CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS BIBLIOTECA
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Made in Japan" dei Deep Purple
All’inizio degli anni 70, i Deep Purple scelgono di registrare un album dal vivo in Giappone, paese ricco di suggestioni e letteralmente avvolto dal mito. Il live diventerà un doppio 33 giri, manifesto della loro consacrazione, che li conduce sull’altare di quelle che possiamo definire leggende dell’hard-rock. Continua...
di redazione [user #116]
18
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Mr. Tamburine Man" dei Byrds
“Mr. Tamburine Man” dei Byrds è un grande, grandissimo disco. Ma oggi ne parliamo perché ci offre la possibilità di ricordare – o scoprire – uno dei batteristi più influenti e soprattutto prolifici della storia del pop: Hal Blaine. 
Blaine è un’autentica leggenda, un batterista che per sicurezza e affidabilità offerte, per la tecnica a prova di bomba, era coinvolto nelle produzioni musicali più rilevanti, diventando un numero uno mondiale. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
1
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Moving Pictures" dei Rush
Neil Peart è stato un'icona della batteria, un riferimento nel rock e nel progressive. La sua recente scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile e doloroso. Celebriamo Peart ricordando "Moving Pictures" l'album capolavoro dei Rush. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
0
Batteria. 50 dischi fondamentali: "Toxicity" dei System Of A Down
"Toxicity" è un disco nel quale potenza ed estremismi musicali e sonori si legano a inattese aperture melodiche che rendono l’ascolto dei System Of A Down un saliscendi emozionale e dinamico unico. Ci sono strutture assolutamente originali e soluzioni di arrangiamento quasi schizofreniche per via dei cambi di tempo frenetici, mescolati ad un utilizzo creativo delle pause. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
3
Batteria, 50 dischi fondamentali: "Rage Against The Machine"
Quando si dice “fatti, non parole” mi viene sempre in mente Brad Wilk, uno dei più grandi e solidi batteristi rock del pianeta. Brad è una persona che tiene il profilo basso e in più di 25 anni di attività ha rilasciato poche dichiarazioni e interviste. Ha sempre preferito, infatti, far parlare al suo posto le bacchette sui palchi e sui dischi. Cavandosela niente male, visto che ha suonato per due band multi-disco di platino come Rage Against The Machine e Audioslave. Scopriamolo nel suo disco più importante. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
9
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Toto IV" dei Toto
Toto, l'omonimo debutto in studio del 1978 fu un successo enorme. Dalla band ci si aspettava che i dischi a seguire facessero lo stesso. Invece, “Hydra” e “Turn Back” si piazzarono rispettivamente al 37° e al 41° posto delle chart. Questo mandò a tal punto in crisi la casa discografica Columbia che i Toto furono a un soffio da essere scaricati. Ci vollero quattro anni da quell'esordio fortunato perchè la band ritrovasse l'identità sonora giusta per registrare un album leggendario, Toto IV. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
7
Batteria: 50 dischi fondamentali. "Enema of State", Blink182
Nell’estate del 1999 i Link 182 sfornano “Enema of the State” disco decisivo della loro carriera. E’ il terzo album che il gruppo pubblica e arriva dopo un recente cambio di line up e l’introduzione di un nuovo batterista. I più accolgono il nuovo lavoro con leggerezza, certi che l’interesse che gravita attorno al punk sbarazzino della band non durera oltre la moda effimera di un'estate. Continua...
di redazione [user #116]
1
Batteria: 50 dischi fondamentali. Lateralus dei Tool
Danny Carey il batterista dei Tool è uno dei musicisti più apprezzati per l’abilità di suonare con naturalezza tempi dispari. Il suo modo di comporre ritmi sincopati complicati e di suonare con leggerezza poliritmie intricate è impareggiabile. Scopriamolo attraverso uno dei dischi più significativi della band, "Lateralus". Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
1
Batteria: 50 dischi fondamentali. Nevermind dei Nirvana
Con circa 50 milioni di dischi venduti, i Nirvana hanno cambiato la storia del rock, contribuendo a portare la musica alternative verso la cultura popolare. Nevermind è il loro secondo album e, alla sua uscita nel settembre del 1991, spodestò le band cosiddette hair metal che imperavano nelle classifiche di quegli anni, rivoluzionando il panorama musicale. Da lì in poi, non ci sarebbe stato più spazio per il rock frivolo e di maniera degli anni ’80. Alla batteria sedeva Dave Grohl, oggi cantante e - splendido - chitarrista della più grande rock band del pianeta, i Foo Fighters. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
42
Batteria: 50 dischi fondamentali. Miles Smiles di Miles Davis
Miles Smiles è il secondo disco che Miles Davis realizza assieme a una delle formazioni più brillanti di sempre con Wayne Shorter al sax tenore, un giovane Herbie Hancock al pianoforte e Ron Carter al contrabbasso. Alla batteria c'è, appena ventunenne, Tony Williams che nella sua biografia, Davis descriverà così: "Si sentiva immediatamente che quello stava per diventare di sicuro uno dei peggiori bastardi che avesse suonato la batteria ”. Continua...
di Jonathan Vitali [user #46516]
2
Batteria: 50 dischi fondamentali
Tra gli aspetti decisivi nella formazione di un musicista, gli ascolti hanno un ruolo imprescindibile. Conoscere i dischi e gli artisti essenziali nella storia e nell'evoluzione del proprio strumento sprona il musicista a un'esplorazione più consapevole di generi musicali, suono, linguaggio. iniziamo un viaggio attraverso 50 dischi che ogni batterista, almeno una volta, dovrebbe ascoltare da cima fondo Continua...
di redazione [user #116]
11
Seguici anche su:
Cerca Utente
People
Ibanez AZ224BCG in video
Lady Luck: la Strat del 1962 di Jimmie Vaughan
Flux Echo: delay super versatile da un’idea di Misha Mansoor
Debut Series: flessibilità Blackstar per gli esordienti
Non mi piace più suonare
8424: la console compatta di Neve
In studio? Fai ciò che chiedono, a modo tuo
Parola d'ordine, concentrazione
Cntl Knob: espressioni presettabili da EHX
The Fool: la SG del 1964 di Eric Clapton
Zoom H8: 12 canali di registrazione in un palmo
Fuzz e pantaloni a zampa
Yamaha SLG200S: la Silent Guitar al suo apice
McStine e Minnemann l'album di debutto del duo
La mia prima Les Paul è giapponese

Licenza Creative Commons - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964