DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
La rivoluzione del Fuzz-Tone
La rivoluzione del Fuzz-Tone
di [user #6868] - pubblicato il

La storia del fuzz è affascinante e ricca di aneddoti. La racconta bobchill partendo dai primi vagiti negli studi di registrazione dei vecchi sperimentatori.
Qualche anno fa scrissi su queste le pagine l’articolo "La Rivoluzione del Fuzz". Oggi torno sull’argomento non soltanto in forma "riveduta e corretta", ma soprattutto per raccontare la storia in modo più completo, con il supporto di suoni e immagini.
Ho prodotto una serie di tre filmati che ripercorre un ideale viaggio nel tempo sulle tracce dell’affascinante storia del fuzz.

Parlare di pedali fuzz-tone all’epoca dei digital profiler, nel terzo millennio, potrebbe far sorridere. Questi effetti rudimentali, con elementari circuiti da due o tre transistor, potrebbero apparire ingenui e superati. Eppure questi bistrattati catorci stanno conoscendo una riscoperta e una nuova giovinezza. Il mercato pullula di riedizioni dei modelli storici e di reinterpretazioni più o meno originali.
Il fascino di questi vecchi pedali è legato anche alle tante storie intriganti che hanno da raccontare. Tecnici del suono, producer e musicisti, lavorando fianco a fianco, condussero un’infaticabile ricerca di anni, sperimentando diverse soluzioni tecniche ed artistiche.

La rivoluzione del Fuzz-Tone

I pionieri del fuzz, con determinazione e audace spirito di innovazione, hanno scritto alcune delle più gloriose pagine della storia della musica e accompagnato alcune delle più suggestive pellicole della storia del cinema. Queste storie sono tessere che messe insieme compongono un intrigante mosaico.

Il primo dei tre filmati racconta delle prime chitarre distorte, ascoltate nelle registrazioni “naive” dei bluesmen neri, agli inizi degli anni '50: dischi a 78 giri che ebbero un’importanza seminale sulla musica dei decenni successivi.

Nel 1960, la distorsione per chitarra compì un “salto di qualità”. Grazie a un singolare incidente tecnico in uno studio di registrazione di Nashville, si fece la scoperta accidentale della distorsione “fuzzy” che avrebbe portato alla creazione del Maestro Fuzz-Tone FZ-1, il primo stompbox della storia.
Pochi anni dopo arrivò l’inconfondibile riff di "(I Can’t Get No) Satisfaction" che spalancò le porte a una nuova epoca, un periodo irripetibile in cui il suono spernacchiante del fuzz divenne un elemento caratterizzante della cultura e del costume. Era iniziata “la rivoluzione del fuzz”.
Il video è in lingua inglese con accurati sottotitoli italiani attivabili dalle opzioni del player.

effetti e processori gli articoli dei lettori
Link utili
La Rivoluzione del Fuzz
Nascondi commenti     13
Loggati per commentare

di Merkava [user #12559]
commento del 25/05/2020 ore 13:37:14
Grande, ora me lo vedo al volo! Intanto lascio il link alla demo che ho fatto qualche tempo fa' al fuzz tone di Super electric! vai al link
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 25/05/2020 ore 22:57:45
Grazie Bob, visto e molto bello, hai tirato fuori delle chicche musicali veramente interessanti. È difficile parlare di Fuzz senza cadere nel già detto.
Complimenti
Rispondi
di bobchill [user #6868]
commento del 25/05/2020 ore 23:11:43
Grazie per il tuo feedback incoraggiante KJ! Sono felice che il primo video ti sia piaciuto!
Rispondi
di KJ Midway [user #10754]
commento del 26/05/2020 ore 08:35:12
Qualche Fuzz che gira per casa ce l'ho ;) diciamo che è un po' una mia fissa...
Rispondi
di sidale [user #29948]
commento del 26/05/2020 ore 00:58:13
Bel video con contenuti interessanti, ottimo lavoro grazie della condivisione.
Rispondi
di bobchill [user #6868]
commento del 26/05/2020 ore 08:55:29
Grazie del feedback Sidale, sono contento che il video ti sia piaciuto!
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 26/05/2020 ore 21:19:03
Questi sono i post per cui per me vale la pena di seguire Accordo. Grazie quindi ad Accordo e grazie a Bob, come sempre i suoi video sono straordinari.
Rispondi
di bobchill [user #6868]
commento del 27/05/2020 ore 00:13:38
Grazie tante per le tue parole gentili e questo incoraggiante feedback Repsol! Se ti va, rimani sintonizzato per intercettare la seconda parte! : )
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 27/05/2020 ore 09:23:11
4 sure!!!
Rispondi
di Claes [user #29011]
commento del 27/05/2020 ore 15:04:24
Me 2!
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 27/05/2020 ore 16:45:57
Ottimo come sempre Bobchill, come al solito una fonte di preziose informazioni sulla "storia" della chitarra e tutto ciò che le ruota attorno.
Rispondi
di bobchill [user #6868]
commento del 27/05/2020 ore 17:14:41
Grazie del feedback BizBaz! Se ti va, rimani sintonizzato per la seconda parte : )
Rispondi
di BizBaz [user #48536]
commento del 27/05/2020 ore 17:29:53
Con piacere 🙂
Rispondi
Altro da leggere
La sottile inesistenza del vintage
Il punch degli AC/DC in un pedale
FluxElectrick: envelope e ring in salsa australiana
Jānis.lv Purvs: fuzz al silicio personale e versatile
Suonare in cuffia senza fili: la mia esperienza
Riparazione selletta piezo ponte LR Baggs X-Bridge
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Blanco non sente la voce e sfascia tutto: povera stella
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964