VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
BOSS BP-1W: booster/preamp nato per il gain-stack
BOSS BP-1W: booster/preamp nato per il gain-stack
di [user #116] - pubblicato il

Due preamplificatori storici convivono nello “addolcitore sonoro” di BOSS Waza Craft. Il BP-1W Booster/Preamp si propone come una soluzione ottimale per chi ama sommare più effetti.
La divisione Waza Craft, effetti BOSS al top di gamma, svela il suo Sonic Sweetener. Il BP-1W è un booster con preamplificatori integrati ispirati ai circuiti più celebrati della tradizione vintage Roland e BOSS. Dotato di un doppio buffer per scegliere tra la risposta trasparente dei pedali moderni e quella più smorzata degli effetti d’epoca, nasce per arricchire il suono di base con la spinta giusta per portare un amplificatore sulla soglia di breakup e le frequenze adeguate a ricevere presenza e dettaglio sonori in ogni contesto.



L’interfaccia del BP-1W è immediata, con sole due manopole per gestire i livelli d’uscita.
Level comanda il volume generale e Gain ha lo scopo di spingere il preamplificatore in una saturazione leggera eppure graffiante e dal sustain generoso, ottimale per portare oltre i loro limiti amplificatori e altri effetti di overdrive o distorsori. BOSS lo descrive appunto come “sonic sweetener”, una sorta di addolcitore sonoro, un exciter che stimola le frequenze giuste e lavora a suo agio quando è in cascata con altri overdrive per un gain-stack da manuale.

BOSS BP-1W: booster/preamp nato per il gain-stack

Sullo chassis non compaiono controlli di tono, ma una levetta tra le manopole permette di modellare il carattere di boost e saturazione.
Oltre alla funzione NAT, per una spinta il più trasparente possibile, lo switch dà accesso alle modalità RE e CE, ispirate a due preamplificatori storici per il catalogo BOSS e Roland, circuiti originariamente inseriti in degli effetti ambientali e modulazioni ma che, in virtù delle loro caratteristiche, si sono fatti apprezzare al punto da vedersi usare da innumerevoli musicisti anche in modo indipendente dagli effetti che li ospitavano.
La posizione RE si rifà al Roland Space Echo RE-201 per una risposta più calda e grossa, mentre la CE rimanda al BOSS Chorus Ensemble CE-1 per una maggiore incisività e brillantezza. Ognuno è caratterizzato da una precisa risposta in frequenza e un comportamento originale che è valso ai due prodotti di riferimento una fama ancora oggi viva tra musicisti e produttori musicali. I preamplificatori sono raccontati sul sito BOSS in un articolo dedicato.

Semplice, ma non per questo limitato, il Booster/Preamp si concede alcune chicche meno scontate, come la presenza di due buffer. Sul dorso è presente un selettore per scegliere tra le modalità, selezionando quella trasparente tipica dei pedali BOSS moderni o la cosiddetta VTG, un buffer più morbido e colorato ispirato ai modelli provenienti dall’epoca d’oro dell’effettistica BOSS made in Japan, che i costruttori spiegano essere maggiormente indicato quando il pedale è posizionato per primo in catena e collegato a una chitarra a pickup passivi.

BOSS BP-1W: booster/preamp nato per il gain-stack

Sul sito BOSS, il BP-1W Booster/Preamp è illustrato a questo link, con scheda tecnica, focus sui preamplificatori che ospita al suo interno e altre foto ravvicinate.
boss bp1w effetti singoli per chitarra ultime dal mercato
Link utili
I preamplificatori CE e RE
BP-1W sul sito BOSS
Nascondi commenti     5
Loggati per commentare

di dantrooper [user #24557]
commento del 29/10/2023 ore 19:14:34
Questo sì che è un pedale interessante
Rispondi
di Merkava [user #12559]
commento del 29/10/2023 ore 21:33:49
Il booster e' il classico coltellino svizzero e questo pedale e' davvero interessante.
Io ho trovato la pace dei sensi con il Chase Tone Secret Preamp, che alterno con il classico RC booster.
Questo nuovo Boss potrebbe aggiungere altri colori, aspettero' di trovarlo usato...
Rispondi
di yasodanandana [user #699]
commento del 29/10/2023 ore 23:43:19
Non mi sembra tutto 'sto prodigio di tecnologia, verrebbe da pensare di poter fare lo stesso prendendo due booster di Amazon o di temu. O un eq di ali express.
Spero che costi poco o che, se costa molto, sia veramente eccezionale
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 30/10/2023 ore 09:17:01
Concordo con yasodanandana che non si tratti di un pedale rivoluzionario: per quanto mi riguarda lo userei come il Fender malmsteen che ho già in pedaliera (a sua volta copia carbone del dod 250). Però la parte interessante è che pare molto flessibile, quindi si adatta a molte situazioni diverse; quindi se il costo è abbordabile pare un buon pedale.
Ciao
Rispondi
di _Spawn_ [user #14552]
commento del 30/10/2023 ore 10:13:35
Serie Waza made in Japan...come immaginavo non lo regalano (179 € dai teutonici). Peccato perchè mi sarebbe piacuto provarlo
Rispondi
Altro da leggere
Tre pickup e spiccata versatilità per la Cort X700 Triality
Vintage White e oro per la Broadkaster Jr di Chris Rocha
Edge è l’acustica Soundsation con armrest ergonomico
Il Gibson Custom va in Cina con Epiphone: la Firebird I e V del 1963
Il looper di Ed Sheeran diventa realtà, in due versioni
L’assurda acustica con ponte in gomma di Orangewood
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964