CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento
di [user #49603] - pubblicato il

Avvertire ronzii solo in certi ambienti può avere a che fare con l'impianto elettrico. Per la propria sicurezza, un setup rumoroso va sempre approfondito.
Salve a tutti. Ho un problema che riguarda un ronzio in tutti gli amplificatori che uso, che cessa non appena tocco una parte metallica della chitarra. Provando gli amplificatori in altre case il problema non sussiste. Aggiungo che non uso effetti al momento e ho letto che si potrebbe risolvere con qualche pedale, però non mi va di andare a tentativi spendendo migliaia di euro. Qualcuno ha risolto questo problema in qualche modo? Probabilmente riguarda l'impianto elettrico di casa ma non saprei come risolvere. Grazie mille.

Ronzio dagli amplificatori solo in appartamento

Risponde Lorenzo G A di Giniski e Dragoon: ciao, senza ombra di dubbio hai un problema di messa a terra dell'impianto di casa.
Prima assicurati che le ciabatte, prolunghe, riduttori, prese multiple che usi abbiano il polo di terra (sulla spina o presa quello centrale) e che comunque siano fatte con un cavo a tre poli (neutro, fase e massa).
Se queste sono tutte a posto devi scoprire se in casa tua sia mai stato allacciato un impianto di messa a terra.
Potrebbe anche essere che la stanza dove suoni non sia collegata: prova ad andare in un'altra stanza per vedere se lì smette.
Se dalle prove dovesse risultare che non hai un impianto terra, hai bisogno di un elettricista.
amplificatori elettronica manutenzione
Link utili
Giniski
Dragoon
Nascondi commenti     11
Loggati per commentare

di LeleOne1957 [user #33434]
commento del 18/07/2019 ore 12:18:13
Infatti a me è successo come dice Lorenzo, la stanza dove suonavo non era collegata a terra, mentre il resto della casa si (incognite delle case vecchie) ho infilato la sonda da elettricisti e passato il cavo giallo verde fino alle prese della stanza in questione e risolto il problema ronzio.........ma sopratutto risolto il problema SICUREZZA !!!
Rispondi
di wandremark [user #49603]
commento del 18/07/2019 ore 12:23:15
Ho provato in diverse prese di casa, perfino fuori in giardino e non ti risolve. Cosa dovrei chiedere di specifico all'elettricista? Grazie mille
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 18/07/2019 ore 15:52:50
Avere l'impianto correttamente collegato a terra è una misura di sicurezza indispensabile e, qualora fosse confermata la mancanza di messa a terra in casa tua, ti consiglio di risolvere al più presto. Rivolgiti a un elettricista serio e competente avanzandogli il tuo dubbio circa la corretta realizzazione della messa a terra, provvederà lui a fare le misurazioni del caso. Ti avverto: mettere a norma un intero impianto potrebbe non essere un lavoro economico.
Rispondi
di Koalan [user #47430]
commento del 18/07/2019 ore 19:46:09
Io avevo lo stesso problema su un impianto di casa senza terra, lo risolvevo connettendo la carcassa metallica dell'ampli o il polo di massa del jack al calorifero di metallo mediante uno spezzone di cavo elettrico.
Non è il massimo ma il calorifero o tubi dell'acqua ti possono fungere da terra.
Rispondi
di fenderpassion61 [user #13902]
commento del 18/07/2019 ore 22:00:26
Tecnicamente funziona..però c'è un però!
Se per caso hai un dispositivo che ha la fase a massa mandi la 220 volt sul metallo dell'impianto di riscaldamento. Poi non è detto che arrivino tutti i 220 perchè parte si disperdono ma a me è capitato di avere 90 volt sulla ringhiera del balcone perchè il tubo del gas della cucina era in collegamento, tramite i tubi, col balcone. Non ti ammazzi, ma un bel salto lo fai.
Per la terra ci vanno i picchetti.
Rispondi
di cesco78 [user #1757]
commento del 18/07/2019 ore 20:50:36
Spero di non figurare come un saputello ma mi sento di consigliarti caldamente per la tua sicurezza (per esperienza personale e professionale) di non fare prove autonomamente lette su internet ma di chiamare al più presto un elettricista qualificato (per darti un idea quelli qualificati non hanno problemi a mettere nero su bianco che tipo di intervento hanno effettuato...) che con strumenti appositi verificherà l' impianto. La mancanza del collegamento di terra è una delle cose più pericolose che possono capitare in un impianto elettrico, in quanto il famoso "salvavita", che dovrebbe intervenire per staccare immediatamente corrente se stai prendendo "la scossa", può non funzionare se manca il collegamento di terra, lasciandoti "friggere"....(scusami per il terrorismo)
Per quanto riguarda il costo dell' intervento di un elettricista posso capire la preoccupazione ma non è detto che l'impianto sia da rifare, può anche essere capitato che ci sia una giunta da rifare o semplicemente da sostituire o ricollegare un picchetto di terra.
In sostanza ti esorto a chiamarlo al più presto e a non fare prove per buttare avanti la palla rischiando di farti davvero male.
Rispondi
di irmo [user #17391]
commento del 21/07/2019 ore 10:13:29
Il grosso del problema credo sia anche ( a me capita spesso) dal vivo, su palchi spesso improvvisati. Ho sempre dato la colpa a cavi a volte troppo lunghi o a volte di infima qualità. Mi par di capire che il problema è un pochino più serio.
Rispondi
di fraz666 [user #43257]
commento del 22/10/2019 ore 15:32:18
Ecco, quando mi capita dal vivo non è che sia contentissimo. In casa è più grave, ma di casa propria uno dovrebbe conoscerne le condizioni
Rispondi
di erlele [user #20329]
commento del 22/07/2019 ore 07:12:51
Io invece nel mio cornford in casa sento la radio, in altre parti invece no. Secondo voi perché?
Rispondi
di irmo [user #17391]
commento del 23/10/2019 ore 10:21:45
Io in passato con un VOX AC 30 sentivo il vicino di casa radioamatore.
Rispondi
di gasuso [user #43275]
commento del 13/11/2019 ore 18:49:53
Ci sono diversi ampli che la messa a terra non ce l'anno e spesso, in concomitanza, il polo freddo del segnale non va a massa sul metallo del case, in particolare mi sono capitati quelli della Roland Boss.
Rispondi
Altro da leggere
Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70
Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni ‘60
Spark Mini: ampli smart Positive Grid in miniatura
Line 6 Catalyst: il digitale torna combo
Fruscio di fondo con potenziometro del volume chiuso
Regolare il bias dell'amplificatore è sempre necessario?
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964