
Grandissimo artista, nonché bassista. Direi che è uno dei miei preferiti in assoluto. Come tanti di voi anche io sono un chitarrista, ma il basso è uno strumento che ho sempre adorato, perchè credo che in un gruppo un buon bassista possa fare davvero la differenza. Jaco Pastorius ha fatto la storia come tanti suoi contemporanei.
Grazie Jaco ci manchi tanto!
Rispondi
Altro da leggere
Massimo Moriconi: la tecnica serve per fare musica
Dei Lazzaretti: chi non va a tempo, suona da solo
Non ascoltare il metronomo. Sentilo
Ma il basso, quando lo registriamo?
Federico Malaman: strumenti Signature e consapevolezza del suono
Roberto Gualdi: "Andare a tempo. Predisposizione o formazione?"
Protocol IV: tecnica, suono ma soprattutto idee
Metronomo: esercizi per la coordinazione
Basso G&L Tribute JB: sentirsi in un disco funk
Matt Garstka: rudimenti, tecnica & personalità
G&L Tribute Kiloton: un basso dinamitardo
Tenere il tempo: facciamoci delle domande
"Life" il disco di Federico Malaman
Federico Malaman: Triadi & Quadriadi
Quali pedali sono indispensabili per suonare il basso? - Parte 2
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964