CHITARRA DIDATTICA ONSTAGE RECnMIX RITMI NEWS

Jo Palco
utente #179 - registrato il 28/04/2002
La mia prima chitarra era una eko e costava 8.000 lire. Tutti i miei amici ne avevano una uguale e nessuno sapeva mettere un solo accordo, compreso me. Sono cresciuto a "Rokes, Beatles e Nutella" nella speranza di imparare a suonare quella benedetta Eko. Ora ho 53 anni e 16 ottime chitarre. I Rokes e i Beatles non esistono più, non so ancora se ho imparato a suonare e soprattutto non so assolutamente cosa fare di tutti quei barattoli di nutella vuoti.
Città: Foggia
Genere: Blues, Country, Jazz, Pop.
Sono interessato a: Chitarra acustica, Chitarra elettrica, Voce.
Sito Internet: http://www.rosa-rosa.it
Artisti preferiti Album preferiti
+ Vedi altri
+ Vedi altri
Attività Risposte ricevute Commenti effettuati Post su People Articoli

Attività

Martin OM42 Paul Simon limited edition
di Jo Palco | 24 agosto 2008 ore 12:51 da (Chitarra)
NdR: sei anni fa Jo Palco recensiva questa splendida "signature" costruita per Paul Simon dalla storica azienda di nazareth. Vale la pena di rileggerla per completare con un po' di sana GAS gli ultimi giorni di ferie (per chi ancora non ha ricominciato il tran tran).
Froggy Bottom H12: La rana ha saltato il fosso
di Jo Palco | 02 maggio 2006 ore 18:21 da (Chitarra)

Ero molto contento della mia Martin 00028VS e non pensavo assolutamente di volerla vendere fino a quando Sirio non ha preso i suoi arnesi da pescatore ed ha lanciato l'amo nel mio lago. L'esca era una Froggy Bottom H12. Me la offriva in cambio della mia Goodall TRLDS12.

Un pick up per l'acustica? sceglilo con le tue orecchie
di Jo Palco | 19 aprile 2006 ore 10:53 da (Chitarra)

Se amate la chitarra acustica munitevi di cottonfioc e corete a visitare questo link http://www.dougyoungguitar.com/pickuptest.htm Ci troverete il suono di oltre venti chitarre di pregio registrate con un microfono a condensatore e comparate con i migliori pikup per acustica in circolazione. Due sono i casi: o dopo l'ascolto diventate esperti di fama mondiale o martellate la vostra acustica e passate alla stratocaster.

Sergeant Grotter Foggian Beatles club band
di Jo Palco | 05 marzo 2006 ore 18:10 da (ONSTAGE)

Per chi suona ed ama i Beatles come noi l'autoidentificazione con i propri miti è quasi automatica. Ben presto si diventa John o Paul e non si abbandona il personaggio se non quando si ripone la chitarra nel fodero per tornare a casa. Accade a noi, cinquantenni quasi rimbambiti ed accade a giovani talenti come i BEATALL, splendida cover band napoletana che per ben tre volte da quando abbiamo aperto LA GROTTA (il Cavern dei poveri) è venuta a trovarci a Foggia.

Un venditore intelligente
di Jo Palco | 25 agosto 2005 ore 11:24 da (Chitarra)

E' piuttosto difficile leggere tra queste pagine qualcuno che tessa le lodi di un negoziante di chitarre. E' più frequente invece trovare la denuncia di un comportamento scorrretto o quantomeno scostante. Questa volta invece vi segnalo un venditore americano che sta rendendo un favore ai suoi potenziali clienti e a se stesso...

Io, Prina, la UPS e la Epiphone con la paletta rotta
di Jo Palco | 30 aprile 2005 ore 18:10 da (Chitarra)

Pare che il 13 porti fortuna, ma è convinzione diffusa che non vada associato al venerdì, giorno jellato per eccellenza. Deve essere vero perchè quello che è accaduto a me ha un inizio fortunato ed una storia molto travagliata. Comunque, venerdì 13 gennaio 2006, più o meno intorno alle 18, dopo averla cercata da mesi per mare e per monti, ho trovato sul sito di PRINA una Epiphone Casino Revolution John Lennon Limited edition come quella che avevo posseduto alcuni anni prima. Non c'era foto, solo il prezzo: 2.500,00 euro, usata. Non ci ho pensato due volte, ho chiamato Paolo, e fidandomi del buon nome del negozio e conoscendo bene le caratteristiche dello strumento l'ho acquistata al volo senza nemmeno chiedere di vedere una foto.

Goodall TRLD 12S
di Jo Palco | 28 febbraio 2005 ore 12:43 da (Chitarra)

James Goodall, liutaio Hawaiano dai capelli voluttuosamente biondi, è sicuramente una voce fuori dal coro tra i costruttori di chitarre acustiche. Ed il coro, in questo caso, è costituito oltre che dalla maggiore concentrazione di fabbriche e liuterie in USA, anche dal nostro stesso immaginario collettivo che non riesce ad accettare che una chitarra non venga dalla terra appartenuta agli indiani fino a poche centinaia di anni fa. Ma chi associa la chitarra acustica solo ai cowboy forse dimentica che il più noto costruttore di chitarre americano, C.F. MARTIN I°, era tedesco, che ll creatore delle Epiphone era Greco e che la chitarra ha indubbie ed indiscusse origini europee.

Il viaggiatore
di Jo Palco | 08 febbraio 2005 ore 17:15 da (Chitarra)

Un viaggiatore. Con questa lapidaria definizione io identifico colui che pur scoprendo mondi e culture fantastiche quanto affascinanti, non riesce a fermarsi più di tanto in un posto, fosse pure il paradiso terrestre. Il viaggiatore sentirà sempre il desiderio di muoversi ancora, di esplorare nuovi orizzonti, di conoscere luoghi nuovi pur avendo la piena consapevolezza delle fatiche, dei disagi e della non remota possibilità di avere come meta un luogo peggiore di quello da cui è partito. Ebbene, io sono un viaggiatore... della chitarra acustica.

Martin OM18GE 1930
di Jo Palco | 03 gennaio 2005 ore 14:13 da (Chitarra)

Martin OM18GE 1930Possedere una Martin della Golden Era, ovvero una Martin Pre-War, è uno dei sogni ricorrenti di quasi tutti i chitarristi acustici del mondo. Potrebbe addirittura essere superfluo ricordare in questa sede che il suono di questi strumenti è - quasi sempre - straordinario, e che la miscela di arte, qualità, ed invecchiamento di queste chitarre le trasforma in oggetti di culto affascinanti con un timbro così sonoro, aperto e armonico da risultare irriproducibile con uno strumento nuovo di pacca. Piccolo ma insormontabile problema: il prezzo delle Martin pre war. Una chitarra del genere a seconda del tipo, dell'anno e delle condizioni, può arrivare a costare quanto un appartamentino al centro di Milano.

John Lennon e il cestino dei rifiuti
di Jo Palco | 16 novembre 2004 ore 18:23 da (Chitarra)

Quando è troppo è troppo. E' in vendita - per giunta già scontata - l'ennesima accozzaglia di schifezze e scarti lennoniani che invece di emozionare sviliscono l'immagine di uno dei più grandi artisti del dopoguerra. L'operazione di dubbio gusto si chiama ACOUSTIC.

La Grotta live music club a Foggia
di Jo Palco | 19 ottobre 2004 ore 09:46 da (Chitarra)

La Grotta live music club a FoggiaHai presente quando ti scappa di suonare live e non c'è nessun posto in cui poterlo fare liberamente senza essere trattati da accattoni della chitarra? Beh, a noi questo succedeva spesso e ci pareva proprio che non ci fosse rimedio quando ad un tratto, mentre eravamo quasi sicuri di aver fatto il nostro tempo e di dover appendere la chitarra al chiodo, non siamo stati folgorati da una ideuzza niente male guardando una vecchia foto del Cavern di Liverpool...

Martin J40, una bella che non abballa?
di Jo Palco | 12 marzo 2004 ore 10:00 da (Chitarra)

C'è chi la definisce la Martin di fascia alta con il miglior rapporto qualità prezzo, chi ritiene che sia la chitarra acustica più indovinata che la Martin abbia mai costruito, chi la ritiene la Martin più versatile e pratica, eppure, la J40 è un vero flop di vendite ed uno dei modelli di serie Martin meno popolari di tutti i tempi. Ma allora, come si dice dalle mie parti, la Martin J40 "è bella ma non abballa?"

Vintage si nasce o ci si diventa?
di Jo Palco | 29 febbraio 2004 ore 14:43 da (Chitarra)

spinguitar

Ma gli strumenti vintage suonano bene solo adesso, o suonavano bene anche quando erano nuovi, prima di diventare vintage?. E' stato il tempo a maturaturarne il suono o più semplicemente negli anni 60 si costruiva con più cura utilizzando materiali migliori? Ed ancora: ma siamo proprio sicuri che il suono dei dischi degli anni 50 e 60 sia il suono che abbiamo in davvero in mente e che ci piacerebbe riprodurre con i nostri strumenti?

PS: Non dimenticate di rispondere anche al sondaggio sulla destra

Un tifoso famoso per Eric Clapton
di Jo Palco | 14 novembre 2003 ore 14:13 da (ONSTAGE)

Di solito i musicisti di fama internazionale se la tirano parecchio e così mi ha particolarmente e piacevolmente stupito vedere nel DVD dei Pink Floyd THE DARK SIDE OF THE MOON (the making of) Roger Waters suonare la sua acustica preferita... una Martin 00028EC (Eric Clapton signature) come la mia. E, ancora più incredibile, con il suono assolutamente identico alla mia. Insomma, che ne dite, è perchè la ritiene una gran chitarra o perchè è un tifoso di lusso per il buon vecchio Eric? Per la cronaca invece David Gilmour ha una Martin D35 di serie

Noi non ci saremo
di Jo Palco | 08 novembre 2003 ore 15:29 da (Chitarra)

Lo dicevano i "nomadi", abituati a camminare parecchio, figuratevi cosa potrrei mai dire io che sono pigro ed abito molto lontano dalla "mecca". Ragion per cui, a nome di chi non ci sarà come me, chiedo ufficialmente un resoconto mostruoso a chi invece sarà protagonista di quello che sta diventando ogni giorno di più "l'evento" chitarristico dell'anno.

Ma soprattutto chiedo in ginocchio al buon patron Biraghi di rinominare le fotografie che puntualmente farà, dando un nome descrittivo che permetta di dare un volto a tutta quella gente che conosciamo solo di nome e di "post". Grazie !

Santa Cruz 12 fret dreadnought
di Jo Palco | 02 novembre 2003 ore 08:21 da (Chitarra)

Se io fossi foco arderei, ma se fossi un chitarrista classico e volessi tradire Segovia per Norman Blake sceglierei una Santa Cruz 12D. La tastiera larghissima (1 7/8) come le chitarre professionali da concerto ed i 12 tasti fuori dal corpo, nonchè la particolare dolcezza del suono, rendono questo strumento una via di mezzo tra uno stumento classico, il liuto, la chitarra battente e la chitarra folk per come siamo abituati a vederla ed immaginarla. Uno strumento decisamente affascinante ed insolito che attira ed incuriosisce chiunque abbia l'opportuntà di vederne da vicino uno.

Santa Cruz OM
di Jo Palco | 26 ottobre 2003 ore 08:32 da (Chitarra)

Paletta santacruz om

La recensione di questa splendida OM del 91 appartenuta al mio amico JJ (James Jones) un cantante chitarrista country che vive a metà tra Rimini e gli states, nasce non solo dalle mie personali impressioni d'uso ma anche da quelle di Enzo Giovannini, attuale proprietario della chitarra e del liutaio veronese Roberto Fontanot che ne ha curato il set up. La Santacruz OM è definita ovunque come il modello più versatile della gamma Santacruz, ed anche il primo ad essere prodotto da Mr. Hoover, fondatore della prestigiosa liuteria che insieme alle Collings insidia da vicino il mercato delle blasonate Martin.

Pax
di Jo Palco | 22 ottobre 2003 ore 22:07 da (People)

Ho ricevuto una lettera, una lettera che mi ha fatto molto piacere, una lettera che io non avrei mai scritto e che invece ho ricevuto. Una mail che riapre una porta che avevo sbarrato. Grazie. Era un segno d'amicizia (e quindi di stima) ciò che cercavo e tu me lo hai dato. Non ci sono vinti, non ci sono vincitori.

Chi trova un amico trova un tesoro
di Jo Palco | 20 ottobre 2003 ore 14:51 da (People)

Proverbi.

I proverbi sono il frutto dell'esperienza altrui. Esperienza che si tramanda, piccole verità che si ripetono nonostante la geografia del mondo cambi e con lui la storia dell'uomo. In questi giorni ne ho trovati parecchi che ben si adattano all'accaduto.

Uno di questi è "chi trova un amico trova un tesoro" ed io, nel valutare se, quanti e quali, "amici" avevo su accordo, ho fatto l'amara scoperta di non averne neppure uno. Conoscenti tanti. Ma la sola conoscenza alle volte non basta, alle volte si sente il bisogno di calore umano e non di fredde risposte formali. Certe volte è bello sentirsi "a casa"

Per fortuna, ho ricevuto invece tanto "inaspettato" affetto da persone che non conosco bene o non conosco affatto; persone che hanno manifestato la loro simpatia ed il loro sconcerto per l'accaduto con una email, a volte anche breve, lapidaria, ma più calda e ben accetta dello stesso sole in quelle giornate buie nelle quali senti il freddo penetrarti nelle ossa. A tutti loro, anche se non leggereanno il mio diario, grazie.

Probabilmente sono stati o resteranno amici di un solo giorno, amici che non sentirò più, o che sentirò raramente perchè in realtà non so assolutamente nulla di loro, ma che costituiscono il mio "tesoro", il mio bottino di guerra o di schermaglia di questi giorni.

Ed ora basta, diario, non voglio annoiarti, salvo nuovi attacchi non voglio parlare più di cose negative. Invece ti racconto che una delle prossime recensioni sarà fatta a 4 mani più il parere di un liutaio famoso. Speriamo che sia una formula vincente.

Infine, ho in mente di fare con un gruppo di amici chitarristi una super sfidona tra tutte le nostre chitarre con votazione separata per estetica, confort, timbrica, focus, proiezione ecc ecc. e vedere se viene fuori qualcosa di interessante o inaspettato.

Guild F50R (1974) Vs Gibson J200 (2002)
di Jo Palco | 19 ottobre 2003 ore 19:29 da (Chitarra)

Guild F50R (1974) Vs Gibson J200 (2002)

La Guild F50, acustica Jumbo nata negli anni 60 e destinata ad essere uno degli strumenti più indicati a dipingere i nascenti scenari musicali west coastiani, era, ed è, prodotta in due versioni con caratteristiche sonore decisamente differenti a seconda dell’allestimento dei legni. La classica F50 ha il top in abete massello, le fasce in acero massello ed il fondo in compensato di acero arcuato; mentre la F50R ha il top in abete massello e, sia fondo che fasce, in palissandro massello. Ma la vera chicca è che fino al 1978 la Guild ha usato per la F50R solo palissandro Brasiliano.

1 di 3   «« Precedente  Successivo »»
Cerca Utente
Seguici anche su:
News
Billy Gibbons suona Rudolph La Renna con il capitano Kirk
SHG Music Show Milano 2018 apre i battenti
Paganini Rockstar
Roy Clark: il chitarrista intrattenitore
Come suona la chitarra in una camera anecoica
Chi ha inventato davvero il tapping
Come suona la mia stanza?
Certificato CITES: quando serve e come ottenerlo
Country Music Hall of Fame: il cerchio non sarà interrotto
Ryman Auditorium: la chiesa americana della musica live
La chitarra sparafulmini degli ArcAttack
Chris Shiflett vende tutto: "ho troppe chitarre!"
La storia del delay
La truffa delle chitarre online a prezzi bassissimi
Ecco perché finirai per acquistare il solito overdrive








Licenza Creative Commons - Chi siamo - Privacy - Accordo.it Srl - P.IVA 04265970964