VINTAGE VAULT SHG MUSIC SHOW PEOPLE STORE
Theodore Standard: la Gibson perduta di Ted McCarty diventa realtà
Theodore Standard: la Gibson perduta di Ted McCarty diventa realtà
di [user #116] - pubblicato il

La Theodore entra nel catalogo americano in pianta stabile: puro DNA Gibson in uno shape mai visto prima che arriva dritto dagli archivi di metà del secolo scorso.
Trasuda vintage da tutti i pori, ma la Theodore è in realtà il primo shape Gibson originale a entrare nel catalogo USA da un bel pezzo a questa parte.
Si tratta di una tra le creazioni Gibson più discusse degli ultimi tempi: introdotta nel 2022 come parte di una limitatissima partita di soli 318 pezzi a opera del dipartimento Custom, la Theodore riprende un progetto sviluppato da Ted McCarty negli anni ’50 e mai arrivato al grande pubblico. Per lungo tempo è finito nel dimenticatoio, ma di recente ha fatto parlare molto di sé finendo anche per diventare l’oggetto di un contenzioso con PRS circa lo sfruttamento del nome di Ted McCarty. Con la diatriba ancora in piena evoluzione, la Theodore entra ora di fatto nel catalogo USA col primo modello Standard, di serie, per il catalogo 2024.



La Theodore Standard ha lo scopo di regalare ai fan tutti gli elementi tipici di casa, in una ricetta inedita eppure in qualche modo familiare.
Le curve sono originali, probabilmente non per tutti i gusti e hanno già spaccato in due il pubblico alla loro prima apparizione nei laboratori del Custom Shop, ma l’esperimento deve essere piaciuto perché ora tornano per la gamma USA, con tutti gli ingredienti di una Gibson della golden era e che ancora oggi rappresentano i cavalli di battaglia per il marchio americano.

Theodore Standard: la Gibson perduta di Ted McCarty diventa realtà

Quindi del mogano è scelto per il body dal top piatto, con due corna rivolte all’infuori creando uno shape a goccia profondamente vintage nel look eppure con un sapore inedito. Contribuisce all’effetto anche la lunga paletta in stile mazza da hockey con sei meccaniche in linea che svetta in cima a un manico incollato in mogano con profilo SlimTaper e abbinato a una tastiera in palissandro. Questa, cinta da un binding bianco, è segnata da 22 fret di tipo medium jumbo su un raggio da 12 pollici lungo un diapason da 24,75 pollici, con segnatasti a trapezio a impreziosire il tutto.

Sul corpo, un ponte fisso ABR-1 Tune-O-Matic con stoptail leggero in alluminio promette un approccio, un sound e una risposta tipici per la categoria.
Immancabili sono i due humbucker, un ’57 Classic e un ’57 Classic Plus controllati attraverso un selettore a tre posizioni, un tono e un volume master, con jack d’uscita sul piano in stile SG.

Theodore Standard: la Gibson perduta di Ted McCarty diventa realtà

La Theodore Standard, sul sito ufficiale a questa pagina, prende posto nella divisione Original del catalogo americano e proprio alle SG, Flying V ed Explorer si allinea in quanto a prezzo, tutte chitarre con cui ha condiviso gran parte della storia e dello sviluppo, salvo vedersi bloccare sul nascere all’epoca per tornare ora, oltre mezzo secolo più tardi, con un deciso sguardo ai canoni d’epoca anche nelle finiture, con le tre classiche opzioni Antique Natural, Ebony e Vintage Cherry.
chitarre elettriche gibson theodore ultime dal mercato
Link utili
La Theodore presentata su Accordo
Gibson e PRS in guerra per Ted McCarty
Theodore Standard sul sito Gibson
Nascondi commenti     29
Loggati per commentare

di paoloprs [user #10705]
commento del 27/03/2024 ore 07:41:49
Anche se le due corna sbilenche provocheranno allergia ai conservatori ad oltranza,
i due pickup Classic, rassicurano i vecchi chitarristi moderati .
Pablo
Rispondi
di go00742 [user #875]
commento del 27/03/2024 ore 09:16:05
Se era un progetto perduto ..ci sarà stato il suo buon motivo ...se fosse stato una roba interessante non credo andasse perduto come progetto , per quanto mi riguarda può restare tranquillamente nei magazzini Gibson la reputo semplicemente esteticamente orribile, senza contare che con quello che costa compro ben altro.

Non è che se c'è scritto Gibson Fender PRS etc... allora è una bellezza non funziona così ...poi de gustibus se vi piace così compratene 3 o 4 ....
Rispondi
di xavier [user #9768]
commento del 27/03/2024 ore 09:58:51
Non mi piace come lavora il capotasto, ovvero a differenza di tele e strato c'è una pressione laterale che probabilmente col tempo o con un piccolo urto allo stesso potrebbe danneggiarsi... ma è sicuramente una paranoia soltanto mia!
Rispondi
di 77casual [user #25849]
commento del 27/03/2024 ore 10:25:29
Orrenda...ma monta gli humbuckers migliori di casa Gibson
Rispondi
di kija [user #64895]
commento del 27/03/2024 ore 12:44:19
Sicuramente i migliori paf in circolazione, non solo Gibson. Sono quelli più simili, per suono, a quelli che ho provato in molti "sacro graal" anche se, questi ultimi, sono a volte molto diversi tra loro (come la chitarra sulla quale sono montati sicuramente), ma certe caratteristiche di base, l'estrema articolazione senza perdere la pasta vintage (per dirne una) sono comuni; come anche il fatto che, nonostante siano a bassa uscita, suonano meglio quasi a filo della mascherina... Il discorso, secondo me, vale un bel po' meno per il classic+ al ponte; ma al manico ad ora, non ho mai trovato di meglio, indipendentemente dal prezzo. Gli unici che trovo quasi altrettanto validi, sono i Seymour Duncan Antiquity, in coppia, ma amo troppo la combinazione classic al neck e sh4 jb al ponte...
Rispondi
di walterguzzi [user #28274]
commento del 27/03/2024 ore 11:01:53
Bella ,elegante e soprattutto leggera con la paletta firebird style gran figata.
Rispondi
di Nun_So_Capace [user #24540]
commento del 27/03/2024 ore 13:18:06
Paletta Explorer
Rispondi
di walterguzzi [user #28274]
commento del 27/03/2024 ore 13:35:10
👍🏻
Rispondi
di giambibolla [user #5757]
commento del 27/03/2024 ore 11:46:54
Bellissima
Rispondi
di fab-for [user #62742]
commento del 27/03/2024 ore 11:54:19
Brutta come un frontale in tangenziale. A questo punto mi prendo una Teisco Tulip degli anni 60 con quei meravigliosi goldfoil.
Rispondi
di Doppio Malto [user #52847]
commento del 27/03/2024 ore 14:18:13
Non mi piace, troppo petalosa
Rispondi
di Telecaster82 [user #59805]
commento del 27/03/2024 ore 14:39:4
È un tulipano con gli humbucker.
Rispondi
di ADayDrive [user #12502]
commento del 27/03/2024 ore 15:18:11
Con l'attacco della cinghia all'altezza del 18 tasto sarà l' equilibrio fatta chitarra.
..
Rispondi
di alexus77 [user #3871]
commento del 27/03/2024 ore 15:33:18
'mmazza che brutta
Rispondi
di Oliver [user #910]
commento del 27/03/2024 ore 15:50:46
Vabbè. Tra poco andrà di nuovo perduta.
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 29/03/2024 ore 17:05:54
Speriamo molto presto.... ;-)
Rispondi
di MM [user #34535]
commento del 27/03/2024 ore 16:35:40
Oddio... mi spiace per Teodora, ma ho visto veramente di meglio.
Rispondi
di Shoreline [user #20926]
commento del 27/03/2024 ore 17:18:54
Fa c....e.
Rispondi
di FranxAJ [user #18541]
commento del 27/03/2024 ore 17:24:15
A me piace, e se suona bene probabilmente la prenderei senza troppi preconcetti :)
Rispondi
di dingus78 [user #52413]
commento del 27/03/2024 ore 17:25:17
Il modello in edizione limitata del CS montava i P90, i legni erano selezionati e soprattutto l'elettronica prevedeva due controlli volume e due controlli tono. Design a parte, era molto più elegante di questa che ora viene inserita nel catalogo e prodotta di serie. Personalmente non mi piace, sembra appartenere a quei progetti di transizione che poi si sono evoluti in forme ben più accattivanti che, decisamente, il mercato ha premiato (SG in primis). Difatti, tra tutte le offset Gibson, Moderne compresa, nell'immaginario collettivo ha stravinto solo la Flying V.
Rispondi
di theoneknownasdaniel [user #39186]
commento del 27/03/2024 ore 17:30:35
Non posso dire che non mi piaccia, ma non posso nemmeno dire che mi piaccia.
Dovrei provarla, ma credo che il prezzo sul cartellino mi faccia propendere per altre scelte a parità di budget, sia dal punto di vista del rapporto suono/prezzo sia dal punto di vista di un'eventuale rivendita futura, dati i miei problemi di compatibilità caratteriale con Gibson.
Rispondi
di Axilot [user #52908]
commento del 27/03/2024 ore 19:44:41
Se non non l'hanno prodotta negli anni 50 ci sarà un motivo! Di sicuro questa non gliela copia nessuno, poi Gibson a chi fa causa ? 😄
Molto meglio la PRS McCarty 594 sia double che single cut
Rispondi
di zabu [user #2321]
commento del 27/03/2024 ore 20:24:39
A me non dispiace. Anche il prezzo (viste le politiche attuali di Gibson) non sembra nemmeno troppo osceno.
Rispondi
di Aleinaccordo [user #41248]
commento del 27/03/2024 ore 22:40:26
Un tulipano afflosciato. La paletta si salva ma sarebbe stata meglio se l'avessero rivolta verso l'altro. Anche i pickup si salvano. Forse questa chitarra si salva solo per questi 2 elementi messi giustappunto.
Una chitarra giusta per una donna "ma solo agli occhi di un uomo" questa ciambella già al tempo non riuscì col buco..... forse provano a farcelo adesso .... Gibson fai dei gran bei modelli di chitarra, continua a farli perché ai chitarristi continua a piacere e non ne sono mai sazi. Riscopri la tradizione e ti troverai nel futuro.
Rispondi
di paoloprs [user #10705]
commento del 28/03/2024 ore 18:11:2
BRUTTISSIMA ????
Ho 72 anni, ho suonato tutta la vita e ho avuto tutte le chitarre del ... mondo ...
Ricordo quand'ero un ragazzino che si incominciava a vedere in giro le prime Telecaster ...
Che brutte ! Dicevano, con quella tavoletta piatta e con quella paletta striminzita !!!
ORRIBILI !!!!!!
Dite un po' voi ...
Pablo
Rispondi
di Repsol [user #30201]
commento del 29/03/2024 ore 10:45:47
La chitarra mi piace e l'avrei anche presa. Ma ho visto e ascoltato il video e sono abbastanza dubbioso. Il suono non mi piace molto, lo trovo molto squillante e poco personale. Alla fine del video c'è poi il confronto con Les Paul ed SG e purtroppo le mie orecchie trovano conferma. Non mi aspettavo le basse della Les Paul ma anche al confronto della SG, che per costruzione è molto simile, questa Theodore è piuttosto anonima.
Spero di riuscirla a provare, perchè al momento farei fatica a prenderla a scatola chiusa.
Rispondi
di adriphoenix [user #11414]
commento del 29/03/2024 ore 17:06:12
Inguardabile.
Rispondi
di bettow [user #30179]
commento del 29/03/2024 ore 23:20:18
Bellissima! Sicuramente più ergonomica e leggera della Les Paul.
Rispondi
di KingCharles [user #62056]
commento del 16/04/2024 ore 18:47:39
Mah... a che pro? Mi sembra l'ennesimo riciclo di vecchi progetti giusto per avere qualcosa di nuovo, di cui francamente non si sentiva il bisogno.

La vedo somigliante ad una papera, chissa perchè... oppure può essere una brutta copia della SG, a cui sulla carta potrebbe somigliare come suono (per il corpo piatto in solo mogano ecc.ecc.)
Rispondi
Altro da leggere
1073SPX-D: il rack Neve diventa una scheda audio
PRS mostra in video le S2 del 2024 con pickup Core americani
Il Wannabee reinventa Klon e Bluesbreaker in salsa Beetronics
Chitarre appartenute ai grandi? Noel Gallagher ci sputa sopra, letteralmente
"La gente non capisce che le Strat fino al 1975 sono ottime": Malmsteen si schiera con CBS
La Gretsch Jim Dandy triplica e si amplifica
Articoli più letti
Seguici anche su:
Scrivono i lettori
Serve davvero cambiare qualcosa?
70 watt non ti bastano? Arriva a 100 watt!
Manuale di sopravvivenza digitale
Hotone Omni AC: quel plus per la chitarra acustica
Charvel Pro-Mod DK24 HSH 2PT CM Mahogany Natural
Pedaliere digitali con pedali analogici: perché no?!
Sonicake Matribox: non solo un giochino per chi inizia
Ambrosi-Amps: storia di un super-solid-state mai nato
Il sarcofago maledetto (e valvolare) di Dave Jones
Neural DSP Quad Cortex: troppo per quello che faccio?




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964