CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
di [user #116] - pubblicato il

Esattamente 15 anni fa, un giovane John Mayer faceva da tester per la prima apparizione pubblica di GarageBand al fianco di Steve Jobs.
Il 6 gennaio 2004 Apple mostrava al mondo una piccola rivoluzione musicale. Faceva la sua prima apparizione pubblica GarageBand, il software di produzione musicale dedicato ai musicisti navigati quanto ai semplici appassionati e agli utenti meno esperti.
Il programma era originariamente sviluppato dalla software house tedesca Emagic, già autrice di Logic Audio e acquisita da Apple nel 2002. Investimento visionario per l’azienda di Cupertino, GarageBand veniva offerto gratuitamente nel pacchetto iLife, il bundle di software incluso con tutti i nuovi Mac.

Software come Logic e Cubase rappresentano da lungo tempo uno standard per la produzione musicale, ma l’ingresso in gioco di GarageBand ha cambiato tutte le carte in tavola: per la prima volta, l’utente medio aveva a disposizione strumenti paragonabili a quelli di una DAW professionale ma sintetizzati in un’interfaccia adatta a chiunque.

Accadeva 15 anni fa e John Mayer era l’artista scelto da Steve Jobs per mostrare alla platea le potenzialità della nuova applicazione.
È lo stesso John, con un post sul suo profilo Instagram, a ricordare l’evento e a dedicare un pensiero a Jobs.

Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004

“On this day 15 years ago, I helped Steve Jobs introduce GarageBand to the world. Since then, it’s brought music composition and production into the lives of millions of people who might have never had access to it otherwise. Looking back on it, I believe this was a kind of altruism on Steve’s part, offering the app for free on Apple devices and eventually for all. He loved music as much as anything else in his life, and GarageBand was Steve’s way of giving people the tools to discover the music within themselves. I once knew a man who changed the world.”

Sul web è ancora possibile reperire degli estratti della conferenza. Nel video che segue, John siede dietro una tastiera a partire da 3 minuti circa per dare dimostrazione dei suoni virtuali controllabili via MIDI. Intorno ai 14 minuti, invece, è possibile ascoltarlo alla chitarra con gli amp simulator inclusi nella prima release di GarageBand.

apple curiosità garageband john mayer software
Link utili
Il post di John Mayer su Instagram
Nascondi commenti     4
Loggati per commentare

di MuddyWaters [user #47880]
commento del 08/01/2019 ore 10:50:47
Scusate la franchezza, ma sul serio non abbiamo più cose di cui parlare?
Rispondi
di blea [user #29925]
commento del 09/01/2019 ore 08:39:55
A me invece sembra invece che il post sia centratissimo. la commemorazione di una rivoluzione che a molti, me compreso ha cambiato la vita, da quando ho scoperto le app come garage band e amplitube il mio approccio alla musica è cambiato drastricamente. In saletta ovvio che si suoni con chitarra e ampli fisico, ma per quel che riguarda lo studio e l'utilizzo a casa, senza non riuscirei nemmeno a prendere in mano lo strumento.
Chi vive in condominio e ha almento un figlio piccolo sa di cosa si stia parlanto, pertanto grande rivoluzione quella di garabe band e delle simulazioni digitali.
Rispondi
di boboxol [user #28704]
commento del 14/01/2019 ore 18:10:34
Perché? Che cos'ha che non va questo articolo?
Rispondi
di yasodanandana [user #699]
commento del 08/01/2019 ore 19:09:42
momento rivoluzionario.. Garage Band, daw professionale, concessa gratis.. e Logic, il fratello maggiore, uno dei software standard dei professionisti venduto, mi sembra, sotto i 200 euro mentre i concorrenti dello stesso livello superavano i 500 raggiungendo anche i 1000 e più
Rispondi
Altro da leggere
Un Doodle armonizza melodie sullo stile di Bach
BIAS FX 2 introduce la funzione Guitar Match
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzione
Seguici anche su:
News
Gibson: nominato il nuovo Director of Brand Experience
Eko festeggia 60 anni il 13 e 14 aprile
T-Rex fallisce ma promette riscatto
Spunta online il prototipo Gibson Jimi Hendrix mai giunto in produzion...
In vendita il rarissimo DS1 Golden Edition: ne esistono solo sei
Namm 2019: una giornata tipo alla fiera più grande del mondo
La Strat interamente fatta di pastelli colorati
Guarda John Mayer presentare GarageBand per Apple nel 2004
Ascolta New Horizons: il nuovo singolo di Brian May
I temi chitarristici più caldi del 2018
Impara a suonare e a tenere il palco con Carlos Santana
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore




Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964