VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Tutte le fortune a Thomas Raggi: il video con la Strat del 1954
Tutte le fortune a Thomas Raggi: il video con la Strat del 1954
di [user #17844] - pubblicato il

Il titolo è provocatorio, non c’è bisogno di specificarlo, ma è il tenore dei commenti che serpeggiano sul web quando il chitarrista dei Måneskin ha provato una Fender originale del ’54 da Normans Rare Guitars.
Un ragazzo fa visita a un grosso negozio specializzato in strumenti d’epoca, ma ricolmo anche di novità di mercato. Adocchia una chitarra in particolare: una Fender Stratocaster reissue del 1954, col tipico burst a due toni e manico interamente in acero. La prova rapidamente, gli piace, così il proprietario dello store decide di fargli una sorpresa e gli lascia provare un prezioso esemplare originale. Un momento emozionante per chiunque, se non fosse che tutto ciò è capitato al chitarrista dei Måneskin e c’era una telecamera a documentare la scena.
Una volta dato il clip in pasto al web, il solito teatrino di insofferenza si è scatenato sui social, ma solo nella fetta di lingua italiana, perché i commenti sotto il video pubblicato dal negozio - in inglese - sono di tutt’altro tenore.

Il fotogramma di apertura mostra un Thomas in posa da star, ma il personaggio si rompe in pochi secondi mostrando un ragazzo evidentemente emozionato per trovarsi in uno dei negozi più celebri degli USA, con una telecamera puntata in faccia.
Reissue alla mano, le prime note vibrate dal Super Reverb sono timide. Poi l’emozione al cospetto della ’54 originale. L’approccio è reverenziale, un po’ più disinvolto superato il primo impatto, esattamente come si vede fare in qualsiasi negozio di strumenti tra le mani di qualunque appassionato di musica, con la sola differenza che quella chitarra ha fatto la storia e quello che la sta strimpellando - piaccia o meno - sta vivendo un momento di gloria con la sua giovanissima band in giro per il mondo.
Infine è il momento della jam con Michael Lemmo in cui Raggi si riconferma non essere un virtuoso strettamente detto, ma dalla quale viene fuori decisamente a testa alta, regalando alcuni minuti godibilissimi insieme al collega.

Tutto molto bello, e i commenti anglofoni sotto il video alimentano le buone vibrazioni che un contenuto simile dovrebbe diffondere.
Diverso è il giudizio di chi commenta in lingua italiana sul post Instagram. C’è chi s’indigna, chi promette l’unfollow alla pagina per un’onta simile. Altro pubblico, altro approccio, che potrebbe stimolare più di una riflessione.


 
chitarre elettriche curiosità fender maneskin stratocaster thomas raggi
Link utili
Il post su Instagram
Nascondi commenti     70
Loggati per commentare

di NicolaVendrame [user #63907]
commento del 27/11/2023 ore 18:32:51
Gentile Redazione di Accordo, perdonate questo messaggio, ma di cosa vogliamo parlare? Dei commenti su un video più o meno interessante? Vi sembra questo un articolo degno di un sito di approfondimento?
Sono ancora una volta deluso dalla totale inconsistenza di alcuni articoli, che sempre più spesso pubblicate. Da accordo mi aspetterei ben altro, come avveniva in passato, non gossip da riviste per saloni di parrucchiere (con tutto il rispetto per i saloni di parrucchiere). Se Raggi ha la possibilità di provare qualche buona chitarra, buon per lui, ma a noi cosa interessa? Suoneremo meglio? Avremo imparato qualcosa? No, assolutamente no!
Non voglio sembrare irrispettoso, ma questa è mancanza Vostra di rispetto verso di noi chitarristi appassionati; credo ci siano mille altri argomenti più interessante e profondi da poter trattare, più dei commenti ad un video con Raggi!
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 27/11/2023 ore 19:08:27
Ciao, ci siamo concessi un po' di leggerezza (non senza una punta di amarezza) con uno sguardo a un fenomeno sciocco solo all'apparenza. È un dato di fatto che i social abbiano oggi un certo peso nell'affermazione di un musicista (si pensi agli influencer e youtuber che ricevono sempre più spesso strumenti signature, cosa impensabile fino a pochi anni fa), e credo sia ormai il caso di rimettere in ordine alcuni pensieri, come il fatto che le idee serpeggianti su determinati social non rispecchino l'interezza dell'opinione pubblica. Ne è un esempio calzante il modo in cui questo ragazzo viene visto dai due pubblici differenti dei rispettivi social e delle rispettive provenienze geografiche e, se mi permetti, anche il fatto che tu non ritenga degna di nota una notizia circa un musicista che si esibisce davanti a due pubblici diversi con lo stesso prodotto e da una parte riceve complimenti, dall'altra un coro di "booo", perché di questo si tratta seppur con i parallelismi di un mondo virtuale contro i cari vecchi palazzetti.
Capisco comunque che non tutti gli articoli possano interessare a chiunque, e approfitto per segnalare una notizia che stavo seguendo con interesse (da fan di lunga data) proprio mentre scrivevi questo commento, ora in homepage: vai al link
Rispondi
di NicolaVendrame [user #63907]
commento del 27/11/2023 ore 19:24:36
Non trovo sciocco il fenomeno degli Haters, trovo poco costruttivo occuparsene soprattutto classificandolo come fenomeno prettamente italiano. Mi sembra una semplificazione, perché merita un’analisi che dovrebbe scavare altri aspetti sociologici e che riguardano non solo il mondo della chitarra, per questo non considero questo sito il luogo più proprio a trattare questo argomento.
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 28/11/2023 ore 16:19:58
parlare di mancanza di rispetto mi sembra eccessivo...se non ti interessa non leggere..per me leggere Accordo è un modo per distrarmi dal vendere tutti i giorni ricambi auto e se un articolo non mi piace fa lo stesso..bisognerebbe prenderla un po piu alla leggera...
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 29/11/2023 ore 10:38:53
Per conto mio ho letto l'articolo e mi sono rivisto il video che avevo già guardato con interesse anche perchè svela qualcosa sulla persona Thomas Raggi e non sul chitarrista/personaggio rivelando un ragazzo come tanti altri che non se la tira, non fa la star, si emoziona davanti ad uno degli holy grail delle chitarre elettriche come farebbe un qualsiasi altro appassionato di chitarre e devo dire che la cosa è piacevole da vedere...per me; detto questo ritengo che oltre al fatto che la Redazione abbia il diritto di pubblicare ciò che ritiene più opportuno credo che il fenomeno degli haters pronti a criticare tutto e tutti quando non insultano protetti dalla distanza sia una cosa davvero disgustosa e che coinvolge in maniera trasversale e quindi anche noi musicisti, strimpellatori o professionisti che siano e credo che parlarne di tanto in tanto non faccia male, anche qui su Accordo molti di noi non sono esenti da colpe, ricordo discussioni su Ghigo dei Litfiba o su Poggipollini per esempio dove alcuni di noi si ergevano a giudici e boia nei confronti di professionisti che nella loro carriera qualcosa hanno fatto e continuano a fare a dispetto dei giudizi da parte di persone che magari non sanno neanche tenere in mano un plettro.
A differenza tua io penso che ogni tanto un'articolo del genere sia utile per farci riflettere prima di postare un commento a giudizio di qualsivoglia argomento o personaggio, dovremmo fare tutti un passo indietro e pensare che ciò che ogniuno di noi pensa è una goccia in mezzo ad un mare di differenti altre gocce e non la verità assoluta.
Buona giornata.
Rispondi
di mozarock [user #33185]
commento del 01/12/2023 ore 11:24:46
Grande concordo pienamente
Rispondi
di strambers [user #15413]
commento del 27/11/2023 ore 19:08:53
Cerchiamo di essere un pò più leggeri. Non sempre bisogna sviscerare un tipo di strumento, un nuovo modo di interpretare scale etc. Vedere come un ragazzo si approccia ad una chitarra in un negozio è sempre simpatico. In questo caso è un gran negozio dove molti Chitarristi rimangono a bocca aperta. Ti dico anche Raggi era a bocca aperta e si vedeva che era emozionato e si è divertito. Come è capitato anche a noi nel negozio sotto casa.
Rispondi
di Baconevio [user #41610]
commento del 27/11/2023 ore 19:36:47
pietro...sarà che ormai gli anni passano e per alcune cose mi sento più "saggio" (mentre, per altre, assolutamente no) ma l'unica cosa che mi viene in mente da dire è "ma beato lui!"

insomma, sta realizzando il sogno (anzi i sogni) di chiunque abbia mai imbracciato uno strumento...e per quanto mi risulti completamente inconsistente la sua proposta musicale non posso che essere felice che esista ancora chi abbia voglia di suonare (e anche bene), e che dimostri un tale attaccamento a quegli stessi sogni. lunga vita al rock'n' roll!
tutto il resto faccio finta di non averlo manco letto, che è lunedì sera.
ps: parlando di chitarre...è una mia impressione o la replica suona meglio dell'originale?
Rispondi
di allisonguitar [user #52659]
commento del 27/11/2023 ore 20:51:35
Condivido in pieno il tuo commento (guardando il video pensavo cose simili), sia su Raggi, un ragazzo che suona, sia sulle chitarre: la replica suona più corposa.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 28/11/2023 ore 10:45:1
Io anche ho trovato la replica più corposa, o se la vogliamo vedere dal lato opposto, la vintage era più asciutta e tagliente. Non saprei dire se l'una sia meglio dell'altra, ma la differenza era abbastanza evidente.
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 29/11/2023 ore 11:35:03
vero...personalmente preferisco il suono più tagliente e secco della '54...tipo Robert Cray per intenderci
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 29/11/2023 ore 13:41:21
Bè quello è proprio un suono che ha fatto scuola quello di Cray. Quasi zero gain e un suono talmente tagliente e che se passi vicino mentre suona ti fa barba e capelli:)
Rispondi
di Baconevio [user #41610]
commento del 28/11/2023 ore 10:54:19
la replica suona più...strato della strato. occhio a non finire nei discorsi sul vintage che è un attimo :D
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 28/11/2023 ore 11:00:53
Sottoscrivo tutto e, riguardo il ps, apriamo un mondo in cui spessissimo qualità oggettiva e fascino si confondono. Però io, con tutto il rispetto per i mostri sacri della liuteria elettrica dei primordi, un'idea sul tema ce l'ho: in quasi un secolo di chitarre elettriche, qualche disgraziato avrà pure imparato a farle belle come (o più di come) le faceva chi le ha messe insieme ottant'anni fa con macchinari antiquati e con zero anni di esperienza 😅
Rispondi
di Baconevio [user #41610]
commento del 28/11/2023 ore 11:49:35
ma infatti. piero, sabato sera suono a pianura...del buon caro vecchio blues. suonerò addirittura il basso. vieni a vedere come degli anziani riescono ancora a tenere il tempo...
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 28/11/2023 ore 11:58:04
Azz, sto vedendo ora su FB (noi anzianotti ci informiamo ancora così 😂 ) e non sapevo neanche dell'esistenza di quel club, si può fare!
Rispondi
di Baconevio [user #41610]
commento del 28/11/2023 ore 12:24:14
vieni vieni...vieni a vedere i mostri...
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 28/11/2023 ore 11:17:44
È impossibbbole..... :-))
Attento a questi P.S.
Potresti fare la fine di Giovanna D'Arco.
Rispondi
di Merkava [user #12559]
commento del 27/11/2023 ore 19:37:39
ב"ה
Ok, non sara' un virtuoso ed il suo vestiario mi fa' un po' sorridere (sembra uscito da una puntata di Kojak) ma e' bello vedere come un ragazzo si emoziona alla vista di una chitarra che e' piu' anziana di suo nonno.
Chi non avrebbe le dita sudate di fronte ad una telecamera che storicizza ogni minima imperfezione?
I lick magari sono scontati ma chi a vent'anni macinava Parker o Coltrane? Non credo la maggior parte dei lettori del sito.
Chapeau al giovane, che continui a crescere come musicista e chitarrista.
Rispondi
di Ros_Cjarnia utente non più registrato
commento del 27/11/2023 ore 20:39:50
Ok,figata.
Però magari nel prossimo articolo,per par condicio e per far contenti un po' tutti magari se si vuol parlare di chitarristi giovani fate un articolo su un video di Max Ostro,classe 2004,che cazzeggia con una squier da due soldi vai al link vai al link
e ci tira fuori pure un gran suono e feel,anche senza fare uso di chitarre "targate Cartagine"... 😂

P.s. : vai al link
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 29/11/2023 ore 17:01:19
Ostro non suona in una band, almeno io non l'ho mai visto suonare con altri musicisti
Rispondi
di Ros_Cjarnia utente non più registrato
commento del 27/11/2023 ore 20:51:45
... Oppure,se vogliamo farci una risata, filmato storico del buon vecchio Malmsteen, venticinque anni all'epoca,che va in un guitar shop, prova (su un ampli a transistor) e compra una Stratocaster del 1963 cercando di contrattare sul prezzo,e poi tutto soddisfatto esce dal negozio la butta dentro nella sua limousine come fosse il borsone del calcetto.
Umorismo svedese 😅
vai al link
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 28/11/2023 ore 11:23:19
Che tamarro.
Rispondi
di Ros_Cjarnia utente non più registrato
commento del 28/11/2023 ore 12:06:48
Negli anni ottanta se non lanciavi chitarre da 40000 euro nella tua limousine con autista non eri nessuno..
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 29/11/2023 ore 10:43:42
eh ma all'epoca costava solo 6000 dollari....pezzente... (:-D)
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 28/11/2023 ore 16:26:20
il chitarrista che mi sta piu sul cazzo di tutti...è simpatico come Morgan
Rispondi
di Ros_Cjarnia utente non più registrato
commento del 28/11/2023 ore 16:45:11
Malmsteen?Bah, secondo me ce ne sono di peggiori,questione di punti di vista..
Rispondi
di zioeric [user #17254]
commento del 28/11/2023 ore 09:19:33
Ieri sera, mentre cercavo qualcosa di interessante sulla smart. TV (YouTube) mi sono imbattuto nel video in questione. Pur non essendo un fan dei Maneskin, mi sono incuriosito e ho guardato il tutto x ascoltare la Stratocaster del '54. Devo dire che ho apprezzato il fatto che Thomas Raggi abbia avuto il coraggio di provare (pur emozionato) la vecchia Strato con suoni puliti e, non mi sembra, effettati, contrariamente a quanto avrebbero fatto tantissimi altri chitarristi. Chi suona una Strato anche di inizio '70 sa bene che, anche x via del radius 7.25, lo strumento non perdona ogni minimo errore e con il suono pulito non puoi camuffare nulla. Devo anche dire che Raggi, pur non essendo un virtuoso (ma vi sono alcuni chitarristi ben più noti e di band di successo mondiale anche trentennale ed oltre che non lo sono....) ha dimostrato una padronanza dello strumento forse un po' superiore rispetto a quello che pensavo, pur essendo ancora acerbo il suo stile....anzi, ha suonato anche con le dita senza usare il plettro: non tutti hanno questo coraggio, specie sapendo che la propria performance sarà vista da tantissimi altri chitarristi. Devo infine ammettere che la Strato del '54 non mi ha fatto una grande impressione, confermando la sensazione avuta un mese fa da Guitar Point di Francoforte, dove ho avuto modo di provare una Strato del '65 che, appunto, non mi ha trasmesso grandi emozioni. Forse la mia Strato (tra quattro mesi saranno 50 anni che è con me) non ha molto da invidiare a tante più vecchie....
Rispondi
di latin28274 [user #45548]
commento del 28/11/2023 ore 10:30:31
Concordo, la strato nuova suonava meglio (o almeno meglio per me, più grassa), e lui suona senza plettro, riuscendo a trovare un ottimo schiocco sulle note. Si vede che era emozionato e sembrava quasi non sapendo cosa fare, ma suonare con quel suono e quel radius senza fare praticamente errori non è facilissimo, di prima impressione.
Rispondi
di Sykk [user #21196]
commento del 28/11/2023 ore 11:09:13
..e Matteo Mancuso muto
Rispondi
di Ros_Cjarnia utente non più registrato
commento del 28/11/2023 ore 11:59:01
Matteo Mancuso ha abbandonato la chat.
Rispondi
di TB [user #1658]
commento del 28/11/2023 ore 14:00:
Yamaha non ce lo fa entrare in quei negozi lì... :'-(
Rispondi
di Midas77 utente non più registrato
commento del 28/11/2023 ore 11:48:26
Anche gli zappatori hanno il loro meritato quarto d'ora di celebrità. Eh ma lui suonava per strada eh... 😂🤦🤦🤦
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 28/11/2023 ore 15:05:22
Quarto d'ora lungo 6 anni.
Rispondi
di spaccamaroni [user #7280]
commento del 29/11/2023 ore 18:35:59
Finalmente ho guardato il video: non ho trovato niente di scandaloso in quello che ho sentito suonare.
Rispondi
di KingCharles [user #62056]
commento del 28/11/2023 ore 14:49:15
E' proprio vero che i chitarristi si dividono in due grandi categorie, quelli che stanno sul palco a suonare e quelli che stanno sotto il palco a criticare.... :)))
Rispondi
di Zoso1974 [user #42646]
commento del 28/11/2023 ore 15:11:57
...sacrosanta verità... ;)
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 29/11/2023 ore 10:45:17
92 minuti di applausi!
Per fortuna non tutti
Rispondi
di helloween [user #27122]
commento del 02/12/2023 ore 18:25:39
Grandissimo! Questo è un postulato ahahah :)
Rispondi
di pelgas [user #50313]
commento del 28/11/2023 ore 15:58:28
Per me una Stratocaster Ultra da fargli provare andava più che bene 🤣
Rispondi
di Daffy Dark [user #64186]
commento del 28/11/2023 ore 16:23:5
A me è piaciuto il video, ho trovato anche il ragazzo piuttosto tranquillo e non agitato,
e comunque a me il suono della riedizione mi ha garbato molto ma molto di più di quella originale,
che non significa che suona meglio ma a me piace di più
Rispondi
di Doppio Malto [user #52847]
commento del 28/11/2023 ore 17:09:46
Bravo Thomas, ha avuto l'opportunità di provare una bella chitarra e l'ha colta senza paura di mostrarsi per quello che è. Se come chitarrista passerà alla storia oppure no, sarà il tempo a dirlo, non è un problema nostro.
Rispondi
di Simo6891 [user #61984]
commento del 28/11/2023 ore 19:17:25
Chitarre vintage + Maneskin, volete proprio che scorra il sangue nei commenti :D
Rispondi
di Ghesboro [user #47283]
commento del 28/11/2023 ore 19:20:18
I commenti al video su IG dimostrano come sia proprio della razza italiana avere massicce quantità di sabbia corallina nella zona intima.
Rispondi
di claude77 [user #35724]
commento del 29/11/2023 ore 09:11:14
Giusto per far tornare su il tred ho appena visto una foto del live
dei Maneskin a Singspore e c’è la foto di Thomas che imbraccia una bella Squier!
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 29/11/2023 ore 10:34:4
Non mi dilungo a commentare il video o l'opportunità di riportalo qui. Piuttosto vorrei segnalare che, frequentando abbastanza spesso gli ammeregani, negli anni mi sono avveduto che gli manca un pochino il senso della misura. Apre un parco a tema o un ristorante nuovo ed è sempre e per forza "great!" o "awful!" e, spesso, due/tre mesi dopo se ne è persa la memoria o quasi. Temo che i commenti del video rispecchino le impostazioni di provenienza: Raggi è un buon mestierante come ce ne sono mille anche in Italia e questo credo sia alla base dei commenti nostrani; è il chitarrista di una band che, al momento, spopola anche in USA e, complice quel che scrivevo sopra, è per forza calamita di commenti positivi.
Ciao
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 30/11/2023 ore 04:42:0
Mi viene da pensare che un commento positivo, magari non del tutto realistico, è sempre meglio di un commento negativo, magari non del tutto realistico 😀
Rispondi
di geps [user #37612]
commento del 30/11/2023 ore 08:26:42
La vera verità è che se devi fare un commento negativo, meglio non fare proprio nessun commento. Tra l'altro in questo modo per gli hater sarebbe win-win, così in breve dei Maneskin non parlerebbe più nessuno e loro centrerebbero l'obiettivo.
Rispondi
di francesco72 [user #31226]
commento del 30/11/2023 ore 08:32:48
Umanamente hai ragione, ma visto che non parliamo di accoglienza o di disagio, credo che un commento non del tutto realistico sia sempre male perchè, di qualunque tenore, induce un hype ingiustificato che, nel bene o nel male, può muovere masse di denaro e posti di lavoro. Certo se ognuno ragionasse con la propria testa sarebbe meglio, ma allora non esisterebbero alcune figure oggi alla ribalta.
Ciao
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 30/11/2023 ore 10:32:47
Concordo...
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 30/11/2023 ore 10:41:46
Io però non capisco perché si debba sempre distinguere tra "commento positivo" o "commento negativo".
Un commento, è un commento, una propria idea su quanto letto o visto, e dal momento che si è su uno spazio libero e pubblico, ognuno può esprimerla.
Di negativo c'è solo il modo in cui viene espresso, e questa è la vera problematica delle cloache a cielo aperto che sono i social: la maleducazione imperante e la visione totalmente distorta dello "stare insieme", che porta anche a tutto quello che di orrendo si sta assistendo, ogni giorno.
Poi, è vero che la leggerezza di questo tipo di articoli ci sta sempre, ma credo anche NicolaVendrame nel primo commento si sia sentito di fare una critica, e ha tutto il diritto di farlo, e l'ha pure fatto senza offendere nessuno.
Ti confesso che quando leggo articoli che sembrano fatti da una AI (e molto probabilmente lo sono), tipo quello sul corretto uso delle meccaniche autobloccanti, la critica un po' mi viene.
Con tutte le cose interessanti che si potrebbero scrivere sul mondo della chitarra, e su quello dei chitarristi, mi sembra un'occasione persa.
E tutto questo, non c'entra nulla coi Maneskin, i quali producono musica che mi lascia totalmente indifferente, hanno un look che..... ma che non mi sognerei mai di rovesciargli fango addosso, anzi, gli auguro ogni bene.
Rispondi
di Pietro Paolo Falco [user #17844]
commento del 30/11/2023 ore 10:49:50
Ciao, commenti positivi e negativi sono sempre leciti, ma credo che in tutti i casi - che ci si esprima sul web o in qualsiasi altro contesto - la base di un commento dovrebbe essere "quello che sto per dire aggiunge qualcosa al tema? In che modo si ripercuote sugli altri?". E leggere critiche gratuite alla carriera o attacchi alla persona sotto un video in cui un ragazzo fortunato nel 2023 si emoziona al cospetto di una Strat del '54 mi fa pensare che non tutti si pongano le stesse domande prima di esprimersi. Ed è un po' triste soprattutto se si pensa che ci muoviamo in un mondo fatto di passione e condivisione.
ps: no, non ci sono articoli generati da AI su Accordo.
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 30/11/2023 ore 10:58:24
Questo francamente non mi appartiene, io sono sempre molto felice quando un ragazzo (e dev'essere pure un simpatico ragazzo) si emoziona provando uno strumento.

Sugli articoli di Accordo, in tutta sincerità, a volte mi aspetto qualcosa di più, in termini di contenuti.
E sul P.S. ... allora vi consiglio un correttore di bozza, sia tecnico (il raggio delle meccaniche autobloccanti si fatica a leggere) che ortografico.
Con immutata stima.
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 30/11/2023 ore 15:33:28
Sono d'accordo su quello che scrivi, ma c'è una bella differenza tra un commento positivo e uno negativo e soprattutto il contesto in qui è scritto.
Che senso ha commentare negativamente un video dove si esprime passione per la musica?
Dove si fanno vedere le emozioni di una persona di fronte ad uno strumento musicale?
Che senso ha deviare la discussione sempre sul solito tema dei Maneskin? Io sinceramente non ci trovo molto senso,...
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 30/11/2023 ore 15:47:17
Guarda, con me sfondi una porta aperta.
I commenti con poco senso ci saranno sempre, e ovunque, che facciamo?
Volevo solo chiarire il mio punto di vista, che è quanto ho espresso sopra, e ribadire anche che i social (spesso fogne a cielo aperto) sono l'espressione della nostra società, un po' malata.
Rispondi
di Mybloody [user #34722]
commento del 29/11/2023 ore 15:23:18
Comunque per la cronaca: i maneskin vengono odiati (giustamente dal mio punto di vista) anche all'estero. Dire il contrario è falso. Purtoppo oggi viviamo in un mondo in cui se parli di musica con qualcuno puoi dire tranquillamente che gli u2, i rolling stones, i queen ecc... fanno cagare e tutto sommato poterne uscirne dalla conversazione anche benino... ma ehi se tocchi i maneskin sei un hater! Ridicolo
Rispondi
di gibsonmaniac [user #21617]
commento del 29/11/2023 ore 20:22:23
Credo ci sia qualcosa di profondamente sbagliato leggere le parole "odio" e "musica" nella stessa frase
Rispondi
di Mimmo66 [user #26026]
commento del 29/11/2023 ore 21:49:44
Bravo 👏👏👏
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 29/11/2023 ore 22:10:56
Davvero, il livello è sempre più basso.
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 30/11/2023 ore 09:39:04
Esattamente. Poi anche questa storia di come si vestono.... ma santo iddio criticate anche la musica ma siamo a questo punto.... neanche mia nonna pace all'anima sua. Poi magari professano e difendono il rock "puro", non corrotto da questi "ragazzini" indegni.
Mah.
Rispondi
di reca6strings [user #50018]
commento del 30/11/2023 ore 10:51:12
In realtà, essendo personaggi di spettacolo, anche il look fa parte del prodotto, quindi anche quello può essere soggetto ad analisi. Il glam rock, ad esempio, si chiama così principalmente per l'aspetto degli artisti di riferimento, poi vengono i testi e la melodia. Inoltre, quando uno è libero di scegliere il proprio look è normale poter criticare (in positivo o in negativo) quella scelta; diverso sarebbe se fossero orchestrali: lì c'è un dress code, cosa vuoi dire al primo violino che suona in abito scuro e cravatta?
Buona musica
Rispondi
di McTac [user #47030]
commento del 30/11/2023 ore 12:15:33
Certo. Quello che dici è corretto.
Però il tono delle critiche anche al look sono - permettimi l'esagerazione - violente. Perché ridicoli, clowneschi, etc..? Non ti piace. Bene, dillo se vuoi e basta. Che siamo tornati ai capelloni che sono tutti omosessuali? Intendendo una connotazione negativa che chiaramente non è ma che in passato lo era ahimè? Cominceremo a criticare gli orecchini? E i tatuaggi? Questo preteso senso di superiorità in cui ci si erge a giudice di cosa va bene e cosa no, lo trovo francamente insopportabile.
Ps non mi riferisco a tutti quelli che criticano questi ragazzi, alcuni lo fanno in modo assolutamente corretto però non si può negare che per molti altri non è così
Rispondi
di Mybloody [user #34722]
commento del 01/12/2023 ore 10:58:40
E invece si può tranquillamente odiare certa industria musicale, e se i maneskin sono il prodotto di questa industria allora va da sé che per quanto mi riguarda non avranno il minimo rispetto. Poi chiaramente non sto parlando di loro presi singolarmente, per carità...
Rispondi
di Guycho [user #2802]
commento del 04/12/2023 ore 08:38:38
Vorrei sapere quale industria musicale non odi.
Rispondi
di geps [user #37612]
commento del 30/11/2023 ore 08:13:03
A parte tutto: ma questi per contratto devono sempre andare vestiti in quel modo ridicolo? Oppure gli piace fare il cosplayer di un pappone anni 70?
Rispondi
di milianomassi [user #18789]
commento del 01/12/2023 ore 11:57:43
A parte un paio di brani ascoltati per caso alla radio, conosco pochissimo i Maneskin. Questa poi, è la prima volta che sento suonare Raggi da solo...
Il genere del gruppo non mi fa impazzire, ma, i pezzi che ho sentito, mi sembra abbiano una struttura riconoscibile e anche una certa "originalità".
Peraltro sono contento che un gruppo (e sottolineo gruppo) italiano stia ottenendo un grande successo in tutto il mondo e magari faccia venire voglia a qualche ragazzetto di provare a fare due note con uno strumento musicale anziche giocare tutto il giorno con il cellulare..
Detto questo, i miei due centesimi sul video:
Molto rispetto, perchè riuscire a far suonare male una strato del 54 non è cosa da tutti hahaha... a parte gli scherzi,
va bene l'emozione, il contesto ecc.. ma mi aspettavo un minimo di tecnica in piu, un po piu di feeling sullo strumento. Però, alla fine è giovane, è già un professionista affermato e ha tempo per migliorare molto, senza contare che con i soldi che sta guadagnando quella strato poteva tranquillamente comprarsela...
Altra nota di merito per l'abbigliamento: per ogni comune mortale improponibile, ma per una "rockstar" simpatico e più che adeguato.

Rispondi
di canogab [user #36181]
commento del 01/12/2023 ore 16:12:32
A me non piacciono i Maneskin, ma beato lui che ha avuto la possibilità di provare quella chitarra.
Rispondi
di cantrell [user #5157]
commento del 02/12/2023 ore 10:52:48
Visto il tenore del 95% dei commenti anche qui, vedo che di un articolo come questo ci sia un gran bisogno.
Poi sta nell'italico chitarrista medioman avere la capacità di capirlo e leggerlo..
Rispondi
di yasodanandana [user #699]
commento del 04/12/2023 ore 03:20:41
Ha comprato qualcosa ho ha solo fatto perdere tempo ai commessi?
Rispondi
di Krippo [user #752]
commento del 07/12/2023 ore 09:59:54
Mi limiterò alla sostanza:
Chitarrista: decente (e meno male, visto che lo fa di professione)
Chitarre: reissue meglio dell'originale
Negozio: WOW
Rispondi
Altro da leggere
SE CE 24 Standard Satin: la PRS più accessibile
Phil X e l’accordatura “Bouzouki” che stravolge il tuo sound
Ritrovato dopo mezzo secolo lo Hofner Violin Bass di Paul McCartney
Sette corde, Evertune e venature nude per la Cort KX707
La SG diventa Supreme e Gibson la spiega in video
Come Gibson antichizza un’acustica
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?
Massa, sustain, tono e altri animali fantastici
Ho rifatto la Harley (Benton ST-57DG)
Il suono senza fama: per chi?
Rig senza ampli per gli amanti dell'analogico
Gibson, Fender e l'angolo della paletta "sbagliato"
Marshall VS-100: una (retro) recensione




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964