DIDATTICA VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
La Fender Meteora entra nella serie Player Plus
La Fender Meteora entra nella serie Player Plus
di [user #116] - pubblicato il

Il più giovane shape Fender entra nel catalogo messicano con una configurazione inedita, due humbucker Fireball, switch S1 e ponte mobile.
Si perdoni il gioco di parole: la Fender Meteora si rivela tutt’altro che una “meteora” di passaggio, ma è qui per restare.
Partorita dalla mente del progettista Fender Josh Hurst nel 2018, come ibrido e reinterpretazione di alcuni classici del mondo offset, entra ora per la prima volta in una serie stabile, non in quantità limitata né di natura collezionistica. E arriva con un prezzo sul cartellino accessibile, per la fortunata fascia medio-alta messicana intitolata Player Plus.



La Meteora ha fatto la sua prima comparsa con la collezione Parallel Universe. È tornata poi nel 2019 per la serie Alternate Reality, forte di due nuovi humbucker in luogo della configurazione originale in stile Telecaster. Nel 2020 è stata addirittura oggetto di una creazione esclusiva del Fender Custom Shop, tirata a lustro con segnatasti a blocco e con una gustosa elettronica a base di Filter’Tron.

La Meteora vuole essere un tributo ai più amati disegni asimmetrici che hanno connotato lo stile Fender negli anni del surf rock, ma con un piglio spiccatamente moderno. Una chitarra che non è esistita finora, ma che avrebbe potuto tranquillamente affiancare degli evergreen come Jazzmaster e Mustang, come se provenisse dritta dalla tradizione Fender, ma in una linea temporale diversa. Per questo si è riservata anche un posto di rilievo nell’aggiornamento del libro Fender, edito da Accordo e disponibile in versione ampliata al 2021 a questo link.

La Fender Meteora entra nella serie Player Plus

Per il suo ritorno sulle scene nel 2022, la Meteora è ancora diversa.
Nella collezione Player Plus sceglie la configurazione a due humbucker, stavolta con i poli sfalsati su due file sullo stile dei pickup Wide Range degli anni ’70. I magneti sono però due modelli Fireball, pensati per un timbro consistente, ricco di corpo, di stampo moderno e con una buona definizione delle singole corde. Un selettore sulla spalla superiore ne miscela l’azione e due toni ne regolano individualmente la brillantezza. Infine, un volume master cela in cima uno switch S1 per lo split, con cui ammiccare alle sfumature incisive e articolate della bobina singola.

Come l’elettronica, anche l’hardware non si rifà a nessuno dei modelli finora prodotti. Meccaniche bloccanti proprie della serie Player Plus contribuiscono qui alla tenuta d’accordatura di un ponte mobile, con due viti e sellette aperte, proveniente dritto dall’universo Stratocaster.

La liuteria è legata da vicino alla tradizione di casa, con un body in ontano avvitato a un manico in acero e con tastiera dal raggio di 12 pollici a scelta tra acero e pau ferro a seconda della finitura.
All’appello rispondono le colorazioni più apprezzate della collezione Player Plus come il Silverburst, il Belair Blue e il Cosmic Jade, ma compare anche un classico come il Sunburst a tre toni.

La Fender Meteora entra nella serie Player Plus

Sul sito Fender, la Meteora HH Player Plus può essere vista più da vicino a questo link. Noi ne seguiremo gli sviluppi con interesse e una prova sul campo sarà su Accordo non appena sarà possibile mettere le mani sui primi esemplari.
chitarre elettriche fender meteora hh player plus
Link utili
La Fender Meteora del 2018 su Accordo
La Fender Meteora HH del 2019
La Fender Meteora Custom Shop del 2020
La Meteora HH Player Plus sul sito Fender
La storia delle Fender che non sono mai state
Scopri il libro Fender
Nascondi commenti     13
Loggati per commentare

di Max Scarpanti [user #56093]
commento del 16/03/2022 ore 09:18:3
Apposto! Una Firebird non revers con manico e paletta Fender :) :)

Non è un obbrobrio come la Stratocaster PRS, ma siam lì

Il tutto ovviamente imho
Rispondi
di Pattagorru [user #56686]
commento del 16/03/2022 ore 10:40:56
no no amico mio ... questa vince alla grande su (quasi) tutte ...
[mi 'piacciono' come le mutandine in un film porno!] ... spero che tenga fede al nome che porta :)

imho ... ovvio!
Rispondi
di DottorZero [user #44787]
commento del 16/03/2022 ore 11:20:42
A me piace, e tanto!
Shape originale, doppio humbucker splittabile....
L'unica cosa che non capisco è perchè Fendere si ostini a non mettere il doppio knob del volume, piuttosto che quello dei toni...E' cos' assurdo desiderare di avere due volumi differenti fra manico e ponte, per poter così passare da clean a crunch a lead solo col selettore?
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 16/03/2022 ore 12:25:4
Boh... Io invece non capisco come nel 2022 Fender non faccia di serie un tacco già smussato per giunta su un modello nuovo...
Detto questo anche a me piace... Quando ne troverò una usata me la prendo ( e gli smusso il tacco...)
Rispondi
di 5maggio2001 [user #36501]
commento del 16/03/2022 ore 11:39:14
mamma mia ragazzi ma esteticamente l'ha disegnata il Gabibbo?
che schifo fa? ahahahahahaha
credo sia la prima volta che la fender non azzecca un modello
Rispondi
di elguitarron [user #8109]
commento del 16/03/2022 ore 15:31:44
Pur apprezzando il tentativo di uscire dagli schemi con forme che si discostino da quelle canoniche, un bambino delle elementari l'avrebbe disegnata meglio...
Rispondi
di spillo91 [user #17528]
commento del 17/03/2022 ore 10:43:07
A me piace moltissimo, sia dal lato estetico sia per il suono. Se fosse disponibile una player nella versione gialla con battipenna nero, sarebbe già mia. Questi colori invece non mi convincono molto (eccetto il verde, ma la tastiera in pau ferro non riesco a farmela piacere - si lo so, stevie ray vaughan eccetera). In ogni caso, complimenti a fender che ha la voglia e il coraggio di innovare mantenendo un dialogo continuo con la tradizione.
Rispondi
Loggati per commentare

di adriphoenix [user #11414]
commento del 17/03/2022 ore 15:18:07
Non mi dispiace affatto, mi ricorda certe Reverend o le Eastwood, anche le Vox o le Eko anni '60... sicuramente adatte a chi vuole distinguersi, che diamine dai, mica possiamo tutti suonare sempre e solo le Strato/Tele della Fender, inoltre sembrano suonare davvero bene
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 17/03/2022 ore 17:26:49
Anche a me piace.
Rispondi
di paoloprs [user #10705]
commento del 20/03/2022 ore 11:59:50
Mi chiedo chi ... potrebbe pensare di acquistare una roba del genere....
Vostro Paolo
Rispondi
di paoloprs [user #10705]
commento del 20/03/2022 ore 12:06:40
Deve essere la chitarra degli Simpson.......
Rispondi
di redfive [user #41826]
commento del 20/03/2022 ore 15:57:38
Perché scusa? Che problemi hanno?
Rispondi
di bobbe [user #36282]
commento del 20/03/2022 ore 13:51:41
Il basso per me è carino...
Rispondi
Altro da leggere
PRS Swamp Ash Special: non sei tu, sono io
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Bare Knuckle e paletta Strat per la Jackson 7-corde di Josh Smith
Fender ammicca al vintage giapponese con la Gold Foil Collection
La sottile inesistenza del vintage
Kramer SM-1 diventa figurata a prezzo budget
Articoli più letti
Seguici anche su:
Altro da leggere
Gibson contro Heritage: la sentenza… poco chiara
Ecco come sono stato truffato - Pt. 3
PRS? Chitarre da crisi di mezza età…
David Crosby: il supergruppo si è spezzato
Ho intervistato l'Intelligenza Artificiale. Il chitarrista del futuro?...
Tom Morello e la vergogna di suonare coi Måneskin
Che fine ha fatto Reinhold Bogner?
"Dai, suonaci qualcosa": il momento del terrore
Da Fripp a SRV: gli inarrivabili chitarristi di David Bowie
Sette anni senza David Bowie
Altoparlanti volanti per i 50 anni di Roland
Ecco come sono stato truffato - Pt. 2
Chiede a una AI se sa cos'è un Tube Screamer: questa glielo programma...
L’improbabile collaborazione tra Ed Sheeran e i Cradle Of Filth è r...
Letterina di Natale




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964