VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Zound rilancia Marshall: sarà la nuova Gibson?
Zound rilancia Marshall: sarà la nuova Gibson?
di [user #116] - pubblicato il

Il CEO del nuovo Marshall Group che ha assorbito il marchio di amplificazione più celebre del rock punta a fare di Marshall un’azienda da tre miliardi di dollari.
Quando, nel marzo 2023, Zound Industries ha annunciato l’acquisizione di Marshall Amplification, per i musicisti è stato un vero colpo al cuore. Si trattava però di una fine annunciata, perché gli affezionati avevano potuto notare come già da tempo il marchio avesse allentato la presa sul mercato degli strumenti, con cataloghi sempre meno vivaci in favore di un’attenzione rivolta più al lifestyle che all’amplificazione.

Quello verso cui si avvia Marshall però non è una conclusione, bensì un nuovo capitolo segnato dalla nascita del Marshall Group, holding ben più grande e con maggiori possibilità produttive nonché finanziarie rispetto al passato.
La nuova proprietaria Zound è stata già responsabile di tutto il comparto hi-fi di Marshall negli scorsi anni, dalle cuffie ai sistemi per l’ascolto casalingo. L’intenzione però non è quella di trasformare il marchio in un brand di lifestyle, bensì rilanciarlo nel campo chitarristico riappropriandosi della tradizione che lo contraddistingue.

Zound rilancia Marshall: sarà la nuova Gibson?

Forte dei risultati già ottenuti con nomi del calibro di Adidas e Vans - anch’essi parte del gruppo - Zound punta alla crescita per Marshall.
In un’intervista sul The Times, il CEO Jeremy De Maillard spiega come il fulcro della strategia sia il marchio stesso, la sua storicità e l’importanza che ricopre nell’immaginario di musicisti e non solo. Lo strumento musicale potrebbe quindi diventare l’elemento trainante con cataloghi rinnovati e ritorno di grandi classici, come in effetti sta già accadendo se si pensa agli stompbox presentati di recente e alla rinnovata attenzione per il JTM45 che ha rappresentato il trampolino di lancio per Jim Marshall all’alba degli anni ’60.

De Maillard, CEO Zound dal 2020, ha grosse aspettative: “Il nostro è un mercato da 100 miliardi di dollari, ne possediamo meno dell’1% e siamo Marshall. Potremmo rapidamente diventare un’azienda da 3 miliardi di dollari con solo il 3%”.

Zound rilancia Marshall: sarà la nuova Gibson?

I numeri insomma sembrano esserci tutti, come anche il potenziale di crescita.
È impossibile non trovare un parallelismo con ciò che Gibson ha vissuto dopo il tracollo del 2018. Il colosso statunitense è risorto letteralmente dalla bancarotta fino a ritrovarsi nel 2023 in buona salute, con notevoli collaborazioni all’attivo e una serie di iniziative in pieno svolgimento. Una prospettiva simile potrebbe essere quella di Marshall che, dopo anni sullo sfondo, sembra pronta a riconquistare il podio. A dirlo, sarà solo il tempo.
amplificatori per chitarra curiosità marshall musica e lavoro ultime dal mercato
Link utili
L’intervista sul The Times
Zound acquisisce Marshall Amplification
I pedali Marshall sono tornati
Marshall JTM Studio
Mostra commenti     8
Altro da leggere
SHG Music Show cambia pelle per il 2024
1073SPX-D: il rack Neve diventa una scheda audio
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
PRS mostra in video le S2 del 2024 con pickup Core americani
Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics
La Gretsch Jim Dandy triplica e si amplifica
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964