VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?
di [user #116] - pubblicato il

Un post pubblicato su Facebook dal produttore di corde BlackSmith potrebbe aver svelato al mondo l’esistenza di un modello orientale per la PRS di John Mayer.
Ancor prima della sua comparsa ufficiale in catalogo, avvenuta al NAMM 2018, la Silver Sky di John Mayer ha sollevato più di un polverone tra i fan. I curiosi hanno seguito nascita ed evoluzione del modello con indiscrezioni, foto rubate e dichiarazioni “dette-non-dette”. Non ci è voluto molto prima che il pubblico reclamasse a gran voce una controparte dello strumento più accessibile, per la serie Student Edition di fattura asiatica. Tuttavia, PRS non si è mai pronunciata con chiarezza a riguardo.
Ora la Silver Sky SE sembra essere un passo più vicina alla realtà, perché una nuova foto rubata in rete ha scaldato ancora una volta gli animi.

Una foto svela per errore la prima Silver Sky SE?

L’immagine - ora rimossa dall’autore - proviene dalla pagina Facebook di BlackSmith Strings, produttore di corde per chitarra elettrica. Non è svelato il contenuto esatto del pacco, ma la dicitura "PRS Silver Sky" non lascia molto margine d’errore.

I simboli presumibilmente coreani sulla sinistra e l’indicazione PT Cort lasciano intendere che, con ogni probabilità, il pacco proviene dagli stabilimenti Cort in cui anche le fabbriche PRS hanno sede per ciò che riguarda la gamma Student Edition.

Le indicazioni sono frammentarie e quanto segue riassume solo il vociare presente già in rete. Niente è stato confermato né smentito in via ufficiale, ma l’etichetta lascia immaginare a una scheda tecnica di massima dello strumento di riferimento.
22F starebbe per 22 tasti, mentre R216 si potrebbe riferire al raggio della tastiera di 216 millimetri, pari a 8,5”.
Se i dati si rivelassero legati a una Silver Sky SE, qui sarebbe evidenziata la prima differenza sostanziale rispetto alla controparte della serie Core statunitense. La Silver Sky americana ha un raggio da 7,25 pollici ispirato a una Strat vintage, e una curvatura di 8,5” sarebbe esattamente a metà strada con i 9,5” adottati dalle Strat-style più moderne, ricercando un compromesso tra feel e performance.

Prima di saltare a conclusioni affrettate, bisogna far notare che sulla confezione si parla anche di “10 set” e di "DHP", uno dei più grossi produttori di "fretwire" (il materiale per realizzare i fret su bassi e chitarre) in circolazione, di cui il marchio BlackSmith fa parte. Considerato il destinatario del pacco, è lecito supporre che la scatola celi una confezione da dieci kit di fret per la Silver Sky, il che potrebbe voler dire tutto e il contrario di tutto. Resta la curiosità circa la provenienza asiatica e l’insolito radius (se di radius si tratta), oltre alla fretta con cui l’autore si è apprestato a rimuovere il post incriminato dalla sua pagina Facebook.

La PRS Silver Sky in versione SE si fa desiderare ancora. Paul Reed Smith ha dimostrato più volte una certa sensibilità nei confronti delle richieste del mercato, e tanto hype potrebbe essere la molla che mancava per vedere quello strumento approdare sul serio nel catalogo orientale.
Qualora dovessero esserci sviluppi, su Accordo seguiremo la storia con interesse.
chitarre elettriche curiosità john mayer prs silver sky
Link utili
La storia della PRS Silver Sky su Accordo
BlackSmith Strings su Facebook
Rumors su una possibile Silver Sky SE
PRS Silver Sky su Musicarte Store
Mostra commenti     21
Altro da leggere
Liam, Noel, Barbie Girl e la chitarra magica di Johnny Marr
Un accessorio da tennis trasforma il suono della tua acustica
Tono TBX e manico custom: Susan Tedeschi racconta la sua Telecaster signature
La AZ del 2024 di Tom Quayle punta su flessibilità e affidabilità
Ronciswall: una visione italiana per la chitarra elettrica del futuro
ST-Modern Plus HSS è la Strat-style ultramoderna di Harley Benton
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964