CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS SHOP
5150 Iconic: il brown sound EVH un passo più vicino
5150 Iconic: il brown sound EVH un passo più vicino
di [user #116] - pubblicato il

Per un chitarrista, le cifre 5150 vogliono dire una sola cosa, e ora “quel” suono signature di Eddie Van Halen diventa ancora più accessibile con gli amplificatori EVH della serie Iconic.
La leggenda vuole che tutto abbia avuto inizio da una plexi sottoalimentata. Un giovane Van Halen collegava alla tensione di rete americana un amplificatore valvolare progettato per il mercato europeo, dando vita quasi per caso a un timbro che diventerà il suo marchio di fabbrica. Compresso ma articolato, spinto e comunque espressivo come pochi, il Brown Sound di Eddie sarà oggetto di continue messe a punto e di un’evoluzione che porterà infine alla nascita di un amplificatore tutto suo, con la sigla appunto di 5150.
Oggi quell’amplificatore è diventato un’intera collezione di modelli, tutti accomunati da una filosofia sonora ma diversificati per gusti, esigenze e - non ultimo - fasce di prezzo.
A quest’ultimo dettaglio va l’attenzione del progettista James Brown nel creare la serie Iconic: tutto il carattere di una 5150 e la piena potenza di 40 e 80 watt ma in un pacchetto più accessibile, di una spanna sotto la soglia delle quattro cifre.

5150 Iconic: il brown sound EVH un passo più vicino

Due modelli tengono a battesimo la serie Iconic di EVH. Da una parte una testata da 80 watt, dall’altra un più pratico combo da 40 watt, i due amplificatori condividono impostazione generale e interfaccia, con due canali e un voicing addizionale per maggiore flessibilità.
Il canale Green richiama i puliti, con un pulsante per spingersi in crunch, mentre il canale Red permette di sfociare in saturazioni consistenti, ideali per suoni lead.
Per ognuno è possibile regolare livelli di gain e volume, così da bilanciare al meglio i propri set anche dal vivo senza dover ricorrere a effetti esterni.

Il secondo canale dispone inoltre di un noise gate caratterizzato da un attacco particolarmente veloce, pensato per conservare l’incisività delle note e delle ritmiche mentre si tiene a bada il rumore di fondo, evitando l’effetto “chopped” e preservando tutta l’impronta organica della pennata.

Per un’espressività ancora più ampia, un controllo Boost offre fino a 10dB di incremento da azionare anche via footswitch, e un loop fx consente di integrare effetti esterni tra preamplificatore e finale.

Il percorso del segnale è intricato in un amplificatore disegnato con una certa versatilità in testa, ma il 5150 vuole tenere le cose più semplici scegliendo un’equalizzazione a tre bande condivisa tra i due canali, mentre restano generali i potenziometri di Resonance e Presence con cui dosare la risposta generale del sistema in relazione alla venue in cui ci si trova.
Completa la dotazione, un pratico riverbero.

Sul retro, due uscite parallele permettono di sfruttare due casse simultaneamente, inoltre una presa DI XLR si accompagna a una simulazione di cassa e alla possibilità di escludere il finale in modo da registrare in diretta o entrare in un impianto PA per le situazioni che richiedono palchi silenziosi.

Uno switch per ridurre il wattaggio a un quarto del totale consente infine di spingere ancora di più i circuiti a livelli di volume inferiori.

5150 Iconic: il brown sound EVH un passo più vicino

Nella versione testata da 80 watt, la 5150 Iconic monta due valvole JJ ECC83S nel preamplificatore e quattro JJ 6L6 per il finale.

Per l’occasione, EVH ha costruito una una cassa 4x12 dedicata, con struttura in MDF dritta sul davanti, altoparlanti EVH Celestion e un pannello addizionale all’interno studiato per offrire una risposta più asciutta e a fuoco sui bassi.

L’edizione combo sprigiona invece i suoi 40 watt di potenza attraverso un solo altoparlante da 12 pollici, con un mobile in MDF e una progettazione interna vicina alla controparte 4x12.
Per lei due JJ ECC83S alimentano il preamplificatore e due JJ 6L6 rappresentano il cuore del finale di potenza.

Gli amplificatori della serie Iconic sono attesi per l’autunno 2021, ma sono già visibili sul sito ufficiale a questo link con schede tecniche, foto e prezzi di listino per il mercato americano.
5150 amplificatori eddie van halen evh iconic ultime dal mercato
SOSTIENI LA MUSICA

Dal 1992 ACCORDO si impegna a favore di chi fa musica, offrendo gratuitamente contenuti di alta qualità e servizi. Sostieni ACCORDO per sostenere la musica italiana nella sua stagione più difficile.

Dona adesso e usufruisci dei serviizi riservati ai sostenitori!
Link utili
Serie Iconic sul sito EVH Gear
In vendita su Shop
 
EVH 5150III 100W 6L6 Head Black 2251006000 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.549,00 
 
EVH 5150III 100W 6L6 Head Ivory 2251006400 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.549,00 
 
EVH 5150III 100S 6L6 Head Stealth 2250256000 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.549,00 
 
EVH 5150III 100W EL34 Head 2250266000 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.549,00 
 
EVH 5150III 50W 6L6 Head Black 2253016010 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.099,00 
 
EVH 5150III 50W 6L6 Head Ivory 2253016410 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.099,00 
 
EVH 5150III 50S 6L6 Head Stealth 2253076000 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.099,00 
 
EVH 5150III 50W EL34 Head 2253066000 Made in Mexico (incluso Footswitch)
di Penne Music
 € 1.099,00 
Nascondi commenti     14
Loggati per commentare

di Ghesboro [user #47283]
commento del 19/07/2021 ore 09:41:49
Non sono un esperto nel settore, anzi, ma mi incuriosisce il numero di valvole finali rispetto al wattaggio, nonchè il numero di valvole nel pre, magari c'è una rettificazione non a valvole. Curioso di sentirle.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 19/07/2021 ore 11:05:03
A me incuriosisce il fatto che ci siano 2 preamplificatrici invece di 7 come nel 5150III.
Mi sembra abbastanza scontato che abbia una distorsione a diodi, non che per questo debba suonare male, comunque.
Rispondi
di maddog [user #21222]
commento del 19/07/2021 ore 12:05:10
Ma la plexi non aveva le EL34?
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 19/07/2021 ore 12:58:27
Ciao, è vero, ma la plexi è solo il punto di partenza del percorso compiuto da Van Halen e culminato nella prima 5150 (prodotta con Peavey), un cammino che non si è mai fermato fino alla morte di Eddie e tutt'ora è portato avanti dal team EVH. Insomma, un ampli in continuo divenire, anzi, una serie intera di ampli con una filosofia tutta loro.
Rispondi
di maddog [user #21222]
commento del 19/07/2021 ore 13:54:02
Sicuramente sarà un gran bell amplificatore, un solo appunto, chiamarla iconic mi sembre un pò eccessivo. Solo questo.
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 19/07/2021 ore 13:55:53
Scusa, non l'ho specificato: la 5150 deriva sì dal percorso intrapreso da Van Halen coi primi esperimenti su plexi, ma nasce già con le 6L6 (sebbene in catalogo esistano versioni più recenti con anche le EL34).
Rispondi
di coprofilo [user #593]
commento del 20/07/2021 ore 09:55:31
Lo sviluppo della Peavey 5150 è preceduto da alcuni anni di utilizzo della Soldano SLO100, testata che deriva dalla marshall ma molto diversa sia come circuito che come valvole finali.
È più corretto confrontare le nuove con la SLO, la plexi è un'altra cosa.
Rispondi
di Ghesboro [user #47283]
commento del 24/07/2021 ore 10:40:25
Concordo con il coprofago, nessuno dei prodotti EVH ha alcunchè a che fare con una plexi.
Rispondi
di darrell77 [user #21567]
commento del 19/07/2021 ore 16:52:54
Credo che sia il livello più basso che il marchio Evh abbia mai toccato...
e in cocomitanza della morte di Eddie sia solo un oltraggio alla sua memoria
Rispondi
di reca6strings [user #50018]
commento del 20/07/2021 ore 11:08:57
Scusa, ma come fai a dirlo? Hai già provato gli ampli o è un preconcetto e basta? Peraltro non nuoce rammentare che il marchio ha in catalogo anche teli mare e ciabatte infradito, se questo per te è un apice... .
Buona musica.
Rispondi
di darrell77 [user #21567]
commento del 20/07/2021 ore 11:23:38
infatti non è un "apice".. ho scritto livello basso!
come faccio a dirlo? semplice struttura di un ampli con "sole" due valvole di pre fatto interamente in cina su basette di pochi mm.. che cosa ci vuoi fare con sole 2 valvole di pre? il brown sound? ma andiamo...a sto punto mi prendo il clone bughera della 5150 che per lo meno rimane fedele al progetto originale! questo è l'ennesimo ampli acchiappa ragazzini invasati. Già mi immagino i video su youtube con le scritte sotto "Wow che sound!".. e poi vederlo a prezzo oltre che dimezzato su MM in vendita..
Rispondi
di reca6strings [user #50018]
commento del 20/07/2021 ore 16:29:44
L'apice era riferito alla vendita delle infradito: un brand per musicisti che si adegua a quel livello ritengo tocchi livelli ben più bassi del fare un ampli economico.
Quanto allo strumento, confermi che si tratta di un pregiudizio. A mio parere non basta sapere quante e quali valvole monta un ampli per giudicarlo. Vero che le due valvole di pre, sulla carta, sono scarsine, ma senza sapere cosa ci sta attorno diventa impossibile sapere come suonerà.
Buona musica
Rispondi
di darrell77 [user #21567]
commento del 21/07/2021 ore 09:24:46
forse non hai capito che le infradito e le altre cose erano più che altro un "vezzo" o un gioco sul brand... il marchio EVH è sempre stato associato ad ampli di un certo livello o a pedali sempre di un certo livello!
una cinesata del genere non è un pregiudizio 2 valvole di pre sono "fisicamente" impossibili per un ampli serio se non per accrocchi vari.. sono purista? si, ma da un ampli che si chiama "iconic" mi aspetto ben altro che un ampli ibrido!
Rispondi
di Johnny92 [user #43424]
commento del 19/07/2021 ore 17:55:06
Non potendo dire niente riguardo al suono visto che ancora non si trova nulla sulla rete, così, a primo acchito, direi che avendo quel budget a disposizione opterei direttamente per la Peavey 6505.
Rispondi
Altro da leggere
La Slash Collection sbarca su Epiphone
X-Gear: i migliori algoritmi di AmpliTube diventano stompbox
Eurus: la prima chitarra BOSS con synth integrato
La Fender Jag-Stang è tornata
Rick Graham: una signature da Charvel
TI:ME: fascino digitale dal sapore analogico
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Ovation Adamas 1681-9 anno 1983
Visualizza l'annuncio
Multieffetto Zoom Ac-3
Visualizza l'annuncio
vox ac15c1
Seguici anche su:
Altro da leggere
Eric Clapton non suonerà per i soli vaccinati, ma non è un No Vax
I Radiohead remixano Creep per una versione “Very 2021”
Chibson USA Placebo Pedal: il pedale che fa… niente!
Cavi sessisti: no, non è uno scherzo
Living Electronics: un album che si ascolta solo su Game Boy?!
Fender Stratocaster #0689 dell'agosto 1954: il restauro ToneTeam
Se sei bravo ti basta una scopa con le corde? Sì, ma anche no
La Les Paul è davvero come la voleva Les Paul?
I sosia dei Måneskin su un cartellone in Lettonia? Significa più di ...
Fender Stratocaster #0018 del 1954: il restauro ToneTeam
E se il ritorno al rock passasse dalla realtà virtuale?
Che cos’è il blues? Il video
Un plotone di star per il vaccino con la chitarra dei Tenacious D
Il fenomeno Maneskin
La posizione del pickup al manico tra mito e scienza




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964