CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RITMI NEWS SHOP
Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70
Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70
di [user #16055] - pubblicato il

La creatura più famosa di Alexander "Howard" Dumble era frutto di un'attenta alchimia che poteva variare da cliente a cliente, ma alcuni punti fermi ne definiscono il carattere: il nostro lettore TidalRace analizza sul tecnico i toni di un ODS anni '70.
In questo articolo abbiamo ricordato la figura di Alexander “Howard” Dumble, la sua filosofia dedita alla ricerca del suono, i suoi amplificatori e il valore economico che hanno raggiunto le sue creazioni. Abbiamo visto la risposta simulata dal circuito Overdrive Special nella versione con soli due controlli per Bass e Treble, individuata degli anni ‘60. Oggi vedremo il modello successivo, dotato anche del controllo Middle, proprio degli anni ‘70 e probabilmente più diffuso, nel limite di circa 300 o poco più amplificatori costruiti in totale.

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

La versione del circuito tipica del Dumble Overdrive Special degli anni ‘70 aveva le classiche tre bande d’equalizzazione per Bass, Mid, Treble e i tre interruttori per la selezione Rock/Jazz, Deep e Bright. Quest’ultimo era molto simile alla versione precedente, di chiara ispirazione Fender, ma il valore più piccolo del condensatore lo rendeva meno estremo e più vicino al Bright originale californiano. Il selettore Deep, pur variando il valore dei componenti rispetto sempre al precedente, ma non il disegno del circuito, non ne variava il funzionamento e l’efficacia che rimaneva comunque discreta e proporzionale alla rotazione dei controlli. Il selettore Rock/Jazz, che stravolge l’equalizzazione e la corsa dei tre controlli di tono, era rimasto collegato come da versione precedente. Il valore del condensatore sul Treble era più simile al valore utilizzato da Fender, per distinguere meglio questa banda dalla centrale e per lo stesso motivo anche il controllo Bass aveva meno escursione alle frequenze medie. Il controllo Middle aggiunto, composto dal relativo potenziometro e un solo condensatore, fu posto in parallelo al controllo Bass, per cui con quest’ultimo al minimo l’efficacia del controllo Middle era molto ridotta.

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

Comportamento dei toni in posizione Rock

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

Comportamento dei toni in posizione Jazz

Nella posizione Rock e con tutti e tre i controlli al minimo, l’equalizzazione è piuttosto lineare fino a circa 2kHz per poi attenuare di svariati dB le frequenze maggiori, mentre nella posizione Jazz e le stesse regolazioni il suono è maggiormente spinto sulle medie e alte frequenze, con un picco a circa 1kHz e tagliato sulle basse.
Una grande differenza tra questa versione e quella a due controlli regolati tutti al minimo è il taglio di volume ottenuto. Se infatti l’attenuazione per la versione anni ’60 era di circa -20/22 dB, qui si arriva a -38dB in posizione Rock. Questo fa sì che ci sia più escursione dei tre controlli per scolpire il proprio suono.
Il controllo degli Alti, oltre ad amplificare la sua banda, amplifica anche le medie e le basse frequenze nella posizione Rock, mentre rimane nella sua gamma per la posizione Jazz.
Il controllo dei Medi è strettamente connesso a quello dei bassi. Quindi, se quest’ultimo si trova al minimo, la variazione dei medi è molto limitata nella posizione Rock ma decisamente più attiva per le frequenze più alte, mentre nella posizione Jazz la sua variazione è quasi nulla e limitata solo alle frequenze più basse. Naturalmente con valori maggiori del controllo Bass, il controllo dei Medi ha un maggiore effetto.
Il controllo Bass ha una corsa diversa in base al selettore Rock/Jazz con maggiore efficacia nella prima metà nell’impostazione Rock, mentre nell’impostazione Jazz la sua efficacia è maggiore da metà corsa in su.
In questo caso poi, a causa delle rotazioni di fase del segnale, il suono viene scavato nelle frequenze medio-basse.

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

Posizione Rock e Deep Off

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

Posizione Jazz e Deep Off

Combinando i tre controlli di tono, sono possibili suoni scavati sulle medie frequenze in stile Fender e derivati, a frequenze maggiori per la posizione Rock e minori per la Jazz, che presenta anche maggiore capacità di chiudere le alte frequenze. Con tutti e tre i controlli al massimo, l’equalizzazione e quindi la timbrica è molto simile.
Con il selettore su Rock si ha un’escursione massima di circa 30dB per le basse frequenze, fino a 15dB per le medie e circa 45dB per le alte. Nella selezione Jazz dello stesso, la variazione massima delle basse frequenze supera i 30dB, circa 7-8dB per le medie e circa 35dB per le alte.

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

Posizione Rock e Deep On

Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni '70

Posizione Jazz e Deep On
alexander howard dumble amplificatori per chitarra dumble elettronica gli articoli dei lettori
Link utili
Il Dumble anni '60
Mostra commenti     6
Altro da leggere
L'attacco dei cloni: EP o BP Booster?
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Il controllo del tono del Dumble Overdrive Special anni ‘60
Charvel San Dimas: cosa ci si aspetta da una super-Strat
MK Ultra: il primo ampli made in USA da Orange
Eko Ranger 12 Electra riemersa dall'oblio
Gli annunci dei lettori
Visualizza l'annuncio
Takamine G330 lawsuit
Visualizza l'annuncio
AKAY GXC 310 D
Visualizza l'annuncio
gibson les paul tribute
Seguici anche su:
Altro da leggere
Le chitarre Fender diventeranno NFT da collezione?
This Is Spinal Tap: confermato il sequel nel 2024
Marty Friedman: ecco perché la gente skippa gli assolo
Rara Les Paul burst del 1960 spunta da una soffitta: sì, può ancora ...
È morto Richard Benson: chi era il chitarrista, il personaggio, l’u...
Gear: la Flop Ten di una vita - Parte 1
Flea dei RHCP nell’universo di Star Wars
Guitars of my life: una top 10 romantica
Il paradosso di Enesidemo (ovvero, noi delle chitarre non sappiamo un ...
Crisi delle valvole: Western Electric le produrrà in USA
Dal metal alle big band: Mark Tremonti canta Sinatra per la Sindrome d...
Visita alla fabbrica Gibson nel 1967: guarda il video
Niente più valvole dalla Russia: cosa succede, cosa provocherà
Quel dubbio che ci frega. Sempre
La GAS come l’amore? Una storia semiseria




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964