DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Inediti e reissue da Fender al Namm 2020
Inediti e reissue da Fender al Namm 2020
di [user #116] - pubblicato il

La collezione Parallel Universe giunge al secondo volume con otto modelli inediti, mentre tornano tre classici degli anni ’80 e Tom Morello ufficializza la sua signature.
Con la serie Parallel Universe, Fender ha voluto reinventare i propri modelli iconici mescolando le carte in tavola per dare vita a strumenti del tutto nuovi. Gli esperimenti continuano nel 2020 con la tranche battezzata Parallel Universe Volume II, otto chitarre che miscelano elementi distintivi della tradizione Fender in modo mai visti prima.

La Jazz Strat riprende le forme di una tipica Strat abbinandovi pickup e ponte mobile in stile Jazzmaster.
Sicuramente affascinante la offset Maverick Dorado, caratterizzata dalla lunga paletta da dodici corde ma con montate solo sei corde.
La Troublemaker si riconferma in versione Deluxe, con due humbucker, ponte fisso in due parti e un atipico body in mogano. La chitarra si rende disponibile anche con Bigsby e tre humbucker, tutto in finiture nero e dorato per chiari riferimenti alla “tuxedo” delle chitarre elettriche.
La Telecaster Màgico è la thinline di casa, con cassa in frassino e resa inconfondibile dalla presenza di due pickup Gold Foil appositamente progettati da Fender.
La Uptown Strat spicca per la presenza di body e manico in mogano, un tacco smussato, scala da 24,75 pollici e due humbucker Custom Double Tap.
La Strat Jazz Deluxe è sormontata da un top in acero fiammato, ospita un trio di single coil da Stratocaster e vede avvitato un manico interamente in palissandro.
La Spark-O-Matic Jazzmaster punta alla voce distintiva di tre mini-humbucker coperti da una cover cromata, avvitati su tre pickup ring in metallo direttamente nel legno.



Il 2020 è anche il momento di un atteso ritorno al passato con la reissue in serie limitata della Strat “da shred”.
La HM Strat è stata la risposta Fender al crescente interesse del pubblico degli anni ’80 verso il concetto di super-Strat dominato dal mercato giapponese.
Torna ora con Floyd Rose, pickup ad alto output con un humbucker al ponte e switch dedicato allo split. La scala da 25,1 pollici promette un’azione più morbida, mentre il raggio da 17 pollici e i 24 jumbo frets assicurano una suonabilità del tutto moderna.
Inconfondibile è la paletta nera con la scritta Strat sottolineata da un tratto colorato in tinta con la finitura del body.

Risalgono a qualche anno addietro le altre due reissue di casa: Lead II e Lead III, rispettivamente con due pickup single coil e due humbucker.
Il modello originale compare alle porte degli anni ’80 e riassume parte delle caratteristiche distintive di quell’epoca, a partire dalla flessibilità timbrica fatta di switch e levette alle appariscenti finiture scelte per le riedizioni.
Sul top un volume e un tono master, accompagnati da un selettore a tre posizioni e uno switch aggiuntivo per gli split o l’inversione di fase.



La Telecaster Acoustasonic è stata una delle introduzioni più forti del 2019 e Fender rilancia al Namm 2020 declinando la tecnologia ibrida di chitarra elettrica e acustica anche nello shape della Stratocaster.
La Fender Acoustasonic Stratocaster conta ora su nuovi voicing per aggiungere versatilità con sette sonorità acustiche e tre elettriche.
Sono rivisti per l’occasione anche i controlli, allo scopo di avere simulazioni acustiche e timbriche da elettrica più o meno spinte al tocco di uno switch, così da integrare al meglio le potenzialità dello strumento nei set live col minimo sforzo.



Il reparto signature si vede alquanto movimentato, con alcune tra le novità più attese individuate negli strumenti dedicati a Jim Root e Tom Morello.

Per il 2020, la Jazzmaster di Jim Root acquista una produzione messicana con cui tenere basso il prezzo sul cartellino e sfoggia caratteristiche distintive come un body in mogano, ponte hardtail e inediti pickup EMG signature dell’artista, tutto in finitura Matt White.

Forse la più desiderata dell’anno, viene confermata la Fender Designer di Tom Morello, conosciuta col nome di Soul Power per via della scritta che ne attraversa il body per il lungo.
La chitarra passa in rassegna tutte le modifiche applicate dall’artista nel corso del tempo quali ponte flottante, battipenna a specchio, kill switch e pickup sostituiti con un mini-humbucker al ponte.
Nella replica, la scritta diventa un adesivo che il musicista può scegliere se applicare o meno. Una firma di Tom sulla punta della paletta rende invece la natura di signature palese fin da subito.

chitarre elettriche fender namm show 2020 ultime dal mercato
Mostra commenti     2
Altro da leggere
Un amore che non tramonta mai: cara mia Stratocaster
La Music Man Kaizen di Tosin Abasi in video
Jeff Beck e la Fender Strat 1957 in video
Maestro raddoppia: cinque nuovi stompbox in arrivo
Come dev'essere la TUA chitarra?
SHG 2022 Vintage Vault: il mito di Wandrè
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Fender Telecaster 1960 Relic - Master Built Yuriy Shishkov
Visualizza l'annuncio
Fender Stratocaster 69 Master Built Dennis Galuszka Real Gold 24K
Visualizza l'annuncio
Schecter Sun Valley Super Shredder FR S
Seguici anche su:
Altro da leggere
Come dev'essere la TUA chitarra?
Trent’anni di vintage, usato e novità: le sale di SHG 2022
Raccontami il tuo SHG, io ti racconto il mio
Versatilità e dubbi: l'ampli definitivo?
Amplificatori: abbiamo incasinato tutto?
SHG 2022 Vintage Vault: Isle Of Tone
Dubbi esistenziali: la chitarra più versatile?
Brian May e i Queen su Radiofreccia
Usato? Siete fuori di testa!
Tipi da sala prove: i miei preferiti
Nile Rodgers e il mito della Hitmaker
Guarda Marcus King live in streaming dal Ryman Auditorium
La Giapponese di Jimi Hendrix di nuovo all’asta
Perché i commessi non ci odiano più
Progettisti di giocattoli: mi sorge un dubbio




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964