VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché
JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché
di [user #116] - pubblicato il

“Provalo, o prova una delle centinaia di altre versioni di TS9 che ci sono in giro, ne hai bisogno”. Le parole di Josh di JHS Pedals chiariscono perché il Tubescreamer è un pedale che tutti dovrebbero avere.
“Sai quale pedale servirebbe proprio al mercato? Un altro Tubescreamer” è quello che nessuno direbbe mai nella vita, secondo JHS. Lo spiega proprio mentre presenta… un altro Tubescreamer.

Non ci vuole molto a immaginare cosa si nasconde dietro il nome dello Screamer, ultimo pedale della 3 Series presentato da JHS nella primavera 2022.
L’overdrive leggero per antonomasia, asciutto sui bassi e con una gamma media eccezionalmente dettagliata ed evidente, è riconoscibile al primo ascolto anche quando perde la sua iconica colorazione verde.
Probabilmente non c’era bisogno di vederne arrivare ancora un altro sul mercato, ma JHS ha voluto farlo comunque, accompagnando la presentazione del suo Screamer con un appassionante video sulla storia del pedale, con esempi pratici e consigli che torneranno utili a qualsiasi utilizzatore di un Tubescreamer. Per estensione, a qualsiasi chitarrista e anche a un bel po’ di bassisti.

JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché

La storia del Tubescreamer ha inizio prima ancora che il pedale verde esistesse davvero. Le prime tracce del circuito si possono trovare nel BOSS OD-1, introdotto nel 1977 per la serie Compact. Maxon lo reinterpretò due anni più tardi dando vita al primo vero Tubescreamer intitolato TS808, poi scaturito nel TS9 e in una miriade di riedizioni, interpretazioni, modifiche e stravolgimenti che portano oggi il circuito basilare del Tubescreamer a essere uno dei più diffusi in assoluto per ciò che riguarda gli overdrive a pedale.

JHS presenta l’ennesimo Tubescreamer, e spiega perché

Con lo Screamer, ancora un altro tassello si aggiunge alla storia del Tubescreamer, mettendo sul piatto il know how di JHS e l’accessibilità della Serie 3.
I pedali 3 Series intendono collezionare alcuni dei circuiti irrinunciabili per i chitarristi in versioni minimali nell’approccio per portare a casa la cura e la progettazione JHS con un esborso sensibilmente inferiore rispetto a quello necessario per mettere le mani su qualsiasi pedale boutique.

In parole povere, lo Screamer è un Tubescreamer da manuale, rimaneggiato da Josh, ampliato qua e là, e venduto a un prezzo inferiore a quello del TS9 originale.



La livrea è bianca come in tutti i pedali della 3 Series, con indicazioni essenziali senza grafiche di sorta, e con un piccolo selettore indicato con “+/-“ posto sotto il potenziometro del gain.
Lo switch consente di accedere a due versioni del pedale: una caratterizzata dal sound classico del TS9 e TS808 con clipping simmetrico, e un’altra per la versione modifica da JHS, basata su un clipping asimmetrico.

Rispetto al circuito originale, Josh ha effettuato alcune modifiche per mettere maggiormente a fuoco il timbro secondo i suoi gusti e la sua esperienza, dando vita a un overdrive classico, un tributo onesto a un mito senza tempo che è stato - ed è tuttora - capace di trovare spazio in qualsiasi produzione musicale, negli stili e nei generi più disparati.
Sul sito ufficiale è possibile vedere lo Screamer a questa pagina, mentre in Italia il pedale JHS sarà disponibile con la distribuzione di Gold Music.
effetti e processori effetti singoli per chitarra jhs pedals screamer ultime dal mercato
Link utili
3 Series Screamer sul sito JHS Pedals
Sito del distributore Gold Music
Nascondi commenti     4
Loggati per commentare

di PierluigiMaisto [user #20005]
commento del 19/04/2022 ore 22:55:4
Un approccio onesto per un grande classico!
Rispondi
di PierluigiMaisto [user #20005]
commento del 20/04/2022 ore 14:03:10
Ma io sono ancora registrato! Perché al posto del mio numero utente c'è questa scritta?
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 20/04/2022 ore 10:06:53
Per me lui è un grande, in tutto quello che fa.
Rispondi
di DiPaolo [user #48659]
commento del 20/04/2022 ore 21:41:51
Segnalo che la spiegazione di funzione di "Clipping Asimmetrico" che verrebbe abilitata dal selettore, compare solo qui, non nei due siti ufficiali. Il "Clipping Asimmetyrico", tipico della saturazione valvolare, è un brevetto Boss registrato proprio con l'introduzione del primo OverDrive nel '77, l'OD-1, per progettare il quale Roland studiò per bene il comportamento degli ampli valvolari, nei quali le due semionde (positiva e negativa) vengono amplificate da due valvole o da due parti diverse della stessa valvola, cosa che porta i due componenti, per quanto simili, a saturare a potenza diversa, generando il "clipping asimmetrico" di cui sopra e che da allora, equipaggia tutti gli OverDrive Boss, come per esempio l'SD-1, l'OD-3, il BD-2 ecc. Saluti, Paul.
Rispondi
Altro da leggere
Harley Benton DC Custom II: Il sogno rock a sei e dodici corde diventa accessibile
Finiture vintage, pickup inediti e il ritorno del palissandro con le Fender Player II
DigiTech JamMan diventa HD e multitraccia per ore di loop stereo
SC-Custom III è la single-cut versatile di Harley Benton
Halo Core: il delay ambientale di Andy Timmons in edizione speciale ridotta all’osso
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
The Aston Martin Project: verniciatura fai-da-te
Perché ti serve un pedale preamp e come puoi utilizzarlo
Vedere la chitarra oggi: io la penso così
La mia LadyBird
Gibson Les Paul R0 BOTB
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964